Dott. Andrea Piana da 25 anni dentista a Verona

Rispondi a: Denti del giudizio quando toglierli?

#10608 Risposta

Dott. Piana Dentista Verona
Amministratore del forum

Non è una domanda banale…ha per caso una foto della radiografia?

Comunque vorrei, senza scrivere un poema, cercare di spiegare in quali casi è meglio estrarlo e a quali complicanze si potrebbe andare incontro.

 

Toglierlo sempre?

La risposta è semplice: NO!

Il perchè è presto detto. Pur rappresentando un intervento chirurgico molto conosciuto e quasi sempre banale, non è però privo di rischi e farli correre senza una evidente ragione, significa agire con leggerezza.

I disturbi del dente del giudizio

Sono vari ed a volte molto poco attribuibili alla sua presenza. Fra i più comuni annoveriamo:

  • Dolore spontaneo nella regione o ai denti vicini. Eventualità presente spesso quando il dente, per mancanza di spazio non fuoriesce completamente e creando aree poco pulibili nella gengiva adiacente cui segue presto o tardi una complicanza settica (infezione). Stiamo parlando della peri-coronarite. In questo caso si potrebbe agire anche solo sulla gengiva, facendo una plastica. Personalmente riservo questo trattamento quando il problema è di lieve entità sennò non rimane che l’estrazione.
  • Ronzii auricolari e dolore nell’area dell’orecchio ed anche cefalee. Questo tipo di disturbo si verifica quasi esclusivamente quando viene interessato il dente del giuzio superiore ed è dovuto ad infiammazione dell’area o a spinte anomale sui denti vicini (estrarre)
  • Dolori vaghi ai denti vicini (anche 2 o 3 denti dopo!). Cio è quasi sempre dovuto a spinte anomale ed a collisione del dente del giudizio che non trova il suo spazio. Eventualità questa molto più frequente di quanto non si possa immaginare ed aggiungerei spesso misconosciuta. (estrarre)
  • Dolori franchi nell’area. Appannaggio questo dei casi in cui l’infiammazione è forte, spesso con complicanze ascessuali e pus. Ma non dimentichiamo che il dente del giudizio può rovinare i denti vicini portandoli alla carie ed a questo punto il dolore è realmente causato dal dente lesionato. (estrazioni spesso di entrambi i denti)
  • Carie del dente del giudizio e sua sintomatologia. Non potevo non ricordare che al pari di altri denti, anche questo si può cariare. Anzi, poichè è per la sua posizione anche più difficile da pulire, la carie è spesso il motivo che porta alla sua estrazione.
    pericoronarite

    pericoronarite

Quando non da sintomi si toglie?

Potrebbe essere necessario levarlo se per la sua posizione potrebbe rovinare i denti attigui (estrazione preventiva) o perchè dovendo eseguire ortodonzia, si ritiene che possa disturbare l’esito della terapia.

Casi che implicano cautela

coronectomia del dente del giudizio

Il rapporto con strutture delicate, come classicamente la vicinanza col nervo mandibolare inferiore per i denti del giudizio inferiori e la vicinanza del seno mascellare per i denti del giudizio superiori, possono aumentare notevolmente il rischio operatorio e suggerire interventi alternativi, meno radicali ma più conservativi, come la coronectomia o le resezioni gengivali dove possibile.

Cosa è un dente incluso? (e va sempre tolto?)

 

Per dente incluso si intende un dente  che non “esce” oltre i tempi fisiologici in cui avrebbe dovuto farlo e rimane dunque visibile solo con una radiografia. Le ragioni per cui debbono essere estratti tali denti non sono diverse da quelle elencate qui sopra e senza le quali NON devono essere estratti!

Altre cause meno frequenti

I casi particolari, ma meno frequenti, sono rappresentati da tumori benigni o no, e cisti  odontogene. Non mi dilungo su questi casi particolari  perchè molto più rari ed appannaggio del chirurgo maxillo-faciale.

 

 

 

Complicanze varie

E motivo per cui non andrebbero estratti senza una valida motivazione. Attenzione, stiamo parlando di casi rari, ma reali……

  • lesioni nervose varie, ma classicamente a carico del nervo alveolare inferiore (estraendo i giudizi inferiori)
  • dislocazioni del dente o parti di esso nel seno mascellare (denti del giudizio superiori)
  • fistole tra cavo orale e sono mascellare (estrazione dei denti del giudizio superiori)
  • fratture varie
  • danni a carico dei denti vicini
  • alveolite post-estrattiva (infezione dell’osso che ospitava il dente)
  • emorragia
  • dolore e gonfiore post-operatorio (passeggero)
  • contrattura dei muscoli masticatori (trisma), (passeggero, ma parecchio seccante)
  • lividi

Concludo dunque affermando che i vantaggi di una estrazione del dente del giudizio possono davvero essere tanti, ma non è giustificabile (a parer mio), l’estrazione sistematica di questi denti. Naturalmente la parola spetta sempre al professionista che, ricordo ancora una volta, deve essere di fiducia.

Dicono di noi....

GIULIA SATTIN
GIULIA SATTIN
14:40 20 Mar 19
Personale molto competente, ambiente confortevole. Prestazioni di qualità eccellente, il miglior centro secondo la mia esperienza.
jack lucky
jack lucky
15:05 01 Feb 19
Ho avuto un urgenza per il figlio, anche se clinicamente urgente non era, ma nonostante tutto il dott Piana vista la mia preoccupazione mi ha ricevuto nel giro di 3 ore! Grazie, grazie davvero. Competenza, professionalità e tanta disponibilità. Consigliatissimo!
Pietro Fanton
Pietro Fanton
20:28 18 Jan 19
Sono venuto allo studio dal dott. Piana dopo avere visto le ottime recensioni in internet. Era una emergenza e lui è stato molto disponibile. Un eccelente professionale. Ho avuto la conferma delle 5 stelle. Grazie al dott. Andrea Piana e al suo staff.
Maurizio Perotti
Maurizio Perotti
18:00 07 Jan 19
Mi sono trovato molto bene. Il migliore!
Barbara Di Martino
Barbara Di Martino
19:08 30 Apr 18
Oltre ad essere una persona gentile e anche molto comprensiva, e' anche un ottimo professionista! Ho avuto altre esperienze con altri dentisti... ma pulizia e professionalita' l'ho trovata in lui.... mi ha risolto problemi nn da poco con una finezza professionale eccellente! Ti ringrazio Andrea.... grazie davverro immensamente!
Guarda tutte le recensioni