Dott. Andrea Piana da 23 anni dentista a Verona

casi-conservativa-dentale

Ricostruzioni estetiche dentali 2

Ricostruzioni estetiche dentali

Comune odontoiatria conservativa

Si può osservare i denti restaurati appaiono anche più bianchi, infatti prima delle otturazioni è stata eseguita una terapia sbiancante delle radici.

Queste terapie sbiancanti tendono a regredire parzialmente, per cui avere un effetto momentaneamente più chiaro, non impensierisce.
 
Ricostruzioni estetiche dentali..prima

Ricostruzioni estetiche dentali..prima

Ricostruzioni estetiche dentali..dopo

Ricostruzioni estetiche dentali..dopo


   

faccette dentali in composito

Faccette dentali in composito

(Odontoiatria conservativa)

In senso classico le faccette dentali in composito dovrebbero comprendere tutta la faccia del dente, mentre in questo caso ed anche per non mutilare inutilmente parte del dente, si è proceduto alla sostituzione delle sole parti giallo-arancio del precedente restauro. Dopo anni di onesto lavoro, questi vecchi restauri (circa 15 anni), ancora validi da un punto di vista funzionale, ma non più accettabili sul piano estetico vengono sostituiti con i medesimi, ma più avanzati restauri con materiali attuali e con spesa risibile.

faccette dentali in composito - prima

faccette dentali in composito – prima

faccette dentali in composito - dopo

faccette dentali in composito – dopo

 

Frattura incisivi superiori

Frattura degli incisivi superiori

(Rottura da trauma per caduta)

 

Un piccolo video per schematizzare le procedure che sovente si attuano in caso di notevole distruzione del dente. I passaggi chiave sono:

*la cura canalare

*la costruzione di un perno moncone

*il montaggio di una corona

 

Un evento questo che capita nella maggioranza dei casi su ragazzi o bambini che durante giochi o attività sportive, subiscono traumi alla faccia. Il risultato è sovente la frattura di uno o più elementi dentali dei settori frontali. In questo caso dobbiamo agire in 2 modi distinti….il dente alla vostra sinistra con la perdita del pezzo più importante ha bisogno di un intervento complesso che consiste nella preventiva devitalizzazione del dente. Azione questa necessaria in quanto in seguito all’urto il dente era andato in necrosi. Tanto per spiegare anche a chi di denti non si intende affatto, quando il dente muore, il canale del nervo va trattato (cura canalare) per evitare infezioni croniche e la formazione di granulomi e ascessi. Fatto ciò, per ricostituire un certo appiglio, si confeziona un perno  moncone armato con una fibra di vetro (seconda figura) e immediatamente un dente provvisorio in resina (terza figura). E’ il momento di pensare al dente vicino. Quest’ultimo essendo molto meno compromesso non ha avuto bisogno di grandi interventi ed una semplice ricostruzione in composito estetico attuata in un’unica seduta ha dato un risultato soddisfacente (quarta figura). Finalmente possiamo terminare il caso con una corona completamente bianca in disilicato di litio, molto resistente e senza metallo (metal-free). Si può intuire come non siano interventi rapidissimi, ma considerata la posta in gioco che spesso condiziona psicologicamente i ragazzi/e ed i loro rapporti sociali, direi di non lesinare attenzione e perfezione nel recupero del sorriso. Per chi fosse interessato, in questa pagina ho un filmatino animato che spiega i passaggi chiave di un recupero per denti molto compromessi.

Frattura incisivi superiori

Frattura incisivi superiori perno mocone

Perno moncone e provvisorio

ricostruzione del dente vicino

Frattura incisivi superiori Caso terminato

Ricostruzioni in composito

Ricostruzioni in composito per carie gravi

Ancora una volta è possibile dimostrare come con interventi ricostruttivi eseguiti a regola d’arte, sia possibile guadagnare l’estetica in modo “verticale” con risorse veramente limitate.

ricostruzioni in composito prima

ricostruzioni in composito prima

ricostruzioni in composito dopo

ricostruzioni in composito dopo

 
 

Macchia bianca denti (fluorosi)

 

 

Macchia bianca sui denti e sua correzione

(fluorosi)

 

Non di rado mi capita di osservare nel mio studio, dei pazienti che lamentano la presenza di macchie bianche sui denti dall aspetto “gessoso” che in caso di sbiancamento degli stessi per altre ragioni, si evidenziano ancor di piú. Hanno inoltre la caratteristica di essere piú marcate se osservate con angolature diverse o fonti di luce diverse (esemio se si passa dala luce naturale ad alcune luci artificiali).

Le origini possono essere diverse, ma riconducono tutte ad una genesi dello smalto alterata.

Eccole quindi manifestarsi dopo alcune malattie nell’etá in cui si formano i denti definitivi (4-6 anni) o piú tipicamente dopo che per un eccesso di zelo da parte dei genitori, sia stato somministrato fluoro (per rinforzarli!) in dosi eccessive (fluorosi).

Diciamo comunque che nella maggioranza dei casi si tratta solo di un problema estetico, e solo raramente giungono all’ossevazione carie sovrapposte alle macchie.

La correzione puó avvenire in tanti modi….é tipica la proposta da parte di molti colleghi, di eseguire una facetta in ceramica o anche ricoprire il dente con una corona (capsula) completa. Per quanto siano tutte scelte congrue, mi permetto di osservare che nella maggioranza dei casi, eliminare con una fresa ad alta velocitá la parte bianca ed applicare del composito (materiale per otturazioni estetiche), risolve il problema in modo piú che soddisfacente, senza mutilare il dente con soluzioni pú invasive.
Ecco qui un caso che avevo disperso nell’ archivio fotografico (e che una recente paziente mi ha simolato a rispolverare..), che ben dimostra come in una sola seduta si possa ritornare a sorridere con buona estetica.

Macchia bianca denti

Macchia bianca denti correzione

sbiancare i denti: Quando il dente è necrotico

Sbiancare i denti: Quando il dente è necrotico

In questo caso la paziente non si spiegava come mai un dente perfettamente sano fosse diventato scuro…ebbene, talvolta capita che un trauma inosservato sul dente, carie od altre cause non facilmente riconoscibili, la polpa dentinale vada in necrosi. La conseguenza estetica è un notevole scurimento dovuto all’assorbimento da parte della dentina bianca del sangue decomposto rimasto stagnante per anni nell’interno della camera pulpare.
La richiesta era naturalmente se fosse possibile schiarirlo. Ebbene, è utile sapere che si tratta di una pratica semplicissima e totalmente indolore. Ecco un tipico risultato.
Va chiarito che in questo caso non basta un prodotto esterno o il LASER, ma è necessario aprire la camera pulpare dalla parte del dente verso il palato, e dopo una pulizia meticolosa, si utilizzano degli schiarenti che agiscono per alcuni giorni.
 
 
Dente necrotico

Dente necrotico

Sbiancare un dente necrotico (risultato)

Sbiancare un dente necrotico (risultato)

Correzione estetica di un diastema

Correzione estetica di un diastema

Il diastema non è altro che lo spazio più o meno accentuato che a volte hanno i denti fra loro. Quando questo accade negli incisivi frontali, puù rappresentare un fastidioso problema estetico. Con semplici interventi ricostruttivi e sbiancamento professionale, ci si può liberare di questo inestetismo per sempre.  vedi un altro caso

 
 
 

 

diastema

correzione diastema

 

sbiancamento denti devitalizzati

Sbiancamento denti devitalizzati

Denti scuri in conseguenza di vecchie cure canalari e di otturazioni in composito ormai ingiallito dal tempo. Bisogna rcordare che le otturazioni sono fatte con materiali sintetici a base resinosa che tendono a cambiare colore con gli anni. sebbene oggi questi materiali siano molto migliorati, ci ritroviamo a fare i conti con le otturazioni di molti anni fa dove la permanenza delle caratteristiche estetiche era assai inferiore.
La pratica semplicissima con cui si pone rimedio è totalmente indolore e anche piuttosto semplice. Ecco un tipico risultato.

Va chiarito che nel caso del dente devitalizzato non basta un prodotto esterno o il LASER, ma è necessario aprire la camera pulpare dalla parte del dente verso il palato, e dopo una pulizia meticolosa, si utilizzano degli schiarenti che agiscono per alcuni giorni. Solo dopo si procede con la sostituzione delle vecchie otturazioni.

sbiancamento denti devitalizzati (prima)

 sb  

diastema dentale rimedi

Diastema dentale in incisivi parodontosici

Il diastema non è altro che lo spazio più o meno accentuato che a volte hanno i denti fra loro. Nell’esempio qui sopra abbiamo una paziente con parodontosi accentuata (piorrea), che ha “spinto” in fuori gli incisivi rendendoli molto inestetici. Qui non si ha certo la pretesa di annullare gli effetti della malattia parodontale con una correzione estetica del diastema, ma, oltre i presidi terapeutici adeguati alla parodontosi, si può affiancare la ricostruzione estetica del sorriso con una sola seduta ed un costo risibile.   vedi un altro caso

 

 

 

 

Come appare al sorriso (prima)ecco la visuale prima

diastema dentale rimedi (dopo)    ecco invece come appare dopo

dentista a verona

Dott. Piana dentista a Verona

Pronto soccorso dentistico

Pronto soccorso dentistico Verona

splintaggio denti

Splintaggio denti

(ovvero legare i denti che dondolano)

Lo splintaggio è l’unione di più denti fra di loro. Le ragioni per le quali si effettua possono essere diverse, e aggiungo che ricorrerci senza un buon criterio è talvolta anche dannoso. Infatti spesso la mobilità di uno o più denti sono da ricercarsi fra i rapporti occlusali, e costringerli con una legatura (splintaggio), può portare solo alla frequente rottura dello splint o addiritura alla mobilità di tutto il gruppo dentale legato se non ancora alla sofferenza dei denti dell’arcata opposta. Inoltre l’igiene diventa più difficile con tutte le problematiche del caso.

Pur non caldeggiando particolarmente questa tecnica, devo riconoscere che in taluni casi permette la permanenza in bocca di denti che viceverse si perderebbero rapidamente.

Dopo avere valutato con estrema attenzione PERCHE’ alcuni denti si muovono, si può ricorrervi, ma solo facendo un manufatto molto liscio, preciso e invisibile allo sguardo.

In questo caso siamo di fronte ad una grave parodontosi con importante perdita ossea a carico di alcuni denti inferiori e conseguente importante mobilità. Prima di procedere allo splint, è doveroso spegnere qualsiasi infiammazione e istruire adeguatamente il paziente sulle operazioni di pulizia da effettuare a casa e ad intervalli regolari in studio da noi….

splintaggio1 splintaggio2 splintaggio3

dentista a verona

Dott. Piana dentista a Verona

Pronto soccorso dentistico

Pronto soccorso dentistico Verona

Ameloplastica

Ameloplastica estetica dei denti antero-superiori

Ecco un esempio molto comune di intervento sullo smalto a scopo estetico. Il paziente voleva rivestire i denti con delle ceramiche, ignorando che spesso, con denti sani e di buon colore è sufficente una modellazione dello smalto per sottrazione ed ottenere in una sola seduta, un risultato soddisfacente. Certo, se si vuole di più, è necessario intervenire protesicamente, ma spesso i pazienti escono felici dallo studio con questi ritocchi elementari.

ameloplastica1

Ameloplastica prima

Ameloplastica dopo

Ameloplastica dopo

sbiancare dente devitalizzato

Sbiancare dente devitalizzato (vecchissima cura canalare)

In questo caso la colpevole è una devitalizzazione datata che ha colorato la dentina in modo molto marcato.
Un prodotto esterno o il LASER sarebbero solo “acqua fresca”.E’ necessario riaprire la camera pulpare dalla parte del dente verso il palato, pulire alla perfezione e utilizzare schiarenti specifici per alcuni giorni. Il tutto senza provare il benchè minimo dolore….
Il risultato può apparire addiritura eccessivo, ma in realtà è quasi auspicabile perchè col tempo c’è un minimo ritorno ad un colore più scuro che sarà dunque “bilanciato”.
(la paziente un po’ scettica vuole provare su un solo dente)

 

 

 

sbiancare dente devitalizzato prima

sbiancare dente devitalizzato dopo