La pressione su un dente mi provoca dolore

Questo argomento contiene 112 risposte, ha 4 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Dott. Piana Dentista Verona 8 novembre 2018 at 6:02.

Stai vedendo 113 articoli - dal 1 a 113 (di 113 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #400 Risposta

    Franco
    Partecipante

    Salve, ho questo problema: quando applico un po’ di pressione ad un molare, ad esempio masticando o battendo con un dito sul dente, provo un po’ di dolore, a volte forte, a volte meno. A cosa può essere dovuto e come posso risolvere?

     

    dentista a verona
    Dott. Piana dentista a Verona
    Pronto soccorso dentistico
    Pronto soccorso dentistico Verona
    #401 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Franco ha scritto:

    Salve,
    ho questo problema: quando applico un po’ di pressione ad un molare, ad esempio masticando o battendo con un dito sul dente, provo un po’ di dolore, a volte forte, a volte meno.
    A cosa può essere dovuto e come posso risolvere?

    Ha appena descritto uno dei più comuni sintomi dentali….ma andiamo con ordine: il dente è devitalizzato o no? Se non lo fosse potrebbe essere una recidiva cariosa sopratutto se si accompagnasse una spiccata sensibilità “al freddo” e quindi la soluzione potrebbe essere la conseguente otturazione. Ma se viceversa non fosse vitale e ancora di più se vi fosse una vecchia devitalizzazione, allora il discorso cambierebbe perchè in questi casi la responsabilità del dolore è da ricercarsi nelle infezioni dovute o a cure canalari incongrue o alla necrosi della polpa dentale (vedi altro post sulla necrosi di un dente) conseguente a carie o grosse ricostruzioni in vicinanza delle parti sensibili del dente. In questo caso la terapia dovrà essere la cura canalare o la sua ripetizione qualora già vi fosse. La verifica di tutto ciò comporta una visita dallo specialista e una radiografia della zona e/o un test per valutare la vitalità della polpa del dente. Altre volte ( per fortuna più rare) la responsabilità del dolore è dovuta alla frattura del dente o ad altre cause molto più rare che non è il caso di elencare qui.
    Cordiali saluti

    P.s. Per chi fosse interessato aggiungo un esaustivo articolo sulla devitalizzazione di un dente, che riguarda strettamente questo argomento.

    #406 Risposta

    Franco
    Partecipante

    La ringrazio per la risposta. Il dente a cui mi riferisco non è devitalizzato e non è per niente sensibile al freddo o a caldo. Cosa consiglia di fare?

    #407 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Franco ha scritto:

    La ringrazio per la risposta. Il dente a cui mi riferisco non è devitalizzato e non è per niente sensibile al freddo o a caldo. Cosa consiglia di fare?

    La mancata sensibilità al freddo potrebbe deporre per una necrosi della polpa del dente…in sostanza il dente è “morto”. Come già Le dicevo sarebbe tassativo un test di vitalità dallo specialista. Se non vitale sarà opportuna la cura canalare, ma se così non fosse personalmente rifarei immediatamente la ricostruzione (se presente), o valuterei anche con radiografia, la presenza di qualche carie magari non visibile ad un primo esame obiettivo.

    #439 Risposta

    Edo
    Partecipante

    Mi scusi, ma non mi è ancora chiara una cosa: Perchè se un dente è devitalizzato deve fare ancora male? (sopratutto quando si mastica)

    #440 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Edo ha scritto:

    Mi scusi, ma non mi è ancora chiara una cosa: Perchè se un dente è devitalizzato deve fare ancora male? (sopratutto quando si mastica)

    Capisco che non sempre può essere chiaro per i non addetti ai lavori, ma semplificando, se un dente devitalizzato provoca dolore, la responsabilità non può certo essere del nervo che non c’è più, ma molto più probabilmente ad un’infezione conseguente ad una devitalizzazione+cura canalare sfortunata che non ha risolto il problema. In altre parole, lo sporco residuo nella radice e/o una imperfetta sigillatura dei canali radicolari (dove c’era il nervo) mantiene viva l’infezione un po’ come farebbe un pelo incarnito….o si toglie il “pelo” o l’infezione resta. Nel nostro caso la prima cosa da fare è ripetere la cura canalare con molta più attenzione.
    Spero ora di essere stato chiaro.

    #4046 Risposta

    Ezio

    Salve, avrei da chiedere una precisazione: Tre giorni fa mi hanno devitalizzato un molare, solo che ancora se ci mastico sopra sento dolore. In sostanza dopo quanto posso masticare su un dente appena devitalizzato? Grazie mille

    #4048 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Salve, avrei da chiedere una precisazione: Tre giorni fa mi hanno devitalizzato un molare, solo che ancora se ci mastico sopra sento dolore. In sostanza dopo quanto posso masticare su un dente appena devitalizzato? Grazie mille

    La risposta a queste terapie purtroppo è bizzarra, nel senso che a volte la sintomatologia si spegne immediatamente già all’inizio del trattamento, ma a volte (non rarissimo), va diversamente e prima che il dolore “al tocco” si plachi possono passare alcuni giorni. Comunque molto raramente li ho osservati durare più di 3/5 giorni. Non lo solleciti ed abbia un po’ di pazienza. Magari è bene associare in taluni casi una terapia antibiotica, perché il male è pressoché sempre di origine batterica. Non dimentichiamoci che la bocca è molto ricca di batteri.

    #5541 Risposta

    Rosa

    Anche io ho questo problema al dente. Quando faccio pressione sta molare mi da fastidio ma non è sensibile agli stimoli termici.
    Quando mangio, raramente, mi fa male, in genere quando mastico qualcosa di più o meno duro, ma si esaurisce immediatamente non appena la pressione scompare. Mesi fa ho prenotato una visita e ho subito un’analisi ravvicinata e radiografie e non c’era presenza di carie. Il fastidio in seguito è passato. È tornato quasi un mese fa, ho fatto una pulizia dentale e ho presentato il problema a questo dentista, che non è lo stesso della prima volta. Ha fatto anche lui una visita ravvicinata con una specie di fotocamera di cui mi sfugge il nome più la radiografia. Risultato? Non c’è carie. Mi è stata diagnosticata una lieve irritazione gengivale. Ma può durare più di un mese? Ah,
    aggiungo che il punto che mi da fastidio è un po’ tagliente .
    Non so più che pensare, sta diventando una fissazione.

    #5544 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Mi sarebbe piaciuto farle una visita 😊. Alcune volte questi sintomi sono dei veri e propri rompicapo. Da ciò che mi racconta però non vedo un test di vitalità della polpa del dente e della sua eventuale mobilità (contatto anomalo?). Il fatto che non senta gli stimoli termici può deporre per una necrosi del dente…anche senza carie! Inoltre è indispensabile sondare la gengiva per appurare la presenza di tasche.
    Le hanno mai proposto un esame TAC per escludere altre cause come microfratture o processi infettivi non visibili con radiografie standard ? A me è successo. … Se avesse novità mi faccia sapere, sono curioso.

    #5545 Risposta

    Rosa

    Buon giorno, e grazie per la risposta.
    Lunedì prenoteró un’altra visita ed esporro questi possibili problemi che mi ha elencato lei.
    Sarò lieta di informarla 😄

    #5668 Risposta

    Ilaria

    Buongiorno, io ho un problema molto serio di dolore alla pressione/masticazione. Mi era già venuto l’anno scorso fortissimo con anche sensibilità al caldo e al freddo. Dopo mesi è andato via e sono stata bene all’incirca un anno. Ad ottobre mi è tornato molto molto forte ma questa volta senza sensibilità al caldo freddo. Ho mangiato per 2 mesi passati e frullati perchè qualsiasi cosa che fosse un minimo duro o ruvido mi provocava una scossa/dolore lancinante. Sembrava che si fosse alleviato in queste ultime settimane e ora sono di nuovo punto e a capo. Sto male da 4 mesi e sono seriamente preoccupata perchè non riesco ad uscirne. Mi sono fatta vedere da 3 dentisti mi hanno detto che ho le gengive perfette e denti perfetti. Mi hanno fatto fare una pulizia dei denti ma non è servita..Non so più cosa fare..

    #5671 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Buongiorno, io ho un problema molto serio di dolore alla pressione/masticazione. Mi era già venuto l’anno scorso fortissimo con anche sensibilità al caldo e al freddo. Dopo mesi è andato via e sono stata bene all’incirca un anno. Ad ottobre mi è tornato molto molto forte ma questa volta senza sensibilità al caldo freddo. Ho mangiato per 2 mesi passati e frullati perchè qualsiasi cosa che fosse un minimo duro o ruvido mi provocava una scossa/dolore lancinante. Sembrava che si fosse alleviato in queste ultime settimane e ora sono di nuovo punto e a capo. Sto male da 4 mesi e sono seriamente preoccupata perchè non riesco ad uscirne. Mi sono fatta vedere da 3 dentisti mi hanno detto che ho le gengive perfette e denti perfetti. Mi hanno fatto fare una pulizia dei denti ma non è servita..Non so più cosa fare..

    Il suo dente è molto probabilmente necrotico. Se legge i primi post dell’argomento vi corrisponde perfettamente. In sostanza ha avuto prima una forte pulpite (sensibilità al freddo) e poi il benessere perché il nervo è morto. Solo dopo un tempo variabile subentrano i problemi di carattere infettivo che avverte ora, ma senza sensibilità al freddo…semmai al caldo. Strano che i colleghi non si siano accorti. Hanno fatto un test di vitalità?

    #5690 Risposta

    Margherita

    Buongiorno. Il mio caso è forse più complesso poichè mi è stata rimossa una cisti che includeva le radici del 24 e il 25. Entrambi sono stati devitalizzati ( al 24 era gia stata fatta la terapia canalare anni fa ed è stato ritrattato un mese fa, il giorno prima dell’intervento). Ad entrambi i denti è stata fatta l’apicectomia insieme alla rimozione della cisti. Adesso a distanza di un mese io sento sul 24 un grande dolore mentre mastico… A cosa è dovuto questo dolore alla pressione del dente? Sono molto preoccupata. Grazie.

    #5694 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Buongiorno. Il mio caso è forse più complesso poichè mi è stata rimossa una cisti che includeva le radici del 24 e il 25. Entrambi sono stati devitalizzati ( al 24 era gia stata fatta la terapia canalare anni fa ed è stato ritrattato un mese fa, il giorno prima dell’intervento). Ad entrambi i denti è stata fatta l’apicectomia insieme alla rimozione della cisti. Adesso a distanza di un mese io sento sul 24 un grande dolore mentre mastico… A cosa è dovuto questo dolore alla pressione del dente? Sono molto preoccupata. Grazie.

    Sì, è sicurmente più complesso. I suoi denti hanno già detto una volta che non gradivano il trattamento canalare (facendo una cisti). Ora è stata rifatta tale cura e in aggiunta una apicectomia che sembra insufficiente. I premolari superiori sono denti veramente insidiosi e con le cure canalari, possono tendere alla frattura piuttosto frequentemente rispetto agli altri. Ha fatto una tac per capire se esiste frattura? Aveva dei perni moncone?
    Comunque, se dovesse fare estrazioni, si ricordi che devono essere fatte in modo magistrale per non danneggiare ulteriormente l’osso che ospiterà eventuali impianti….

    #5729 Risposta

    Nome

    Salve ho un problema da 4 mesi che uso l’ apparecchio Invisalign…. Ma da giorni sento dolore alla tempia che si estende su la mezza arcata dei denti superiori fini al molare… Pesa vi fosse sinusite ma l otorino mi ha detto che è nevralgia ortodontica…effettivamente appena levo le mascherine ( invisalign) il dolore passa….. Possibile che chiudendo la bocca faccio troppa pressione sul molare ?

    #5734 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    No, lei non ha responsabilità. La forza con cui si serrano i denti è sostanzialmente involontaria. Ha ragione il suo otorino, ma le consiglio comunque di farsi visitare da suo ortodonzista, alcune volte dei banali ritocchi possono essere di grande aiuto.

    #5740 Risposta

    Arianna

    Buona sera Dott. Piana. Da qualche mese anche io avverto dolore ad un molare durante la masticazione. Mi sono già recata dal mio dentista e ho spiegato che mi fa male in un punto preciso del dente. Lui ha aperto il dente ed è rimasto sorpreso nel trovarlo sano. Ora, un anno fa lo stesso dente ha subito una infiltrazione di una vecchissima carie curata anni fa. L’anno scorso è stato pulito, otturato e solo dopo mesi è apparso il dolore che sento ancora. Mi scusi ma se il dente è sano, come fa a fare così male? 😅 Lei ha idea di cosa possa essere e di cosa si possa fare? Grazie

    #5745 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Buona sera Dott. Piana. Da qualche mese anche io avverto dolore ad un molare durante la masticazione. Mi sono già recata dal mio dentista e ho spiegato che mi fa male in un punto preciso del dente. Lui ha aperto il dente ed è rimasto sorpreso nel trovarlo sano. Ora, un anno fa lo stesso dente ha subito una infiltrazione di una vecchissima carie curata anni fa. L’anno scorso è stato pulito, otturato e solo dopo mesi è apparso il dolore che sento ancora. Mi scusi ma se il dente è sano, come fa a fare così male? 😅 Lei ha idea di cosa possa essere e di cosa si possa fare? Grazie

    Un dolore che appare dopo qualche mese è da mettere in relazione con qualche cosa che è successa nel frattempo. Le cause possono essere molte, ma per darle una mano ho bisogno di altri elementi.
    : Il dente è vivo o è stato devitalizzato? Il collega ha fatto delle radiografie? Che dente è? Ha verificato con una radiografia panoramica che non vi siano altri problemi come per esempio denti inclusi nelle vicinanze? Ha sensibilità al freddo o al caldo sicuramente riferibili al dente in questione?

    #5822 Risposta

    Arianna

    Il dente è vivo, non sono state fatte radiografie. Si tratta del primo molare dx inferiore. Non sono state fatte panoramiche e non ho alcuna sensibilità a caldo e freddo. Cosa suggerisce? 😊

    #5824 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Il dente è vivo, non sono state fatte radiografie. Si tratta del primo molare dx inferiore. Non sono state fatte panoramiche e non ho alcuna sensibilità a caldo e freddo. Cosa suggerisce? 😊

    Dico che senza un accertamento radiologico siamo già “a piedi”. Il fatto che non abbia alcuna sensibilità termica è un fatto molto sospetto. Allora….radiografia e test di vitalità obbligatori. La prova definitiva si potrebbe avere rimuovendo l’otturazione senza anestesia, fermandosi beninteso al primo segno doloroso. Se non si avverte nulla la necrosi è certa.
    Mi faccia sapere gli sviluppi 😊.

    #6414 Risposta

    Laura

    Gentile Dott.Piana, sono sei mesi che non riesco a risolvere un problema all’ultimo premolare in alto a dx. inizialmente mi dava la sensazione di bruciore poi dolore alla pressione in un punto ben preciso, i dentisti dove sono stata mi hanno fatto due piccole otturazioni ma il bruciore e dolore  ( no pulsazione) non sono mai scomparsi, infine un mese fa il dentista mi ha devitalizzato il premolare e a distanza di un mese continuo ad avere lo stesso bruciore nell’arco della giornata e quando ci mastico sopra, insomma dalle radiografie non c’erano anomalie (granulomi) il dente è devitalizzato e io sono logorata dal fastidio costante e demoralizzata, un suo consiglio cortesemente, grazie. Laura

    #6418 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Gentile Dott.Piana, sono sei mesi che non riesco a risolvere un problema all’ultimo premolare in alto a dx

    Non riesce a mandarmi una radiografia dopo la devitalizzazone?

    #6421 Risposta

    Laura

    Gentile Dott.Piana, la radiografia del dente devitalizzato dovrei farmela dare al controllo che devo fare a fine maggio, nella precedente mail non le avevo specificato che in questo mesi sono stata da ottorino e neurologo che non hanno riscontrato niente perché i dentisti che avevo interpellato dicevano che non c’era niente di anomalo che riguardava i denti, attualmente convivo con il solito bruciore e dolore localizzato sotto al premolare che va e viene nell’arco della giornata. La ringrazio.Laura

    #6423 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Gentile Dott.Piana, la radiografia del dente devitalizzato dovrei farmela dare al controllo che devo fare a fine maggio, nella precedente mail non le avevo specificato che in questo mesi sono stata da ottorino e neurologo che non hanno riscontrato niente perché i dentisti che avevo interpellato dicevano che non c’era niente di anomalo che riguardava i denti, attualmente convivo con il solito bruciore e dolore localizzato sotto al premolare che va e viene nell’arco della giornata. La ringrazio.Laura

    Occorre considerare che non sempre abbiamo una diagnosi precisa, però a dente devitalizzato non è cambiato niente? Stessi identici sintomi? In questi casi dubbi è opportuno sempre valutare anche i denti vicini ed escludere comunque che vi sia una frattura del dente non visibile ad una prima visita (purtroppo frequente per i premiolari superiori). A questo punto potrebbe dirci qualcosa in più una TAC Cone-Beam dell’area interessata. Comunque quando avrà la radiografia in mano la posti qui. Grazie

    p.s. quanti anni ha?

    #6425 Risposta

    Laura
    • Gentile Dott.Piana, ho 51 anni e prima di fare devitalizzare il premolare uno dei dentisti interpellati mi ha devitalizzato il molare vicino che era incapsulato da tanti anni e non dava alcun problema, comunque provvedo per farmi fare una Tac come da suo consiglio, la ringrazio molto.Laura
    #6427 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum
    • Gentile Dott.Piana, ho 51 anni e prima di fare devitalizzare il premolare uno dei dentisti interpellati mi ha devitalizzato il molare vicino che era incapsulato da tanti anni e non dava alcun problema, comunque provvedo per farmi fare una Tac come da suo consiglio, la ringrazio molto.Laura

    Va bene….mi raccomando non TAC normale, ma TAC CONE BEAM, sono molto più precise…

    #6435 Risposta

    cris

    Salve dottore,

    Ho un problema all’ultimo e penultimo molare bassi sx. In sostanza:

    1) ultimo molare. Otturato per carie negli anni 90, infiltrato (visto grazie a tac) e riotturato nel 2012. Nuovamente dolore – random, non alla pressione – da qualche mese…diagnosi di invecchiamento e infiltrazione…riotturato un mese fa. Una settimana dopo l’ultima otturazione, dolori forti in masticazione. Modellato per sospetta errata chiusura…nulla di cambiato. Oggi, ad un mese, sempre dolore ma pare diminuito.

    2) penultimo molare…stessa storia, solo che non faceva male dopo la riotturazione nel 2011 e quindi non è stato toccato. Paradossalmente, ha iniziato a dolere alla pressione dopo che il suo “vicino” è stato otturato un mese fa!

    Dal 2011 tutti mi hanno proposto devitalizzazioni e protesi. Davvero è l’unica via?

    #6438 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    …riotturato un mese fa. Una settimana dopo l’ultima otturazione, dolori forti in masticazione. Modellato per sospetta errata chiusura…nulla di cambiato. Oggi, ad un mese, sempre dolore ma pare diminuito. 2) penultimo molare…stessa storia, solo che non faceva male dopo la riotturazione nel 2011 e quindi non è stato toccato. Paradossalmente, ha iniziato a dolere alla pressione dopo che il suo “vicino” è stato otturato un mese fa! Dal 2011 tutti mi hanno proposto devitalizzazioni e protesi. Davvero è l’unica via?

    Quando le ricostruzioni sono estese, possono dare segni di sofferenza cronica magari poco evidenti negli anni, fino a determinare la necrosi del dente con tutte le sequele correlate. Non mi stupisce neanche che il dolore apparisse a più di un dente.  Il dolore in bocca non è sempre così ben localizzabile.  Probabilmente a lei sono successe proprio queste cose fino al maniferstarsi di una sintomatologia più marcata.

    Se ancora non l’ha fatto, si faccia fare un test di vitalità e poi proceda con la cura canalare del dente più lontano. Se i sintomi regrediscono probabilmente ha finito……se sentisse ancora qualcosa al dente vicino, dovrà valutare l’estensione della terapia anche a quest’area.

    La protesi non dipende dai sintomi, ma dell’estensione della carie (ormai ricostruzione).Infatti se il dente è molto distrutto, farci sopra una corona è un atto di buon senso che lo garantirà nel tempo molto più che una ricostruzione.

    #6635 Risposta

    Antonio

    Buonasera… Ho rifatto 3 volte in un mese l otturazione ad un molare in basso a destra… Provo fitte durante la masticazione di cibi un po duri(biscotti, cracker ecc)  sono riuscito a capire la parte dove sento il dolore e sarebbe il margine che divide questo molare dall’altro… Ho fatto una radiografia e il dentista vede un leggero dislivello del molare nel punto dove sento dolore nel masticare… Mercoledì mi toglie d nuovo l’otturazione(l’ultima volta ha messo 2 sottofondi d calcio e composito in vetro mi sembra) e mi ricostruisce un po il bordo del molare sperando tutto si risolva… Non vorrei arrivare alla devitalizzazione soprattutto per  i costi…. Magari resistere ancora qualche anno… Secondo voi questo dolore a cosa è dovuto? L otturazione è abbastanza grande ma il nervo è vivo xke quando mi toglie la vecchia otturazione senza anestesia sento un po di dolore…. Aspetto vostri consigli…. Grazie

    #6638 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Buonasera… Ho rifatto 3 volte in un mese l otturazione ad un molare in basso a destra… Provo fitte durante la masticazione di cibi un po duri(biscotti, cracker ecc) sono riuscito a capire la parte dove sento il dolore e sarebbe il margine che divide questo molare dall’altro… Ho fatto una radiografia e il dentista vede un leggero dislivello del molare nel punto dove sento dolore nel masticare… Mercoledì mi toglie d nuovo l’otturazione(l’ultima volta ha messo 2 sottofondi d calcio e composito in vetro mi sembra) e mi ricostruisce un po il bordo del molare sperando tutto si risolva… Non vorrei arrivare alla devitalizzazione soprattutto per i costi…. Magari resistere ancora qualche anno… Secondo voi questo dolore a cosa è dovuto? L otturazione è abbastanza grande ma il nervo è vivo xke quando mi toglie la vecchia otturazione senza anestesia sento un po di dolore…. Aspetto vostri consigli…. Grazie

    Sinceramente rifare una ricostruzione per la quarta volta in un mese mi sembra senza senso. Quando il broblema esiste si deve affrontarlo e non “vivacchiare”….Per la mia esperienza avrei abolito tutti i sottofondi se non vi è esposizione della parte vitale del dente (la polpa), se ancora persiste la sintomatologia, la devitalizzazione potrebbe rendersi necessaria, dopo avere escluso però la presenza di fratture o microfratture del dente….ma questo deve pensarlo il suo dentista. Mi faccia sapere gli sviluppi.

    #6691 Risposta

    Monia

    Gentile Dott. Piana

    ho 41 anni e all’età di 15 anni mi è stata fatta una otturazione in argento al sesto dente inferiore destro. Il molare era molto cariato, ma malgrado l’enorme cavità il Dott. magistralmente me lo ha salvato, facendomi passare sereni questi anni. Un mese fa si è spaccato un pezzettino della corona di questo molare, meno di un quarto, la faccetta interna alla bocca. Il dentista (un altro) mi ha spiegato che nel tempo le dilatazioni caldo-freddo dell’argento hanno creato delle micro lesioni che hanno portato a questa spaccatura. Dopo le lastre ecc. mi ha detto che il dente era vivo e ancora ben otturato e che avrebbe applicato una corona lasciando sotto l’argento, e lavorandolo usandolo come moncone per appoggiare la nuova corona. Mi ha detto di fare sciacqui con acqua e sale x una settimana dopo avermi applicato la corona provvisoria, che non mi ha dato alcun problema. Sei gg fa mi ha messo la definitiva e quando ha premuto ho sentito un dolore acuto e forte. Di notte ho sentito occasionalmente che mi pulsava. Ed occasionalmente anche il giorno dopo. Ma la cosa che mi sta facendo preoccupare è che sento fastidio se ci mastico sopra. Cosa posso fare? È normale? Devo aspettare o devo ritornare dal Dott. ?

    #6694 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Gentile Dott. Piana ho 41 anni e all’età di 15 anni mi è stata fatta una otturazione in argento al sesto dente inferiore destro. Il molare era molto cariato, ma malgrado l’enorme cavità il Dott. magistralmente me lo ha salvato, facendomi passare sereni questi anni. Un mese fa si è spaccato un pezzettino della corona di questo molare, meno di un quarto, la faccetta interna alla bocca. Il dentista (un altro) mi ha spiegato che nel tempo le dilatazioni caldo-freddo dell’argento hanno creato delle micro lesioni che hanno portato a questa spaccatura. Dopo le lastre ecc. mi ha detto che il dente era vivo e ancora ben otturato e che avrebbe applicato una corona lasciando sotto l’argento, e lavorandolo usandolo come moncone per appoggiare la nuova corona. Mi ha detto di fare sciacqui con acqua e sale x una settimana dopo avermi applicato la corona provvisoria, che non mi ha dato alcun problema. Sei gg fa mi ha messo la definitiva e quando ha premuto ho sentito un dolore acuto e forte. Di notte ho sentito occasionalmente che mi pulsava. Ed occasionalmente anche il giorno dopo. Ma la cosa che mi sta facendo preoccupare è che sento fastidio se ci mastico sopra. Cosa posso fare? È normale? Devo aspettare o devo ritornare dal Dott. ?

    Eseguire una corona quando il dente sta dimostrando di non sopportare una grossa ricostruzione è condivisibile.  Diffatti il cedimento di porzioni del dente ne è una chiara testimonianza (alle dilatazioni caldo/freddo credo poco però). Il fatto che alla masticazione abbia avuto una fitta non è certo positivo. Ora da qui è difficile comprendere il perché, ma avanzerei l’ipotesi che l’amalgama (sarebbe l’argento di cui parla) lasciata sotto la nuova corona, possa avere qualche responsabilità.  Personalmente non lascio quasi mai materiali ricostruttivi sotto una nuova corona, proprio perché il loro sucessivo distacco può creare problemi di questo tipo. Torni dal collega e gli racconti l’accaduto anche per capire se vi siano state fratture o altro.  Eventualmente sarà lui a suggerire l’attesa.

    P.s. il dolore anche lieve alla masticazione NON è mai normale.

    #6697 Risposta

    Luca

    Salve Dott. Piana, le vorrei spiegare il mio caso.
    Un paio di settimane fa mi è stata fatta una otturazione ad un molare (che prima non mi aveva mai fatto male) per la presenza di una piccola carie (a detta del dentista). Oggi masticando sul dente in questione avverto un dolore abbastanza acuto per un paio di secondi, poi scompare del tutto. Bevendo il caffè o altre bevande calde avverto molta sensibilità. Se imprimo una pressione con la lingua sul dente non avverto nessun dolore.
    Vorrei capire se il problema è relativo ad una otturazione fatta male o se vi è un interessamento del nervo. Nel secondo caso mi chiedo come sia possibile che il dentista non lo abbia notato lavorando alla rimozione della carie e all’otturazione.

    P.S. Ho fornito anche ortopantomografia.

    #6699 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Salve Dott. Piana, le vorrei spiegare il mio caso. Un paio di settimane fa mi è stata fatta una otturazione ad un molare (che prima non mi aveva mai fatto male) per la presenza di una piccola carie (a detta del dentista). Oggi masticando sul dente in questione avverto un dolore abbastanza acuto per un paio di secondi, poi scompare del tutto. Bevendo il caffè o altre bevande calde avverto molta sensibilità. Se imprimo una pressione con la lingua sul dente non avverto nessun dolore. Vorrei capire se il problema è relativo ad una otturazione fatta male o se vi è un interessamento del nervo. Nel secondo caso mi chiedo come sia possibile che il dentista non lo abbia notato lavorando alla rimozione della carie e all’otturazione. P.S. Ho fornito anche ortopantomografia.

    Sarebbe stato interessante vedere anche qui la sua ortopantomografia. Da come la descrive (soprattutto per la sensibilità al caldo) sospetterei una necrosi del dente passata inosservata fino ad ora. La radiografia avrebbe potuto svelarla, ma è anche vero che intervenire su un dente che non da noie è sempre mal digerito dal paziente. Tornerei dal collega per una ulteriore valutazione, magari con un test di vitalità sul dente. Ulteriore conferma se invece il freddo non le crea sintomi. Per finire io avrei anche valutato la corretta masticazione sulla nuova otturazione.

    #6713 Risposta

    Arianna

    Salve, un anno fa ho devitalizzato il secondo molare inferiore… Un mesetto fa ho preso freddo e mi è venuto un po’ di dolore alla gengiva inferiore, per un  po di notti (solo notte)sentivo dolore lieve alla gengiva sotto quel dente. Sono andata dal dentista mi ha fatto la lastra e il nervo risulta essere tolto tutto… Dice che il dolore non è associato a niente… Mi ha fatto prendere 2 oki ma il dolore non è passato. Specifico che fa male (più fastidio che male) solo se schiaccio la gengiva sotto quel dente… Il resto della gengiva non fa male! Cosa può essere?? Grazie mille per la risposta

    #6717 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Salve, un anno fa ho devitalizzato il secondo molare inferiore… Un mesetto fa ho preso freddo e mi è venuto un po’ di dolore alla gengiva inferiore, per un po di notti (solo notte)sentivo dolore lieve alla gengiva sotto quel dente. Sono andata dal dentista mi ha fatto la lastra e il nervo risulta essere tolto tutto… Dice che il dolore non è associato a niente… Mi ha fatto prendere 2 oki ma il dolore non è passato. Specifico che fa male (più fastidio che male) solo se schiaccio la gengiva sotto quel dente… Il resto della gengiva non fa male! Cosa può essere?? Grazie mille per la risposta

    Sarebbe interessante vedere la radiografia, ma se devitalizzazione e cura canalare sono state fatte bene, occorrerá cercare altre cause come per esempio una patologia della biforcazione radicolare o un ascesso parodontale(cioé delle parti piú esterne della gengiva). Troppo poco per stabilire un altra diagnosi. Di sicuro peró escludo l’affermazione “il dolore non è associato a niente”. Se puó pubblichi la radiografia qui.

    #6722 Risposta

    Fabio

    Buongiorno Dottor Piana, 3 giorni fa il mio dentista mi ha sostituito una vecchia otturazione in amalgama, in quanto dopo 23 anni si era leggermente rotta, premetto che prima della rimozione non avevo nessun dolore, comunque sia il dentista ha provveduto a rimuovere la vecchia otturazione, sostituendola con un intarsio, durante la settimana in cui ho avuto l’otturazione provvisoria non ho avuto grandi problemi, ho anche masticato cibi non molto solidi senza problemi, ma una volta cementato l’  intarsio sono iniziati i problemi, sensibilità enorme al freddo, impossibilità a masticare anche cibi non duri e durante la notte sento una leggera pulsazione, il mio dentista mi ha rassicurato dicendomi che dovrei attendere almeno un mese x vedere l’evolversi della situazione e poi eventualmente devitalizzare il dente e fare una capsula, lei che pareri ha? Grazie

    #6724 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Buongiorno Dottor Piana, 3 giorni fa il mio dentista mi ha sostituito una vecchia otturazione in amalgama, in quanto dopo 23 anni si era leggermente rotta, premetto che prima della rimozione non avevo nessun dolore, comunque sia il dentista ha provveduto a rimuovere la vecchia otturazione, sostituendola con un intarsio, durante la settimana in cui ho avuto l’otturazione provvisoria non ho avuto grandi problemi, ho anche masticato cibi non molto solidi senza problemi, ma una volta cementato l’ intarsio sono iniziati i problemi, sensibilità enorme al freddo, impossibilità a masticare anche cibi non duri e durante la notte sento una leggera pulsazione, il mio dentista mi ha rassicurato dicendomi che dovrei attendere almeno un mese x vedere l’evolversi della situazione e poi eventualmente devitalizzare il dente e fare una capsula, lei che pareri ha? Grazie

    Penserei ad un difetto di cementazione visto che con l’otturazione provvisoria andava tutto bene. Basta pensare che una bollicina nel cemento può essere veramente rognosa. Inoltre il freddo è avvertito molto dalla dentina non perfettamente sigillata dal cemento. Per capirlo però occorrerebbe distruggere l’intarsio….tragga lei le conclusioni. Attendere potrebbe comunque essere una buona idea (dolore permettendo).

    #6979 Risposta

    Lisa

    Buonasera dottore, le espongo il mio problema: ho un molare (il 26) devitalizzato e incapsulato un anno fa, che mi fa fastidio da quando è stato devitalizzato. Il mio dentista mi ha fatto ben 3 radiografie a distanza di mesi (su mia insistenza) ma non si vede nulla di anomalo. Ho fatto anche una panoramica un mese fa e il referto è sempre nullo.
    Non ci sono granulomi o punti di contatto, la devitalizzazione è stata fatta bene (ho visto le lastre e la panoramica e non ci sono aloni scuri al fondo delle radici, vedo solo -scusi il termine non appropriato- le righe bianche sotto il dente così come dovrebbero essere).
    Soffro di parodontite e ho effettuato l’intervento di pulizia delle tasche gengivali 2 mesi fa, ma il problema ora non è alle gengive. Le gengive non sono infiammate, non mi fanno male alla pressione, non sanguinano. Il molare incapsulato invece mi fa male alla pressione e non ci posso masticare su perchè oltre al fastidio sembra si debba “rompere”.
    Cosa può essere? Non so più cosa fare se non toglierlo perchè dopo un anno non ne posso più! E’ possibile ci sia un problema che dalla panoramica non risulta?
    A fianco (secondo problema) ho un molare non devitalizzato con una vecchia otturazione (il 27)….Ho pensato la vecchia otturazione permetta infiltrazioni ma non mi fa male alla pressione o al caldo e freddo. Il mio dentista sosteneva che il problema potrebbe essere al 27 e dopo le ferie lo avrebbe guardato ma….io sono sicura sia il 26 che fa male. Non ho nulla in contrario a rifar la vecchia otturazione al 27 dato che ha 20 anni ma…..ripeto che il dolore alla pressione e masticazione c’è al 26.
    Che posso fare?

    #6982 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Buonasera dottore, le espongo il mio problema: ho un molare (il 26) devitalizzato e incapsulato un anno fa, che mi fa fastidio da quando è stato devitalizzato. Il mio dentista mi ha fatto ben 3 radiografie a distanza di mesi (su mia insistenza) ma non si vede nulla di anomalo. Ho fatto anche una panoramica un mese fa e il referto è sempre nullo. Non ci sono granulomi o punti di contatto, la devitalizzazione è stata fatta bene (ho visto le lastre e la panoramica e non ci sono aloni scuri al fondo delle radici, vedo solo -scusi il termine non appropriato- le righe bianche sotto il dente così come dovrebbero essere). Soffro di parodontite e ho effettuato l’intervento di pulizia delle tasche gengivali 2 mesi fa, ma il problema ora non è alle gengive. Le gengive non sono infiammate, non mi fanno male alla pressione, non sanguinano. Il molare incapsulato invece mi fa male alla pressione e non ci posso masticare su perchè oltre al fastidio sembra si debba “rompere”. Cosa può essere? Non so più cosa fare se non toglierlo perchè dopo un anno non ne posso più! E’ possibile ci sia un problema che dalla panoramica non risulta? A fianco (secondo problema) ho un molare non devitalizzato con una vecchia otturazione (il 27)….Ho pensato la vecchia otturazione permetta infiltrazioni ma non mi fa male alla pressione o al caldo e freddo. Il mio dentista sosteneva che il problema potrebbe essere al 27 e dopo le ferie lo avrebbe guardato ma….io sono sicura sia il 26 che fa male. Non ho nulla in contrario a rifar la vecchia otturazione al 27 dato che ha 20 anni ma…..ripeto che il dolore alla pressione e masticazione c’è al 26. Che posso fare?

    Il fatto che il dente abbia cominciato a fare male dopo la cura non è cosa trascurabile….incomincerei dalla valutazione del perché è stato devitalizzato…voglio dire che se il dente aveva un altro problema non riconosciuto come per esempio una iniziale fratture della radice, nessuna devitalizzazione avrebbe portato beneficio. Comunque avrei iniziato col valutare se la corona ha dei rapporti masticatori corretti. Non ha idea di quanti problemi può provocare un trauma occlusale. Successivamente penserei al resto. La panoramica può non svelare particolari interessanti per la diagnosi, ma con una buona visita e qualche astuzia si dovrebbe comunque arrivare alla verità. Tutto questo, fatta salva una cura canalare fatta “lege artis”. Talvolta una tac Cone Beam può dire molto, ma non sempre.  Ultimo estremo tentativo, ripetere la cura canalare prima di condannare il dente all’estrazione.

    #7552 Risposta

    Angelo

    Salve Dottore, il mio problema è questo:

    premolare arcata superiore, quello dopo l’ incisivo è stato curato da carie , devitalizzato e pulizia canalare.Avvertivo sensibilità al freddo, spesso non potevo masticarci, gengive abbastanza “gonfie”.Fatta anche igiene.

    Risultato dopo tre mesi..si ripresenta un leggero dolore ,gengive più gonfie. Torno dal Dottore che mi spiega che tutto dipende dall’ igiene fatta male e/o Alimentazione scorretta. Mi rifà quindi un altra igiene. Risulato..dolori lancinanti per tre giorni, mai avuto un dolore simile. Lo chiamo e mi prescrive antibiotico e chiaramente antinfiammatori che già mi ero procurato. Ora va meglio ma accuso sempre un dolorino al molare appena dietro e per la precisazione ora è la gengiva che se premuta,duole! Non credo dipenda dall ‘ igiene fatta male da me,piuttosto un suo lavoro eseguito male. Lei che ne pensa?? Grazie per avermi letto.

    Aww, venerdì ritorno dal mio dottore per un altra pulizia approfondita, non ricordo il termine tecnico.

    Buon lavoro

    Angelo

    #7554 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Salve Dottore, il mio problema è questo: premolare arcata superiore……

    dovrebbe fare una radiografia panoramica (fatta bene). Senza è impossibile comprendere il problema.

    #7617 Risposta

    Eleonora

    Buongiorno dottore, ho questo problema, che spero possa essere risolto: circa un mesetto fa sono andata dal dentista per l’otturazione di tre denti, che assolutamente non mi davano fastidio ma che erano cariati. È stata fatta una panoramica prima di intervenire e mi hanno confermato che erano tre carie superficiali e addirittura non è stata fatta alcuna anestesia durante l’otturazione. Su due denti ho sentito un po di fastidio, ma pensò che senza anestesia, il trapano sia comunque fastidioso, sul terzo, ho sentito parecchio dolore ma comunque ho sopportato senza dover intervenire con l’anestesia. Per due o tre giorni è andato tutto molto bene, riuscivo a mangiare come sempre e non avevo nessun problema nella masticazione, anche perché essendo abituata a masticare dalla parte destra ed essendo il dente in questione il sesto nell’arcata superiore destra, fosse stato altrimenti me ne sarei accorta! Qualche giorno dopo l’otturazione mangiando qualcosa che ora non ricordo ma probabilmente qualcosa di duro, ho sentito un dolore improvviso che è passato subito dopo e ho pensato che si fosse danneggiata l’otturazione, ma ho controllato e non ho visto niente di insolito ecco. Comunque da quel momento ho problemi a masticare, mastico sempre dal lato sinistro. Sono andata dal mio dentista tre volte e mi ha abbassato tre volte l’otturazione, insistendo che sicuramente si tratta di un punto di contatto, ma il dolore persiste. Il dolore si presenta solamente ad un certa pressione del dente e solamente in un punto preciso, verso l’interno del dente. Nessuna sensibilità al caldo e al freddo, cioè se bevo qualcosa di caldo o di freddo non sento nessun fastidio, ma del resto non ho i denti molto sensibili in generale, cioè non ho mai accusato di sensibilità eccessiva a nessun dente. Se picchietto sul dente non sento assolutamente nulla neanche sul punto del dente in questione, ma se faccio una certa pressione fa male. Cosa potrebbe essere? Grazie mille in anticipo!

    #7622 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Buongiorno dottore, ho questo problema, che spero possa essere risolto: circa un mesetto fa sono andata dal dentista per l’otturazione di tre denti, che assolutamente non mi davano fastidio ma che erano cariati. È stata fatta una panoramica prima di intervenire e mi hanno confermato che erano tre carie superficiali e addirittura non è stata fatta alcuna anestesia durante l’otturazione. Su due denti ho sentito un po di fastidio, ma pensò che senza anestesia, il trapano sia comunque fastidioso, sul terzo, ho sentito parecchio dolore ma comunque ho sopportato senza dover intervenire con l’anestesia. Per due o tre giorni è andato tutto molto bene, riuscivo a mangiare come sempre e non avevo nessun problema nella masticazione, anche perché essendo abituata a masticare dalla parte destra ed essendo il dente in questione il sesto nell’arcata superiore destra, fosse stato altrimenti me ne sarei accorta! Qualche giorno dopo l’otturazione mangiando qualcosa che ora non ricordo ma probabilmente qualcosa di duro, ho sentito un dolore improvviso che è passato subito dopo e ho pensato che si fosse danneggiata l’otturazione, ma ho controllato e non ho visto niente di insolito ecco. Comunque da quel momento ho problemi a masticare, mastico sempre dal lato sinistro. Sono andata dal mio dentista tre volte e mi ha abbassato tre volte l’otturazione, insistendo che sicuramente si tratta di un punto di contatto, ma il dolore persiste. Il dolore si presenta solamente ad un certa pressione del dente e solamente in un punto preciso, verso l’interno del dente. Nessuna sensibilità al caldo e al freddo, cioè se bevo qualcosa di caldo o di freddo non sento nessun fastidio, ma del resto non ho i denti molto sensibili in generale, cioè non ho mai accusato di sensibilità eccessiva a nessun dente. Se picchietto sul dente non sento assolutamente nulla neanche sul punto del dente in questione, ma se faccio una certa pressione fa male. Cosa potrebbe essere? Grazie mille in anticipo!

    Dai sintomi e dal modo in qui si è creato il primo episodio penserei ad una iniziale frattura del dente. Molte volte putroppo è anche difficile vederle sia dal vivo che in radiografia. Certo che essendo conseguente ad una otturazione il primo impulso per me sarebbe di rimuovere quella otturazione e di ispezionare per bene le aree sottostanti e poi agire di conseguenza.Frattura del dente iniziale

    #7615 Risposta

    Giorgia

    Gentile dott. Piana, le spiego il mio problema che sembra simile a quelli qui presentati. Qualche settimana fa mi si è rotto un dente devitalizzato. Recatami con urgenza dal mio dentista, stiamo procedendo con l’incapsulamento del dente un questione (un premolare superiore dx). Nel frattempo il mio dentista, avendo avvistato alcuni “solchi” di carie sui molari inferiori, ha proceduto a pulire questi solchetti, ma mentre puliva quelli sul molare destro ho provato un intenso dolore. Ho pensato che ciò fosse dovuto ad una maggiore profondità del solco sul molare dx rispetto a quello sul molare sx, per il quale no  ho avvertito nulla. Il giorno dopo, però, ho iniziato ad avvertire dolore con qualsiasi tipo di pressione sul dente: se mangiavo qualcosa di più duro, se una caramella dura  sfiorava il dente o anche solo facendo pressione con un dito o passando lo spazzolino energicamente. Nessuna sensibilità a caldo o freddo, solo dolore alla pressione. L”ho fatto presente al mio dentista che ha ipotizzato che la pulizia dei solchi avesse reso il dente più sensibile per una qualche sostanza usata durante la pulizia e mi ha fatto un trattamento di desensibilizzazione. Per il primo giorno il dolore sembrava sparito ma già 24 ore dopo era ricomparso anche più fastidioso del primo. Ancora una volta l’ho detto al dentista che, stavolta con anestesia, ha tolto la resina che aveva messo la settimana scorsa, ha applicato un antipulpitico e ha richiuso con una otturazione provvisoria. Ora che sono tornata a casa e ho cenato mi sembra che la situazione peggiori sempre di più: nonostante io eviti di masticare dal lato destro della bocca, anche il semplice sfiorarsi del dente con quello superiore mi provoca una scossa di dolore. Non so più che fare. Il dentista mi ha detto che lunedì vedremo come va e se è tutto ok rifaremo il trattamento con l’antipulpitico per la seconda volta. Ma ho la sensazione che arriverò a dover devitalizzare  un dente che, prima della pulizia di questi benedetti solchi, non mi dava alcun problema. La ringrazio per l’eventuale attenzione e risposta. Cordiali saluti.

    #7624 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Gentile dott. Piana, le spiego il mio problema che sembra simile a quelli qui presentati. Qualche settimana fa mi si è rotto un dente devitalizzato. Recatami con urgenza dal mio dentista, stiamo procedendo con l’incapsulamento del dente un questione (un premolare superiore dx). Nel frattempo il mio dentista, avendo avvistato alcuni “solchi” di carie sui molari inferiori, ha proceduto a pulire questi solchetti, ma mentre puliva quelli sul molare destro ho provato un intenso dolore. Ho pensato che ciò fosse dovuto ad una maggiore profondità del solco sul molare dx rispetto a quello sul molare sx, per il quale no ho avvertito nulla. Il giorno dopo, però, ho iniziato ad avvertire dolore con qualsiasi tipo di pressione sul dente: se mangiavo qualcosa di più duro, se una caramella dura sfiorava il dente o anche solo facendo pressione con un dito o passando lo spazzolino energicamente. Nessuna sensibilità a caldo o freddo, solo dolore alla pressione. L”ho fatto presente al mio dentista che ha ipotizzato che la pulizia dei solchi avesse reso il dente più sensibile per una qualche sostanza usata durante la pulizia e mi ha fatto un trattamento di desensibilizzazione. Per il primo giorno il dolore sembrava sparito ma già 24 ore dopo era ricomparso anche più fastidioso del primo. Ancora una volta l’ho detto al dentista che, stavolta con anestesia, ha tolto la resina che aveva messo la settimana scorsa, ha applicato un antipulpitico e ha richiuso con una otturazione provvisoria. Ora che sono tornata a casa e ho cenato mi sembra che la situazione peggiori sempre di più: nonostante io eviti di masticare dal lato destro della bocca, anche il semplice sfiorarsi del dente con quello superiore mi provoca una scossa di dolore. Non so più che fare. Il dentista mi ha detto che lunedì vedremo come va e se è tutto ok rifaremo il trattamento con l’antipulpitico per la seconda volta. Ma ho la sensazione che arriverò a dover devitalizzare un dente che, prima della pulizia di questi benedetti solchi, non mi dava alcun problema. La ringrazio per l’eventuale attenzione e risposta. Cordiali saluti.

    Lo so, alcune volte si sta bene l’intervento rompe un equilibrio….ma credo che non curarsi per questa ragione non sia una politica vincente. Quando si mette mano ad una carie profonda il pericolo è sempre quello di toccare le parti sensibili del dente se interessate dal processo carioso scatenando i sintomi che ora sente lei. I tentativi del suo dentista mi paiono sensati, ma se dovesse andare verso una devitalizzazione non è un dramma. Probabilmente l’eccesso di zelo del collega potrebbe prolungare i tentativi oltre il dovuto allungando il fastidio, ma è giusto che ognuno agisca secondo la propria coscienza e conoscenza 😉

    Pilpite da carie penetrante

    #7842 Risposta

    Monica

    Buonasera dottore

    Gli spiego la mia situazione. Circa 3 settimane fa si è spezzato un dente purtroppo cariato ma non devitalizzato. Mi reco in due differenti dentisti e vogliono estrarre il dente, in un terzo mi fa una radiografia e valuta un granuloma. Secondo lui vuole devitalizzare, medicazione, e una otturazione senza in resina momentanea come specie di tappa buco, tutto questo perche lavoro fuori e non posso rifiutare. Praticamente quando tornerò dovremmo riaprire qualche medicazione e vedere la situazione, per poi fare una reale ricostruzione con corona. Certo stasera al tocco pulsa, ma non fa male e non è gonfio. Secondo lei è fattibile come cura momentanea? Il pulso al tocco di toglierà? Grazie

    #7848 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Buonasera dottore Gli spiego la mia situazione. Circa 3 settimane fa si è spezzato un dente purtroppo cariato ma non devitalizzato. Mi reco in due differenti dentisti e vogliono estrarre il dente, in un terzo mi fa una radiografia e valuta un granuloma. Secondo lui vuole devitalizzare, medicazione, e una otturazione senza in resina momentanea come specie di tappa buco, tutto questo perche lavoro fuori e non posso rifiutare. Praticamente quando tornerò dovremmo riaprire qualche medicazione e vedere la situazione, per poi fare una reale ricostruzione con corona. Certo stasera al tocco pulsa, ma non fa male e non è gonfio. Secondo lei è fattibile come cura momentanea? Il pulso al tocco di toglierà? Grazie

    La descrizione che ha fatto non è chiarissima,  ma il concetto generale si può comprendere…..in sostanza se 2 dentisti su 3 hanno scelto l’estrazione è probabile che il dente sia distrutto in modo critico. Ciò non toglie che si possa riparare, ma è probabile che la durata a lungo termine non sia garantibile.  in questi casi i granulomi coesistono spesso.  Non posso consigliare una linea senza avere qualche esame in mano, ma se ha iniziato un percorso lo porti fino in fondo.

    #8017 Risposta

    Fabio

    Buongiorno Dottore, chiedo scusa se faccio una domanda banale e forse già trattata: da circa un mese e mezzo mi sto sottoponendo a delle sedute di cura canalare del molare inferiore sinistro, che in seguito a frattura dentale è andato in pulpite.

    A questo punto so che è comune sentire dolore nei giorni successivi; il mio dolore è interno al dente e scatenato dalla pressione al tentativo di chiusura dei denti, che comunque non avviene in quanto la pasta dell’otturazione provvisoria è più alta degli altri denti e quindi è il primo punto a toccare, quindi la sensazione è come di avere un cuneo dentro al molare che alla chiusura “punge” dentro.

    Mi chiedo e spero che sia semplicemente dato dalla medicazione provvisoria e una volta ricostruita la corona il fenomeno cessi.

    #8045 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Buongiorno Dottore, chiedo scusa se faccio una domanda banale e forse già trattata: da circa un mese e mezzo mi sto sottoponendo a delle sedute di cura canalare del molare inferiore sinistro, che in seguito a frattura dentale è andato in pulpite.

    A questo punto so che è comune sentire dolore nei giorni successivi; il mio dolore è interno al dente e scatenato dalla pressione al tentativo di chiusura dei denti, che comunque non avviene in quanto la pasta dell’otturazione provvisoria è più alta degli altri denti e quindi è il primo punto a toccare, quindi la sensazione è come di avere un cuneo dentro al molare che alla chiusura “punge” dentro. Mi chiedo e spero che sia semplicemente dato dalla medicazione provvisoria e una volta ricostruita la corona il fenomeno cessi.

    Certo una pasta provvisoria in esubero non facilita la remissione dei sintomi, ma è pur vero che essendo in genere paste molto tenere, tendono a consumarsi rapidamente livellando il tutto. Il dolore dopo una cura cavalcare può esserci, ma tende anche a regredire in qualche giorno (nei casi più esasperanti una settimana). Credo che debba semplicemente pazientare un po senza preoccuparsene troppo.

    #8285 Risposta

    Sergio

    Buonasera, scrivo a proposito di un problema che mi affligge. A metà ottobre 2016 mi è stato tolto l’ultimo molare destro inferiore, quello subito prima del dente del giudizio che era sotto la gengiva per 3/4. Dopo l’avulsione il dente del giudizio è uscito fuori quasi del tutto, se non per un piccola parte rimasta sottogengiva. Dopo un periodo iniziale un po’ doloroso e di difficile recupero le cose sono andate meglio, per poi precipitare in infezioni e dolore molto intenso. Antibiotico e 15gg fa gengivectomia. Ora il dente è completamente fuori a la gengiva è quasi del tutto tornata a posto (ho fatto sciacqui con acqua ossigenata 3-4 volte al gg dopo l’igiene orale per 15 GG). Il problema è che ora ho una fastidiosissima sensazione di “pressione” sul dente del giudizio e sui denti circostanti, che inizia già al mattino e va avanti tutto il giorno durante il quale non mancano fitte dolorose e fugaci che arrivano anche al mento o sotto la mandibola. Se esercito pressione sul dente del giudizio o su quello vicino sento parecchio dolore. Cosa curiosa, la scorsa settimana ho fatto antibiotico per influenza stagionale e questo fastidio non si è mai presentato.
    Mi può aiutare a capire Che succede? Grazie mille.

    #8313 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Buonasera, scrivo a proposito di un problema che mi affligge. A metà ottobre 2016 mi è stato tolto l’ultimo molare destro inferiore, quello subito prima del dente del giudizio che era sotto la gengiva per 3/4. Dopo l’avulsione il dente del giudizio è uscito fuori quasi del tutto, se non per un piccola parte rimasta sottogengiva. Dopo un periodo iniziale un po’ doloroso e di difficile recupero le cose sono andate meglio, per poi precipitare in infezioni e dolore molto intenso. Antibiotico e 15gg fa gengivectomia. Ora il dente è completamente fuori a la gengiva è quasi del tutto tornata a posto (ho fatto sciacqui con acqua ossigenata 3-4 volte al gg dopo l’igiene orale per 15 GG). Il problema è che ora ho una fastidiosissima sensazione di “pressione” sul dente del giudizio e sui denti circostanti, che inizia già al mattino e va avanti tutto il giorno durante il quale non mancano fitte dolorose e fugaci che arrivano anche al mento o sotto la mandibola. Se esercito pressione sul dente del giudizio o su quello vicino sento parecchio dolore. Cosa curiosa, la scorsa settimana ho fatto antibiotico per influenza stagionale e questo fastidio non si è mai presentato. Mi può aiutare a capire Che succede? Grazie mille.

    occorre vedere una radiografia dell’area,  ma in assenza di altre cause penserei ad un problema occlusale. Il dente del giudizio lasciato da solo crea spesso problemi di questo genere, sopratutto se l’angolazione non è ideale.

    #8896 Risposta

    Dario

    Salve Dottore,

    vorrei sottoporle il mio caso, avendo punti comuni a diversi altri già trattati:

    A dicembre mi esordisce un forte dolore localizzato nei denti superiori tra 25 e 26(devitalizzato). Però in pochi giorni il dolore si irradia a tutte e due le arcate. Da una prima lastra tutto questo viene attribuito al 24 che evidenza una carie profonda fin sotto la gengiva. Si decide quindi per la sua devitalizzazione. Poco dopo la prima seduta di apertura e pulizia della carie (prima della cura scanalare) esplode una vera e propria nevralgia che colpisce ora l’intera parte sx della faccia talmente forte da richiedere l’intervento di un ambulanza. Il solo lieve e breve sollievo era dato però da sciacqui di acqua fresca sul 36, ma una volta deglutita riesplodeva però il dolore. Tuttavia, conclusa la devitalizzazione del 24 tutto è filato liscio per alcuni giorni, ma dopo poco è ricominciata la sensazione di allungamento ed una vistosa mobilità del 36, ma senza dolore. Il dentista ha escluso problemi parodontali su questo dente ed ha provveduto temporaneamente a limarlo leggermente per escluderlo dalla masticazione. Purtroppo in pochi giorni è ricomparso l’allungamento e la mobilità, ma questa volta con dolore alla masticazione cui si è aggiunto il solito fastidio per il cibo che si incastrava tra il 25 ed il 26 con relativo gonfiore gengivale. La cosa che mi sembra strana è che il mio dentista concentra le sue attenzioni sul dente del giudizio numero 28 (semi incluso e vistosamente cariato) indicandolo come primaria causa dei disturbi…trascurando del tutto il 36 in basso che invece mette in secondo piano. Vorrei se possibile qualche consiglio da lei.

    Allego panoramica di pochi giorni fa.

    ringraziando, porgo i miei saluti,

    Drio

     

    #8907 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Salve Dottore,

    vorrei sottoporle il mio caso, avendo punti comuni a diversi altri già trattati:……

    È evidente una bella infezione sul dente che lei avverte come “rialzato” e cioè il 36, che a questo punto è sicuramente necrotico.
    Ciò non escluse una concausa di altri fattori come il 28 cariato e i ristagni di cibo nei denti superiori.
    Il mio consiglio:
    * Una bella terapia antibiotica..che non vedo nelle iniziali cure.
    * pulizia meticolosa dei denti anche con idropulsore con acqua tiepida (vedi articolo)
    * cura canalare del 36 dopo test di vitalità (articolo sulla devitalizzazione)
    * estrazione del 28 cariato e semi-incluso
    * igiene professionale se richiesta
    E vedrà che torna come nuovo 😉
    ascesso e necrosi dentale

    #9050 Risposta

    DARIO

    Dottore, la ringrazio per la risposta.

    dopo la mia mail è seguito un periodo di tregua e poi sono ricominciato tutti i sintomi………  Tre giorni fa il 36 è stato aperto per iniziarne il trattamento ed internamente è stato trovato pus che conferma l’ipotesi dell’infezione che lei aveva ipotizzato. Ora sto aspettando di finire la cura canalare, ma il problema è che dopo l’apertura dei canali ho di nuovo dolore e sensazione di dente rialzato ed ho ricominciato a prendere gli antibiotici e poi anti-infiammatori per poter condurre una vita accettabile. Magari è solo presto. staremo a vedere.

    grazie

     

    #9058 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Dottore, la ringrazio per la risposta. dopo la mia mail è seguito un periodo di tregua e poi sono ricominciato tutti m i sintomi……… Tre giorni fa il 36 è stato aperto per iniziarne il trattamento ed internamente è stato trovato pus che conferma l’ipotesi dell’infezione che lei aveva ipotizzato. Ora sto aspettando di finire la cura canalare, ma il problema è che dopo l’apertura dei canali ho di nuovo dolore e sensazione di dente rialzato ed ho ricominciato a prendere gli antibiotici e poi anti-infiammatori per poter condurre una vita accettabile. Magari è solo presto. staremo a vedere. grazie

    Ha fatto male a non approfittare del periodo di benessere. In questi casi non si deve aspettare. Passerà tutto con gli antibiotici, ma non si faccia fregare di nuovo dal passeggero benessere. Finisca le cure al più presto.

    #9637 Risposta

    Elisa

    Buongiorno dottore,

    Soffro di pulpite sul dente 17. Il dente era indolenzito alla pressione e poi ha iniziato a pulsare. Dopodiché è diventato ipersensibile al freddo e poi solo al caldo.

    Da 3 mesi il mio dentista sta provando a curarlo.

    Ha fatto la terapia canalare ma nel chiuderlo provvisoriamente torna l’infiammazione.

    Ogni 2 settimane torno dal dentista che lo riapre e lo ripulisce sperando vada meglio.

    Le prime volte faceva cosi male che ero costretta a riaprirmelo da sola.

    Ora sto meglio, riesco a tenere la medicazione provvisoria, ma alla pressione è ancora indolenzito e il fastidio si irradia anche alla zona mascellare e dentro l’orecchio.

    È normale che il fastidio arrivi a quella zona?

    È normale che a volte al primo boccone su quel dente io senta una leggera scossa elettrica?

    Si può fare altro affinché possa guarire? Esistono antibiotici locali o altro? Lui usa il Calxil.

    Grazie per il parere sui miei sintomi. Elisa

    #9640 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Buongiorno dottore, Soffro di pulpite sul dente 17. Il dente era indolenzito alla pressione……. Elisa

    Capisco. Personalmente apro e chiudo il più rapidamente possibile i denti in corso di cura canalare perché questi inconvenienti si possono creare proprio quando il dente si medica e si resta in attesa….posso dire che la letteratura scientifica non incoraggia granché le medicazioni intermedie, ma queste filosofie non sono condivise da tutti i colleghi e quindi non posso permettermi di suggerire linee di condotta.

    Tutto questo naturalmente in assenza di altre cause.

    Per quanto riguarda l’irradiamento del dolore e gli altri sintomi direi che sono abbastanza comuni in casi simili.

    Il Calxil è un farmaco topico per le medicazioni del canale, ma qui avrei aggiunto un antibiotico per bocca per approfittare del benessere (momentaneo) per chiudere in canali definitivamente….Tutto questo naturalmente a “casa mia”.

    #9654 Risposta

    Elisa

    Quando dice che gli altri sintomi sono abbastanza comuni intende anche che è normale che a volte, al primo boccone su quel dente io senta una leggera scossa elettrica?

    Ci sono altri medicinali che si possono mettere nei canali affinché guarisca? Oltre all’antibiotico in via orale che ha scritto lei.

    E, ultima cosa, secondo il suo cortese parere, perché il dente mi risulta ancora indolenzito alla pressione nonostante le varie terapie canalari che sto eseguendo?

    LA RINGRAZIO moltissimo!

    Davvero gentile! Elisa

    #9657 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Quando dice che gli altri sintomi sono abbastanza comuni intende anche che è normale che a volte, al primo boccone su quel dente io senta una leggera scossa elettrica? Ci sono altri medicinali che si possono mettere nei canali affinché guarisca? Oltre all’antibiotico in via orale che ha scritto lei. E, ultima cosa, secondo il suo cortese parere, perché il dente mi risulta ancora indolenzito alla pressione nonostante le varie terapie canalari che sto eseguendo? LA RINGRAZIO moltissimo! Davvero gentile! Elisa

    Gli stimoli in una zona infiammata posso avere caratteristiche diverse, comprese le scosse. Per quanto riguarda i farmaci,  ce ne sono tanti, ma la scelta la deve fare il collega che ha competenza e soprattutto l’ha visitata e valutata molto meglio di come posso fare io da qui😉

    #10142 Risposta

    Alessandro

    Buongiorno Dottor Piana,

    masticando e facendo pressione sul 24 (dente otturato) si è rotta la parte interna della corona, ma solo la parte finale. Vorrei chiederle se è sufficiente una ricostruzione o è meglio una corona definitiva. Premetto che non ho dolore o altri problemi a parte sentire ruvido con la lingua quando la passo sulla corona interna in prossimità della spaccatura.

    Grazie.

    Alessandro

    #10156 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Buongiorno Dottor Piana,

    masticando e facendo pressione sul 24 (dente otturato) si è rotta la parte interna della corona, ma solo la parte finale. Vorrei chiederle se è sufficiente una ricostruzione o è meglio una corona definitiva. Premetto che non ho dolore o altri problemi a parte sentire ruvido con la lingua quando la passo sulla corona interna in prossimità della spaccatura.

    Da come la descrivi direi che una ricostruzione od un intarsio sono sufficienti. Tuttavia occorre valutare dopo una visita anche la tua masticazione e l’esatta topografia della frattura per fare la scelta giusta.

    #10586 Risposta

    Michele

    Salve , chiedo un parere anche a lei se possibile a distanza , da circa una settiman/10 giorni avverto pressione sulla guancia e sulla mandibola inferiore e orecchio con linfonodo sotto l’orecchio leggermente ingrossato .mi sono recato dal dentista dopo che il mio medico mi ha detto essere un problema odontoiatrico , e risultata da radiografia che ho un dente curato ma da sotto otturazione partiva una piccola frattura che raggiungeva il primo nervo del dente .. Tutto lo studio dentistico e convinto sia quella la causa , io però Nell arcata superiore ho un dente sempre otturato che però ogni tanto se lo prendo con le dita e lo sposto inizia a farmi male ,  Se invece lo colpisco piano tipo con un cucchiaino non avverto dolore eccetto in un punto del dente sulla punta proprio li avverto dolore e fastidio , il fastidio comunque continua per diversi minuti .

    Perché ? Il mio dentista dice che se fa così e da prendere antibiotico .

    Grazie

    #10589 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Salve , chiedo un parere anche a lei se possibile a distanza , da circa una settiman/10 giorni avverto pressione sulla guancia e sulla mandibola inferiore e orecchio con linfonodo sotto l’orecchio leggermente ingrossato .mi sono recato dal dentista dopo che il mio medico mi ha detto essere un problema odontoiatrico , e risultata da radiografia che ho un dente curato ma da sotto otturazione partiva una piccola frattura che raggiungeva il primo nervo del dente .. Tutto lo studio dentistico e convinto sia quella la causa , io però Nell arcata superiore ho un dente sempre otturato che però ogni tanto se lo prendo con le dita e lo sposto inizia a farmi male , Se invece lo colpisco piano tipo con un cucchiaino non avverto dolore eccetto in un punto del dente sulla punta proprio li avverto dolore e fastidio , il fastidio comunque continua per diversi minuti . Perché ? Il mio dentista dice che se fa così e da prendere antibiotico . Grazie

    L’antibioti si prende quando ci sono infezioni o sospetto che ve ne siano….non esistono altre indicazioni.

    Non ha una radiografia da mandare qui?

    #10596 Risposta

    Fabio

    Buongiorno dottore, mi chiamo Fabio e sono un farmacista. Brevemente, raccontarle la mia storia.

    Oggi è il 1/8/2017

    A marzo 2017 dopo un dolore terribile notturno alla faccia zona mandibolare, la guardia medica mi consigliava di recarmi dal dentista per sospetta carie non prendendo in considerazione il mio suggerimento che potesse essere un interessamento al trigemino.

    Il giorno dopo il dentista dopo avermi visitato ha trovato una piccola carie al premolare (NON SINTOMATICA) in quella zona ma a livello mascellare. A DIFFERENZA DELLA G.M. invece ha appoggiato la mia tesi.

    Tenga conto che in questo lasso di tempo il dolore era a volte resistibile a volte intollerabile. Per placare il mio dolore in questi momenti dovevo assolutamente mettere in bocca acqua fredda.
    Dopo qualche ora che eseguivo questa procedura di REALE EMERGENZA (mentre ero al pronto soccorso) ho iniziato a sentire un fastidio al dente come  una sensazione di estraneità del dente CARIOSO E ASINTOMATICO.

     

    Insomma senza tirarla per le lunghe, dopo aver passato 5 giorni in ospedale per infiammazione trigeminale essenziale mi sono recato dal dentista che ha curato la mia carie con una otturazione dicendo “la carie anche se non sembrava, era una carie profonda”.
    Dopo 1 giorno ho iniziato ad avere una, a mio avviso, brutta infezione (se vuole posso inoltrarle le foto) dove è stata praticata l’anestesia. Non essendo reperibile ho di mia sponte volontà curato l’infezione con AUGMENTIN 1g + clorexidina colluttorio alternata a flurbiprofene colluttorio.. Nel giro di qualche giorno l’infezione è passata ma il problema al dente è rimasto.

    Insomma a mio avviso è anche peggiorata la sintomatologia.

    Il dentista mi prospetta una cura canalare e alla visita di ricontrollo si accorge che l’otturazione è “alta” e che c’era contatto. come ultimo tentativo, ha limato ed effettivamente qualche giorno dopo un pò meglio.

    Ho usato dentifricio clorexidina + clorobutanolo e per qualche giorno mi sono illuso che andasse meglio.

    Il dolore attualmente c’è, non è particolarmente fastidioso ma battendo sul dente e in alcuni momenti masticando da fastidio. Nè il dolce, nè il caldo, nè il freddo mi generano dolore. Il dente in questione NON è mai stato devitalizzato (quello accanto si) e ribadisco che prima di quegli impacchi freddi non mi ha mai dato alcun problema.

    Le dico sinceramente che ho un pò perso fiducia nel dentista e che vorrei avere una sua opinione in modo tale da essere quanto più informato.

    La gengiva NON è gonfia, è un pò ritirata ma non mi sembra particolarmente infiammata. La parte dove l’anestesia aveva fatto infezione (il dentista non mi aveva suggerito di usare un antibiotico post otturazione) è un pò sensibile ma non duole.

    Scusi il papiro, che purtroppo ho scritto in un momento non proprio “comodo” ma spero di aver dato quanti più elementi possibili affinchè il suo aiuto possa centrare il bersaglio.

     

    Qualora al di sotto ci fosse qualche infezione batterica che spinge o che rende dolente la gengiva qual’è l’antibiotico di elezione  o quali possono essere le soluzioni senza la necessità radicale, prospettatami, di devitalizzare il dente?

     

     

     

     

    #10599 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Buongiorno dottore, mi chiamo Fabio e sono un farmacista. Brevemente, raccontarle la mia storia. Oggi è il 1/8/2017 ……..

    Vorrei tanto darle una mano, ma dal suo racconto mancano 2 passaggi fondamentali per una corretta diagnosi: una radiografia dell’area (anche una panoramica non guasterebbe) ed un test di vitalità  dei denti interessati….e mi sembra impossibile che il collega non le abbia richieste. Devitalizzare un dente può anche essere una strada giusta, ma non prima di avere in mano la certezza diagnostica. Se volesse mandarmene una copia potrei avanzare qualche ipotesi.

    #10722 Risposta

    Antonia

    Ho visto il suo forum e mi è piaciuto moltissimo, anche per la chiarezza con cui risponde.

    Vorrei porre alla sua attenzione il mio caso:

    Mi è stato devitalizzato un dente e poi incapsulato. Da un pò di tempo il dente mi duole quando mangio e per evitare il dolore devo subito utilizzare lo spazzolino e solo così riesco a placarlo, la gengiva la vedo leggermente biancastra come se la capsula le urtasse vicino. Il dentista mi ha prescritto prima degli sciacqui e poi dell’antibiotico su quest’ultimo sono un pò riluttante proprio per mia natura e poi penso che se dovesse esserci un’infezione… non mi dovrebbe dare fastidio sempre?

    Lo so che in questo modo è un pò difficile poter fare una diagnosi…ma magari mi può dare un consiglio.

    La ringrazio anticipatamente ed attendo una sua cortese risposta.

    #10731 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Ho visto il suo forum e mi è piaciuto moltissimo, anche per la chiarezza con cui risponde. Vorrei porre alla sua attenzione il mio caso: Mi è stato devitalizzato un dente e poi incapsulato. Da un pò di tempo il dente mi duole quando mangio e per evitare il dolore devo subito utilizzare lo spazzolino e solo così riesco a placarlo, la gengiva la vedo leggermente biancastra come se la capsula le urtasse vicino. Il dentista mi ha prescritto prima degli sciacqui e poi dell’antibiotico su quest’ultimo sono un pò riluttante proprio per mia natura e poi penso che se dovesse esserci un’infezione… non mi dovrebbe dare fastidio sempre? Lo so che in questo modo è un pò difficile poter fare una diagnosi…ma magari mi può dare un consiglio. La ringrazio anticipatamente ed attendo una sua cortese risposta.

    Dalla sua descrizione, le cause possono essere molte. Più comunemente potrebbe trattarsi di una cura canalare incongrua che incomincia a creare infezione, ma non si possono escludere altre cause come una patologia della biforcazione e svariate altre. Se avesse una radiografia da mostrare qui ed una foto della gengiva “biancastra”, sarebbe molto meglio….

    #10827 Risposta

    Antonia

    Ecco la radiografia.
    rx

    #10831 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Ecco la radiografia.

    La radiografia è purtroppo molto scura e povera di dettagli per poterle dare informazioni importanti. L’unica cosa che noto e che non amo concettualmente è un elemento della protesi a sbalzo (freccia), che peraltro cade su un punto dove la leva masticatorie è massima. A questo punto occorre controllare attentamente la meccanica masticatorie per escludere sovraccarichi soprattutto nel dente a sbalzo (la protesi ha movimenti anche minimi?). In più la riferita gengiva biancastra mi fa pensare ad una compressione anomala, ma siamo sinceramente nel campo delle ipotesi…di più da qui non riesco a dirle.

    Precontatto

    #11020 Risposta

    marcello

    ho avuto una otturazione in un molare; dopo circa un anno mi ha fatto male (sensibilità caldo/freddo) . E’ intervenuto un nuovo dentista (a seguito trasferimento di città) per migliorare l’otturazione. Dopo qualche mese si è riproposto il dolore, il dentista mi ha assicurato che tutto era OK, ma mi ha suggerito di utilizzare dopo il lavaggio dei denti Sensodyne rapid. Tutto è andato bene, però quando ho sospeso il problema si è riproposto,; essendo fuori città. comunque ho fatto fare una pulizia, ho ripreso il”rapid” e tutto è ritornato Ok. Adesso mi capita che di tanto in tanto, pur continuando la protezione, mi viene dolore durante la masticazione (e non  sensibilità caldo/freddo). Dovrò usare per sempre il “rapid” ed evitare forti masticazioni ? grazie anticipatamente e porgo cordiali saluti, Marcello

    #11031 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    ho avuto una otturazione in un molare; dopo circa un anno mi ha fatto male (sensibilità caldo/freddo) ….

    Il sospetto che ho è che abbia avuto una fase di pulpite (infiammazione della polpa interna del dente per varie cause). In questi casi è tipica la sensibilità al freddo. Se poi il freddo cessa è subentra un dolore anche non importante alla masticazione, è probabile che sia subentrata la necrosi del dente. Un test di vitalità potrà chiarire la diagnosi. La soluzione sarà la cura canalare del dente.

    #11122 Risposta

    Ery

    Salve,ho anche io un dolore alla pressione ad un molare devitalizzato e incapsulato.

    Un mese fa ho fatto radiografia e tac per via di una sinusite e il dente in questione era devitalizzato correttamente e non c erano segni di granuloma o altre “spie di allarme”.

    Secondo lei cosa potrebbe essere?

     

    #11124 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Salve,ho anche io un dolore alla pressione ad un molare devitalizzato e incapsulato. Un mese fa ho fatto radiografia e tac per via di una sinusite e il dente in questione era devitalizzato correttamente e non c erano segni di granuloma o altre “spie di allarme”. Secondo lei cosa potrebbe essere?

    Possono essere tante le ragioni del suo problema, da una patologia della biforcazione ad una possibile iniziale frattura del dente od anche una errata masticazione se avesse fatto qualche intervento anche sui denti vicini…..cosa le ha riferito il suo dentista?

    #11126 Risposta

    Ery

    Siccome mi è iniziato venerdi ancora non ci sono andata,lo chiameró domani.

    Comunque oggi la gengiva mi sembra rossa e un pò gonfia, il dolore potrebbe essere dipeso secondo lei, da una semplice infiammazione gengivale?

    saluti

    #11131 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Siccome mi è iniziato venerdi ancora non ci sono andata,lo chiameró domani. Comunque oggi la gengiva mi sembra rossa e un pò gonfia, il dolore potrebbe essere dipeso secondo lei, da una semplice infiammazione gengivale? saluti

    E’ impossibile con gli elementi che mi ha dato, darle una risposta che abbia un senso. Non deve avere fretta di avere una diagnosi molto probabilmente errata…vada e poi eventualmente ne riparleremo.

    #11160 Risposta

    andrea

    salve dottore e da un mese che oh curato un dente otturato,mi fa male quando mastico cose dure, e pure quando lo premo in un punto del dente mi fa male cosa vuol dire?

    #11162 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    salve dottore e da un mese che oh curato un dente otturato,mi fa male quando mastico cose dure, e pure quando lo premo in un punto del dente mi fa male cosa vuol dire?

    Vuol dire che il dente deve essere rivalutato. Legga i primi post  della discussione e avrà tutte le risposte.

    #11187 Risposta

    Francesca

    Salve, ho un dolore abbastanza acuto al canino e ai due premolari(arcata inferiore destra) quando premo sui denti o anche quando apro la bocca. Fastidio anche quando mastico soprattutto cibi duri e sensibilità al freddo. Il dolore è presente anche quando ho la bocca chiusa e non mastico ma in maniera meno intensa. È comparso questa mattina per la prima volta e ad occhio nudo non sono visibili segni di carie. Cosa potrebbe essere??

    #11194 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Salve, ho un dolore abbastanza acuto al canino e ai due premolari(arcata inferiore destra) quando premo sui denti o anche quando apro la bocca. Fastidio anche quando mastico soprattutto cibi duri e sensibilità al freddo. Il dolore è presente anche quando ho la bocca chiusa e non mastico ma in maniera meno intensa. È comparso questa mattina per la prima volta e ad occhio nudo non sono visibili segni di carie. Cosa potrebbe essere??

    Troppo pochi elementi. Comunque carie anche estese possono essere visibili solo con radiografia che ovviamente nel suo caso è obbligatoria. Temo che per saperne di più dovrà recarsi da un professionista.

    #11195 Risposta

    Maria

    Salve Dott. Ho una domanda da farle,

    una settimana fa per prevenire la rottura di un dente in precedenza curato da carie ho eseguito con il mio dentista l’incapsulamento del molare! Il mio dentista non ha voluto devitalizzare il mio dente sotto in quanto dice che se non è incapsulato dura di più negli anni! Generalmente il dente non mi da problemi ma DURANTE LA MASTICAZIONE sento dolore, tipo un dolore di sensibilitá! Ora lui ha provveduto ad utilizzare sul dente un desensibilizzante, Lei crede che così possa risolvere il problema? Perché lui mi ha detto che se anche così non risolviamo allora dovrá provvedere a devitalizzare il dente!

    Grazie anticipatamente per la risposta

    #11198 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Salve Dott. Ho una domanda da farle, una settimana fa per prevenire la rottura di un dente in precedenza curato da carie ho eseguito con il mio dentista l’incapsulamento del molare! Il mio dentista non ha voluto devitalizzare il mio dente sotto in quanto dice che se non è incapsulato dura di più negli anni! Generalmente il dente non mi da problemi ma DURANTE LA MASTICAZIONE sento dolore, tipo un dolore di sensibilitá! Ora lui ha provveduto ad utilizzare sul dente un desensibilizzante, Lei crede che così possa risolvere il problema? Perché lui mi ha detto che se anche così non risolviamo allora dovrá provvedere a devitalizzare il dente! Grazie anticipatamente per la risposta

    Avrei fatto e detto le medesime cose. La devitalizzazione del dente deve essere evitata il più possibile e non usata con leggerezza. Se il fastidio non è tanto, avrei provato ad aspettare perché a volte il dente si difende da solo nel giro di settimane/mesi. Se invece non ne può più la chieda prima al suo dentista.

    #11275 Risposta

    Eliana

    Buongiorno dottore, ho un problema molto fastidioso al molare dx dell’arcata inferiore, sedici anni fa a causa di una carie profonda che ha parzialmente distrutto il dente, lo stesso è stato devitalizzato e ricostruito. Oggi, a distanza di anni, mi è comparso un forte dolore allo stesso dente, mi sono recata dal dentista che mi ha fatto le lastre, ma non ha evidenziato carie e nemmeno ascessi, solo una specie di alone piccolissimo sotto l’apice della radice e, siccome sono allergica alla penicillina, ho cominciato una cura antibiotica, ho preso lo Zitromax e la Rovamicina, che mi hanno distrutto lo stomaco, il dolore è diminuito un po’; mi sono recata nuovamente dal dentista che mi ha riaperto il canale di sx dove avevo dolore, è arrivato fino in fondo ed ha messo una medicazione antibatterica con la pasta provvisoria. A distanza di una settimana dall’intervento, io continuo ad avere dolori alla pressione sempre nello stesso punto a sx e basta, il dolore pulsante dell’inizio è sparito. Il dentista mi ha detto di aspettare ancora un po’ e di vedere se il dolore diminuisce e nel caso tornare da lui e levare il dente. Io non capisco cosa possa essere e mi chiedo se i fatto che ho il morso incrociato possa influire con tutto ciò. Non vorrei togliere il dente, e desidero sapere cosa ne pensa. Il dentista ha detto che chiuderlo con il dolore è inutile ed ha aggiunto che non è pulpite. Grazie Eliana

    #11277 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Buongiorno dottore, ho un problema molto fastidioso al molare dx dell’arcata inferiore, sedici anni fa a causa di una carie profonda ………. Grazie Eliana

    In questi casi se si esclude una sofferenza cronica del dente fin dall’inizio (sedici anni fa), è lecito pensare ad una frattura del dente. D’altronde i denti devitalizzati diventano gradualmente più fragili.

    La condotta che adotterei in caso di dubbio è la ripetizione cautelativa della cura canale e in caso di insucesso non rimane che l’estrazione.

    #11428 Risposta

    Luca

    Buongiorno Dottore,

    ho un problema con l’ultimo molare, che è stato devitalizzato correttamente a causa di una carie molto profonda.

    premetto che dopo le precedenti devitalizzazioni di altri denti non ho mai avuto problemi.

    Dopo il primo intervento su questo dente, pochi minuti dopo l’otturazione provvisoria, ho iniziato ad avvertire una strana sensazione, come di scricchiolii nel dente, come se qualcosa si stesse gonfiando internamente ad esso e premesse sull’otturazione (glielo potrei spiegare da profano come se stesse aumentando la pressione interna al dente). è stato stranissimo perchè avvertivo chiaramente questo effetto di dilatazione che mi provocava anche un certo dolore. iniziata la terapia antibiotica credevo di risolvere, ma a 10 giorni dall’otturazione provvisoria avverto ancora fortissimo dolore alla masticazione (con insensibilità a caldo e freddo). va detto che in alcuni giorni la cosa si presenta molto lievemente, mentre se ad esempio mangio carne o pane su quel dente, seguono 2 giorni di dolore abbastanza fastidioso. Credo sia infiammato il legamento alla radice, ma vorrei avere ovviamente una sua opinione al riguarde, se e quando ne avrà modo. La ringrazio e le auguro una buona giornata.

    #11431 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Buongiorno Dottore, ho un problema con l’ultimo molare, che è stato devitalizzato correttamente a causa di una carie molto profonda. premetto che dopo le precedenti devitalizzazioni di altri denti non ho mai avuto problemi. Dopo il primo intervento su questo dente, pochi minuti dopo l’otturazione provvisoria, ho iniziato ad avvertire una strana sensazione, come di scricchiolii nel dente, come se qualcosa si stesse gonfiando internamente ad esso e premesse sull’otturazione (glielo potrei spiegare da profano come se stesse aumentando la pressione interna al dente). è stato stranissimo perchè avvertivo chiaramente questo effetto di dilatazione che mi provocava anche un certo dolore. iniziata la terapia antibiotica credevo di risolvere, ma a 10 giorni dall’otturazione provvisoria avverto ancora fortissimo dolore alla masticazione (con insensibilità a caldo e freddo). va detto che in alcuni giorni la cosa si presenta molto lievemente, mentre se ad esempio mangio carne o pane su quel dente, seguono 2 giorni di dolore abbastanza fastidioso. Credo sia infiammato il legamento alla radice, ma vorrei avere ovviamente una sua opinione al riguarde, se e quando ne avrà modo. La ringrazio e le auguro una buona giornata.

    Non ho compreso se il dente è in fase di devitalizzazione o è gia devitalizzato….eventualmente da quanto tempo? Da come lo descrive potrei pensare ad una frattura di qualche parte del dente, ma ho pochi elementi per stabilirlo. Ha qualche immagine radiografica?

    #11756 Risposta

    Mattia

    Buongiorno; ho subito 2 interventi di rimozione carie di due molari vicini, dopo un paio di settimane uno di essi è diventato ipersensibile al freddo; il dentista m ha indicato che puó essere un problema derivante dal sottile strato di dentina/smalto che pian piano dovrà riformarsi. A distanza di 15 giorni, l’ipersensibilitá al freddo è scomparsa lasciando il posto all’ipersensibilità alla masticazione o al tocco ti quello specifico dente, con a volte un breve dolore alla mascella nel punto interessato. Devo sopportare (col supporto a volte di antidolorifici) con utilizzo di dentifricio e coluttorio specifici? Quanto potrebbe durare questo dolore? O è ormai necessaria probabilmente la devitalizzazione?

    #11758 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Buongiorno; ho subito 2 interventi di rimozione carie di due molari vicini, dopo un paio di settimane uno di essi è diventato ipersensibile al freddo; il dentista m ha indicato che puó essere un problema derivante dal sottile strato di dentina/smalto che pian piano dovrà riformarsi. A distanza di 15 giorni, l’ipersensibilitá al freddo è scomparsa lasciando il posto all’ipersensibilità alla masticazione o al tocco ti quello specifico dente, con a volte un breve dolore alla mascella nel punto interessato. Devo sopportare (col supporto a volte di antidolorifici) con utilizzo di dentifricio e coluttorio specifici? Quanto potrebbe durare questo dolore? O è ormai necessaria probabilmente la devitalizzazione?

    Ciò che le ha riferito il collega è corretto. Dai sintomi che mi descrive temo che si tratti ormai di necrosi. Nessuna tragedia però…. una cura canalare sarà probabilmente necessaria e se fatta bene le durerà una vita.

    #12280 Risposta

    Giancarlo

    Buongiorno Dottore,

    io ho incapsulato un dente ultimo molare non devitalizzato.

    Sin dall’anizio è rimasto sensibile al freddo e al caldo ( sopratutto freddo) adesso da qualche giorno comincia a fare male sopratutto di notte….

    #12291 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Buongiorno Dottore, io ho incapsulato un dente ultimo molare non devitalizzato. Sin dall’anizio è rimasto sensibile al freddo e al caldo ( sopratutto freddo) adesso da qualche giorno comincia a fare male sopratutto di notte….

    È probabile che necessiti di una devitalizzazione. I denti ridotti per la protesi possono purtroppo riservare queste sorprese

    Niente di drammatico, ma dovrà ancora sedersi dal suo dentista.

    #12286 Risposta

    Nunzia Noceroni

    Salve dottore. Le scrivo per chiedere alcuni informazioni.

    E da mercoledì scorso che ho un dolore al molare molto persistente. Ho provato con ananase, “oki infiammazione e dolore” e tachiripina in caso di dolore forte. Si è un po gonfiato il viso e le ghiandole,ad oggi dopo 5-6 giorni non riesco a chiudere bene i denti perché è come se fosse più lungo. Non so se sia infezione o no,non ho avuto febbre o altri sintomi, tra l’altro sono quasi allergica a tutti gli antibiotici e quindi mi risulterebbe difficile iniziare una cura antibiotica. Devo preoccuparmi ? Cosa può essere ? La ringrazio in anticipo per la sua risposta .

     

    #12295 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Salve dottore. Le scrivo per chiedere alcuni informazioni. E da mercoledì scorso che ho un dolore al molare molto persistente. Ho provato con ananase, “oki infiammazione e dolore” e tachiripina in caso di dolore forte. Si è un po gonfiato il viso e le ghiandole,ad oggi dopo 5-6 giorni non riesco a chiudere bene i denti perché è come se fosse più lungo. Non so se sia infezione o no,non ho avuto febbre o altri sintomi, tra l’altro sono quasi allergica a tutti gli antibiotici e quindi mi risulterebbe difficile iniziare una cura antibiotica. Devo preoccuparmi ? Cosa può essere ? La ringrazio in anticipo per la sua risposta .

    I sintomi che mi riferisce sono compatibili con una notevole infiammazione dei tessuti che circondano il dente ed il senso di dente rialzato è una iniziale espulsione spontanea del dente. Dovrà contattare, senza aspettare, il suo dentista che con delle radiografie chiarirà meglio il suo quadro clinico. Nella mia esperienza, quando si manifestano questi sintomi, il dente va incontro all’estrazione in un numero notevole di volte.

    #12342 Risposta

    Andrea

    Buongiorno Dottore, vorrei chiedere un vs parare su un problema a un molare inferiore sx che mi è capitato giorni fa.

    Facendo al mattino colazione mi accorgo che sento in bocca dei pezzettini di dente al chè mi rendo subito conto che si è scheggiato, e la punta del dente mi batte sulla lingua irritandomela poi nelle ore successive.

    Con molta fatica trovo un dentista disponibile il 14 agosto che mi ottura il dente, informandomi che la causa è una carie piùttosto profonda.

    1/2 giorni dopo l’otturazione sento un dolore al dente non appena mastico qualsiasi cosa, oppure faccio pressione con il dito sulla parte superiore. Non avverto nessuna sensibilità al caldo o al freddo, o forse diciamo molto molto lieve. Mentre non avverto nessun dolore durante il giorno o la notte. Il vero problema è il dolore acuto quando mastico.

    Come mai nonostante l’otturazione masticando sento dolore ? e quale potrebbe essere la causa a questo punto ? Potrebbe essere l’otturazione fatta male ?

    #12346 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Buongiorno Dottore, vorrei chiedere un vs parare su un problema a un molare inferiore sx…..

    Potrebbe essere qualsiasi cosa, sarei però propenso a credere che sia semplicemente una registrazione occlusale non esatta. Infatti è un dolore che viene tipicamente dopo qualche giorno di utilizzo. Torni dal sua dentista e glielo faccio presente e poi magari mi faccia sapere.

    #12353 Risposta

    Enrico

    Salve.Io da un bel po di mesi ho continui dolori in zona molari superiori a sinistra.Ho effettuato almeno 20 visite dentistiche e 6 igienisti diversi mi hanno effettuato la detartrasi negli ultimi 2 anni.In una visita a Napoli un dottore mi ha fatto una rx endorale digitata ingrandita al pc e mi ha detto che tra questi 2 molari c’era tartaro calcificato da almeno 12 anni e mi ha inserito nel preventivo una carie sul secondo molare ma io tramite specchietto noto un buco nero anche sul dente del giudizio , inoltre mi ha detto che non e’ stata curata bene la carie sul premolare inferiore..Ho due carie anche se non e’ normale dopo tutte queste visite e detartrasi..Il radiologo mi ha inserito come referto questo : Piccole trasparenze smaltee interprossimali contrapposte 17-18 come per minute carie, reperti da accertare clinicamente. 

    #12356 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Salve.Io da un bel po di mesi ho continui dolori in zona molari superiori a sinistra.Ho effettuato almeno 20 visite dentistiche e 6 igienisti diversi mi hanno effettuato la detartrasi negli ultimi 2 anni.In una visita a Napoli un dottore mi ha fatto una rx endorale digitata ingrandita al pc e mi ha detto che tra questi 2 molari c’era tartaro calcificato da almeno 12 anni e mi ha inserito nel preventivo una carie sul secondo molare ma io tramite specchietto noto un buco nero anche sul dente del giudizio , inoltre mi ha detto che non e’ stata curata bene la carie sul premolare inferiore..Ho due carie anche se non e’ normale dopo tutte queste visite e detartrasi..Il radiologo mi ha inserito come referto questo : Piccole trasparenze smaltee interprossimali contrapposte 17-18 come per minute carie, reperti da accertare clinicamente.

    Carie

    sembra improbabile che i dolori di cui lei soffre siano riferibili alla parte superiore……il tartaro calcificato per esempio io non lo vedo, ne vedo particolari carie anche se devo fare i conti con una definizione non proprio ottimale delle immagine che mi ha mandato. Sinceramente proverei a riparare innanzitutto la vecchia otturazione che ha nell’arcata sottostante. Alle volte i dolori possono essere riferiti alle aree più impensate e poi rivalutarei la faccenda. Inoltre è anche probabile che quel dente la cui otturazione sarà da rifare, abbia un problema alla polpa infatti quella carie è molto profonda……. si faccia fare magari anche un test di vitalità per capire se ha bisogno di eseguire una cura canalare.

    In sostanza prima di fare qualsiasi cosa nella parte superiore io agirei sotto.

    #12360 Risposta

    Diego Battaglia

    Gentile dott. Piana. Ho un dolore nella parte superiore che non capisco a cosa sia dovuto. Ultimamente ho subito un otturazione ad un dente in quella zona che si era scheggiato e in seguito dopo qualche settimana si è formato un buco, così prima che diventasse troppo profondo e che mi facesse male l’ho fatto otturare.

    Prima di questa otturazione al 6° dente superiore, mi è stato tolto il dente del giudizio con una carie che ha compromesso il nervo in maniera grave, e oltre tutto 6°, 7° e dente del giudizio erano messi come a formare un triangolo.

    Apparentemente la prima settimana dopo l’otturazione nessun dolore, dopo 2 settimane piccole fitte intermittenti che ha me sembravano normali per via della formazione di nuova dentina, e adesso sono più insistenti e non capisco se sia dovuto ad un infiammazione della gengiva per via dello spostamento del 7° al suo posto, preso in precedenza dal dente del giudizio o il 6° per via di un infezione o pulpite.

    #12364 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Gentile dott. Piana. Ho un dolore nella parte superiore che non capisco a cosa sia dovuto. Ultimamente ho subito un otturazione ad un dente in quella zona che si era scheggiato e in seguito dopo qualche settimana si è formato un buco, così prima che diventasse troppo profondo e che mi facesse male l’ho fatto otturare. Prima di questa otturazione al 6° dente superiore, mi è stato tolto il dente del giudizio con una carie che ha compromesso il nervo in maniera grave, e oltre tutto 6°, 7° e dente del giudizio erano messi come a formare un triangolo. Apparentemente la prima settimana dopo l’otturazione nessun dolore, dopo 2 settimane piccole fitte intermittenti che ha me sembravano normali per via della formazione di nuova dentina, e adesso sono più insistenti e non capisco se sia dovuto ad un infiammazione della gengiva per via dello spostamento del 7° al suo posto, preso in precedenza dal dente del giudizio o il 6° per via di un infezione o pulpite.

    Quando si fanno interventi su più denti può essere un rompicapo capire esattamente l’accaduto.

    Se non è insopportabile direi che è meglio aspettare alcune settimane ed agire “a bocce ferme” per non curare erroneamente ciò che avrebbe bisogno solo di attesa.

    #12481 Risposta

    Martina

    ..Salve dott.Piana, se fosse possibile vorrei un suo consiglio in merito ad un problema al terzultimo molare in alto a sinistra. a luglio del 2017 dopo la cura di una carie estesa mi è stato consigliato il posizionamento di una capsula, il tutto è stato eseguito senza la devitalizzazione del dente. A gennaio ho iniziato ad avvertire qualche fastidio a livello gengivale con un piccolo rigonfiamento esterno della stessa, pensando si trattasse di semplice nevralgia, non ho dato peso alla cosa sino ad un mese e mezzo fa. Infatti verso la fine di luglio il fastidio gengivale e il gonfiore sono aumentati, e esternamente sulla gengiva sopra la capsula si è formata una sorta di pallina morbida al tatto e senza dolore. Dopo qualche giorno questa pallina si è come bucata lasciando uscire dal bordo tra capsula e gengiva pus e un po di sangue. Mi sono recata dal mio dentista che mi ha consigliato una pulizia più accurata con scovolino, un gel e antibiotico per 10 giorni. Ha eseguito anche una radiografia locale scoprendo una carie sul moncone del dente. Con la cura antibiotica gonfiore e pus sono relativamente passati, non ho nessun dolore a livello di pressione o tocco, un leggero fastidio al freddo, ma nulla di specifico in quanto soffro in ogni dente di una sensibilità esagerata, però da qualche giorno ho notato che con lo scovolino esce nuovamente del pus da sopra la capsula e se premo leggermente sulla gengiva. inizio a preoccuparmi. Sono in attesa del rientro dalle ferie del mio dentista, lei potrebbe darmi qualche consiglio e dirmi se nel caso avrebbe dovuto avere qualche accorgimento differente riguradante in caso? la ringrazio in anticipo. Martina

    #12483 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    ..Salve dott.Piana, se fosse possibile vorrei un suo consiglio in merito ad un problema al terzultimo molare in alto a sinistra. a luglio del 2017 dopo la cura di una carie estesa mi è stato consigliato il posizionamento di una capsula, il tutto è stato eseguito senza la devitalizzazione del dente. A gennaio ho iniziato ad avvertire qualche fastidio a livello gengivale con un piccolo rigonfiamento esterno della stessa, pensando si trattasse di semplice nevralgia, non ho dato peso alla cosa sino ad un mese e mezzo fa. Infatti verso la fine di luglio il fastidio gengivale e il gonfiore sono aumentati, e esternamente sulla gengiva sopra la capsula si è formata una sorta di pallina morbida al tatto e senza dolore. Dopo qualche giorno questa pallina si è come bucata lasciando uscire dal bordo tra capsula e gengiva pus e un po di sangue. ……. Martina

    Buongiorno senza radiografie e sinceramente molto difficile dare un parere però da come lo descrive penserei ad una necrosi del dente. Non è naturalmente l’unica causa che crea un gemizio di pus come lo descrive lei, si potrebbe trattare anche di una patologia dalla biforcazione e questo dipende anche da quanti anni ha lei. Se avesse modo di postarmi un’ immagine radiografica sarei più preciso.

    P.s. Dopo una cura antibiotica è naturale che qualsiasi processo infettivo si spenga, ma in questo caso è solo un successo temporaneo.

    #12484 Risposta

    Martina

    rx

    ..Gentilissimo dott.Piana, la ringrazio per la sua velocissima risposta. Questa rx è lunica vosa che ho, mi è stata fatta a luglio nello studio. Ho 30 anni e purtroppo non ho una buona storia dentale. Curo i denti da quando sono bambina, causa carie estese e dopo aver messo l’apparecchio per denti storti e mal occlusione la cosa è peggiorata dal posizionamento dell’espansore.

    #12486 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    ..Gentilissimo dott.Piana, la ringrazio per la sua velocissima risposta. Questa rx è lunica vosa che ho, mi è stata fatta a luglio nello studio. Ho 30 anni e purtroppo non ho una buona storia dentale. Curo i denti da quando sono bambina, causa carie estese e dopo aver messo l’apparecchio per denti storti e mal occlusione la cosa è peggiorata dal posizionamento dell’espansore.

    Spero che questa radiografia sia precedente alle cure!…Comunque NON si tratta di patologia della biforcazione che comunque alla sua età e praticamente assente. Invece è chiaro che questo dente deve essere devitalizzato (bene) immediatamente perchè la carie tocca ormai la parte vitale. La corona va rifatta preceduta però da un perno moncone ben fatto.

    Corona e carie

     

    #12509 Risposta

    Elena

    Gentilissimo dott. Piana, ieri mi è stata fatta un’otturazione nel dente n. 15 per rimuovere una piccola carie superficiale, senza toccare il nervo, a detta della dentista. Questo dente non mi aveva mai dato alcun dolore. Passata l’anestesia, da ieri sera è iniziato un dolore costante al dente e malditesta sulla tempia corrispondente. Stamattina ho preso un Enantyum, consigliatomi telefonicamente dalla dentista (che purtroppo potrà visitarmi soltanto lunedì, fra 3 giorni!), ma il dolore non è passato, è migliorato solo il maldistesta. Il dolore è costante e fastidioso, e mi sembra molto localizzato sul dente in questione, però più attorno che all’interno. Quali potrebbero essere le cause? Ha qualche consiglio da darmi, nell’attesa della visita? Un medicinale alternativo all’Enantyum da indicarmi? Grazie.

    #12511 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Gentilissimo dott. Piana, ieri mi è stata fatta un’otturazione nel dente n. 15 per rimuovere una piccola carie superficiale, senza toccare il nervo, a detta della dentista. Questo dente non mi aveva mai dato alcun dolore. Passata l’anestesia, da ieri sera è iniziato un dolore costante al dente e malditesta sulla tempia corrispondente. Stamattina ho preso un Enantyum, consigliatomi telefonicamente dalla dentista (che purtroppo potrà visitarmi soltanto lunedì, fra 3 giorni!), ma il dolore non è passato, è migliorato solo il maldistesta. Il dolore è costante e fastidioso, e mi sembra molto localizzato sul dente in questione, però più attorno che all’interno. Quali potrebbero essere le cause? Ha qualche consiglio da darmi, nell’attesa della visita? Un medicinale alternativo all’Enantyum da indicarmi? Grazie.

    Se è vero che si tratta di carie superficiale è molto difficile che sia interessata la parte interna del dente e invece molto probabile che la parte sofferente sia la gengiva. Normalmente sono dolori che passano in due o tre giorni può aiutare però l’applicazione di un gel a base di clorexidina per esempio Corsodyl gel, avendo cura di farlo entrare bene tra dente e gengiva un paio di volte al giorno. Se così non fosse sappia che comunque con questa terapia non farà danni.

    #12513 Risposta

    Chiara

    Buongiorno volevo chiedere un parere  ho una forte pressione sul primo molare inferiore premettendo che questo dente devitalizzato fatta tutta la cura a dovere  circa un mese fa ho avvertito una forte sensazione di dolore alla pressione veramente lancinante man mano peggiorava il mio dentista mi ha detto di assumere bacampicillina per 5 giorni e di andare a fare un controllo fatto questo controllo tutto bene  non c’è nulla effettivamente mi era passato poi mi ha spiegato che magari questo dente quando chiudevo la bocca è di pochi millimetri più alto e subisce una pressione prima degli altri , ora ad un mese è tornato questo dolore ho iniziato a pensare che avendo bevuto cose tipo molto gasate e male potesse essere dovuto a quello ma non saprei e il dente comunque inizia di nuovo a farmi male sempre di più ( non ho sensibilità ne al caldo ne al freddo ,solo pressione) cosa potrebbe essere ?

    #12517 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Buongiorno volevo chiedere un parere ho una forte pressione sul primo molare inferiore premettendo che questo dente devitalizzato fatta tutta la cura a dovere circa un mese fa ho avvertito una forte sensazione di dolore alla pressione veramente lancinante man mano peggiorava il mio dentista mi ha detto di assumere bacampicillina per 5 giorni e di andare a fare un controllo fatto questo controllo tutto bene non c’è nulla effettivamente mi era passato poi mi ha spiegato che magari questo dente quando chiudevo la bocca è di pochi millimetri più alto e subisce una pressione prima degli altri , ora ad un mese è tornato questo dolore ho iniziato a pensare che avendo bevuto cose tipo molto gasate e male potesse essere dovuto a quello ma non saprei e il dente comunque inizia di nuovo a farmi male sempre di più ( non ho sensibilità ne al caldo ne al freddo ,solo pressione) cosa potrebbe essere ?

    La spiegazione del rialzo non mi convince ed ancor meno la storia delle bibite gassate. Purtroppo da questi pochi elementi non posso formulare granchè, ma per la mia esperienza escluderei le cause su citate.

    #12531 Risposta

    Loredana

    Buonasera io sono molto preoccupata è da più di un mese che ho dolore ad un molare con un antinfiammatorio il dolore si calmava ma ero arrivata a prenderne 4 al giorno.
    Sono stata dal dentista che da un controllo mi ha detto che non c’era nulla è molto probabilmente avevo preso una Frescura mi ha dato un antibiotico ma nonostante ciò per far calmare il dolore ho continuato a prendere gli antinfiammatori dopo 8 giorni di antibiotico non ho risolto nulla Sono tornata dal medico il quale mi ha fatto una panoramica che non ha evidenziato assolutamente niente ma comunque ha ritenuto opportuno fare l’estrazione del dente oggi una settimana dall’estrazione e il dolore torna puntualmente ogni 6 ore dall’assunzione di antinfiammatori cosa devo fare la ringrazio anticipatamente per un eventuale consiglio

    #12534 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Buonasera io sono molto preoccupata è da più di un mese che ho dolore ad un molare con un antinfiammatorio il dolore si calmava ma ero arrivata a prenderne 4 al giorno.
    Sono stata dal dentista che da un controllo mi ha detto che non c’era nulla è molto probabilmente avevo preso una Frescura mi ha dato un antibiotico ma nonostante ciò per far calmare il dolore ho continuato a prendere gli antinfiammatori dopo 8 giorni di antibiotico non ho risolto nulla Sono tornata dal medico il quale mi ha fatto una panoramica che non ha evidenziato assolutamente niente ma comunque ha ritenuto opportuno fare l’estrazione del dente oggi una settimana dall’estrazione e il dolore torna puntualmente ogni 6 ore dall’assunzione di antinfiammatori cosa devo fare la ringrazio anticipatamente per un eventuale consiglio

    A parte il fatto che se un collega non ha capito nonostante visita e radiografie credo che mi sopravvaluti se crede che lo possa fare io senza alcun esame. Ciononostante credo che sia quantomeno opportuno aspettare almeno alcune settimane prima di trarre conclusioni.

    #12605 Risposta

    Lara

    Buongiorno. Le spiego il mio caso. Sono andata dal dentista per un controllo di routine e ho fatto la pulizia. Mi è stata trovata una carie superficiale, ma dopo l’otturazione sentivo un leggero fastidio alla pressione che ho pensato fosse normale. Ora dopo 5 giorni, ancora sento quel fastidio quando mastico qualcosa di più duro, e una lieve sensibilità freddo/caldo. È normale? Potrebbe portarmi ciò alla devitalizzazione?

    #12609 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Buongiorno. Le spiego il mio caso. Sono andata dal dentista per un controllo di routine e ho fatto la pulizia. Mi è stata trovata una carie superficiale, ma dopo l’otturazione sentivo un leggero fastidio alla pressione che ho pensato fosse normale. Ora dopo 5 giorni, ancora sento quel fastidio quando mastico qualcosa di più duro, e una lieve sensibilità freddo/caldo. È normale? Potrebbe portarmi ciò alla devitalizzazione?

    Alle volte vi può essere un minimo adattamento e quindi può sentire qualche fastidio soprattutto dovuto al trauma iniziale e all’anestesia, però in linea generale non è un percorso obbligato. Tuttavia penso che essendo una carie superficiale il pericolo di andare incontro ad una devitalizzazione non dovrebbe esserci. Lasci passare qualche giorno e se eventualmente non passasse lo faccio presente al suo medico, può darsi che sia sufficiente qualche piccola correzione alla masticazione.

    #12681 Risposta

    monia

    Buonasera. Ho dolore ad un molare arcata inferiore ogni qual volta mangio, ed ho anche sensibilità caldo e freddo. Premetto che questo dente è stato otturato (piccola otturazione) parecchi anni fa in amalgama. Ho già fatto radiografia, ma non risulta assolutamente nulla, nemmeno una minima infiltrazione. La mia dottoressa dice che il problema potrebbe essere che la gengiva è un po’ scoperta, quindi mi ha messo tipo un gel per alzarla. Ad oggi nonostante questo gel  non riesco a masticarci sopra. Sono così obbligata a masticare solo dalla parte sinistra, e non mi sembra una buona cosa, soprattutto a lungo andare. Sa per caso dirmi qualcosa? grazie infinitamente.

    #12688 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Buonasera. Ho dolore ad un molare arcata inferiore ogni qual volta mangio, ed ho anche sensibilità caldo e freddo. Premetto che questo dente è stato otturato (piccola otturazione) parecchi anni fa in amalgama. Ho già fatto radiografia, ma non risulta assolutamente nulla, nemmeno una minima infiltrazione. La mia dottoressa dice che il problema potrebbe essere che la gengiva è un po’ scoperta, quindi mi ha messo tipo un gel per alzarla. Ad oggi nonostante questo gel non riesco a masticarci sopra. Sono così obbligata a masticare solo dalla parte sinistra, e non mi sembra una buona cosa, soprattutto a lungo andare. Sa per caso dirmi qualcosa? grazie infinitamente.

    La sensibilità termica può essere responsabilità della retraziine gengivale, ma il dolore provocato dalla pressione masticatoria no. Fosse capitato ad un mio paziente (in caso di piccola otturazione), avrei controllato l’occlusione che se non esatta, porta appunto a questi problemi.

Stai vedendo 113 articoli - dal 1 a 113 (di 113 totali)
Rispondi a: La pressione su un dente mi provoca dolore

You can use BBCodes to format your content.
Your account can't use Advanced BBCodes, they will be stripped before saving.

Le tue informazioni: