Pronto soccorso dentistico
Pronto soccorso dentistico
Dott. Andrea Piana da 25 anni dentista a Verona

Il mio impianto si muove (subito o dopo anni?)

Visualizzazione 62 filoni di risposte
  • Autore
    Post
    • #442 Rispondi
      Flavio
      Partecipante

      Sono un po’ preoccupato perchè mi hanno messo un impianto col carico immediato 2 settimane fa, ma si sta muovendo. Per la verità non sento che un po’ di fastidio. Il medico mi ha detto che bisogna aspettare. Lei cosa ne pensa?

      Impianto che si muove

      Dente con impianto che si muove

    • #443 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      Flavio ha scritto:

      Sono un po’ preoccupato perchè mi hanno messo un impianto col carico immediato 2 settimane fa, ma si sta muovendo. Per la verità non sento che un po’ di fastidio. Il medico mi ha detto che bisogna aspettare. Lei cosa ne pensa?

      Un impianto non si deve muovere mai!

      La mobilità di un impianto dentario appena posizionato ne sancisce il fallimento. Non resta che toglierlo e rimetterne un altro con le seguenti condizioni: se c’è osso sufficente in larghezza o profondità si può alloggiare immediatamente un’altra vite di lunghezza o calibro differente. Se non vi sono queste condizioni, non rimane che aspettare la ricomposizione dell’osso dove c’era la vite e ripetere lo stesso intervento.

      Cause (di movimento precoce)

      Le cause possono essere le più svariate, ma la più frequente è una valutazione sbagliata della cosidetta stabilità primaria (fissità della vite nell’osso appena messo) scegliendo il carico immediato. Altre frequenti cause sono la scelta sbagliata dell’impianto, complicanze infettive, paziente debole, manualità chirurgica carente ed infine un notevole numero di cause sconosciute.
      L’importante è che non sia stata danneggiata la sede ossea, e tutto si risolverà con tempo e pazienza.

      E se si muove dopo mesi o anni?

      Diverso è quando si nota un movimento del dente con l’impianto dopo molti mesi o anni. Escludendo la perdita vera e propria dell’impianto, in questi casi il più delle volte si è solo svitato il dente dal resto della struttura, in questo caso sarà sufficente riavvitare il tutto a seconda della tipologia del manufatto. (struttura di un impianto)

      Nei post più sotto sono largamente spiegate altre possibili cause di fallimenti implantari a distanza di tempo.

      fallimento implantare cause

      fallimento implantare

    • #4266 Rispondi
      Mauro
      Ospite

      Buongiorno, io invece avrei un altro problema: dopo anni che mangio felicemente con un dente su impianto, ho notato ultimamente che ha iniziato a muoversi. I movimenti non sono molto evidenti, ma ci sono ed è comparso un lieve dolore nelle sue vicinanze. Mi devo preoccupare?

    • #4271 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      Buongiorno, io invece avrei un altro problema: dopo anni che mangio felicemente con un dente su impianto, ho notato ultimamente che ha iniziato a muoversi. I movimenti non sono molto evidenti, ma ci sono ed è comparso un lieve dolore nelle sue vicinanze. Mi devo preoccupare?

      Ovviamente il problema cambia aspetto. Un impianto che si muove dopo anni puó avere una sorte diversa. Andiamo per gradi:

      1—– Se l’impianto è bifasico (Per maggiore chiarezza guarda la struttura di un impianto.), cioè strutturato in due pezzi di cui uno dentro l’osso ed un pezzo avvitato sopra col dente, l’eventualità più frequente è che si sia svitato il pezzo del dente (vedi altro post). In questo caso lo si potrà riavvitare con alcuni espedienti ad opera del dentista. Questo é l’evento più diffuso.

      2—– La corona (il dente fisico) sull’impianto si è decementata. Eventualità non molto frequente…semplicemente si ricementa

      3—– Si è rotta la vite dell’impianto bifasico che sosteneva il moncone e quindi anche il dente al disopra. Eventualità che purtroppo ogni tanto accade. La soluzione sarebbe di levare il pezzo di filettatura rimasto dentro l’impianto, operazione che per fortuna riesce un gran numero di volte, ma in vita mia ho visto anche impianti inutilizzabili per l’impossibilità di rimuovere il pezzo di filetto. Da notare che in questi casi la corona (sarebbe il dente protesico) si stacca quasi di colpo.

      4—– L’impianto (bifasico o non) si é rotto (fratturato). In questo caso non c’è niente da fare se non rimuovere il pezzo incluso nell’osso e metterne uno nuovo, oppure cambiare struttura protesica e mettere un impianto vicino, o ancora strutturare una protesi “a ponte”, saltando la zona della frattura. Inutile dire che la decisione spetta al vostro dentista.

      5—– L’impianto ha perso l’osso intorno e sta per cadere completamente. Questo é il caso delle perimplantiti. In questo caso si valuta la situazione dell’osso residuo e si programma un nuovo impianto.

      Insomma, come vedi le possibilità di intervenire sono tante e sinceramente lasciare un paziente senza soluzione non mi é mai capitato. Quindi recati dal tuo dentista/implantologo di fiducia, e dopo una radiografia della zona (obbligatoria), saprà di certo consigliarti per il meglio.
      Ciao

    • #7800 Rispondi
      Cinzia
      Ospite

      Buonasera Dottore,
      vorrei gentilmente un parere, da diversi giorni provavo un fastidio leggero solo nella masticazione ad un impianto posizionato circa 12 anni fa, mi sono recata dal dentista e lui ha fatto tutta una serie di manovre abbastanza forti per vedere se si muoveva e in effetti l’impianto era ben fisso, ma comunque mi disse che ormai, dato che provavo dolore nel masticare, l’impianto era perso ed eventualmente da rifare. Ora dopo circa 1 mese dalla visita, l’impianto comincia leggermente a muoversi e il dolore è leggermente più forte nella masticazione. Ripeto il Dentista ha fatto delle manovre molto forti. Le gengive non sono arrossate e non ho dolore, il dolore (sopportabile) è solo quando mastico. Cosa mi consiglia?
      Grazie
      Cordiali saluti

    • #7808 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      Buonasera Dottore, vorrei gentilmente un parere, da diversi giorni provavo un fastidio leggero solo nella masticazione ad un impianto posizionato circa 12 anni fa, mi sono recata dal dentista e lui ha fatto tutta una serie di manovre abbastanza forti per vedere se si muoveva e in effetti l’impianto era ben fisso, ma comunque mi disse che ormai, dato che provavo dolore nel masticare, l’impianto era perso ed eventualmente da rifare. Ora dopo circa 1 mese dalla visita, l’impianto comincia leggermente a muoversi e il dolore è leggermente più forte nella masticazione. Ripeto il Dentista ha fatto delle manovre molto forti. Le gengive non sono arrossate e non ho dolore, il dolore (sopportabile) è solo quando mastico. Cosa mi consiglia? Grazie Cordiali saluti

      Salve Cinzia.

      Le ragioni per cui si muove un impianto (o la sua parte visibile e cioé il dente) come abbiamo detto sopra sono diversi, ma principalmente 3:

      1 perdita per infezioneimpianto infetto (perimplantite)

      2 Perdita per fratturaimpianto fratturato

      3 Svitamento dei componenti (o rottura)struttura dell'impianto bifasicoNei primi 2 casi occorre rivalutare completamente la cosa perche l’impianto é perduto definitivamente, mentre nel terzo caso é possibile porvi rimedio anche con poco sforzo. Ora é logico che tutto dipende da cosa si vede con una radiografia (obbligatoria)…Spero che il tuo dentista te ne abbia fatta una. Se ne sei in possesso postala qui é saró piú preciso. Comunque ricorda che se si muove l’intero impianto, anche se di poco ed anche se con scarsi o assenti sintomi, possiamo ritenere l’impianto fallito e non piú utilizzabile.

       

    • #7839 Rispondi
      Cinzia
      Ospite

      Buonasera Dottore,

      la ringrazio per la risposta.  Si il dente si muove, pochissimo quasi impercettibile ma si muove. Comunque la radiografia non è stata fatta, ma ho il prossimo appuntamento per il 20 dicembre p.v.. per la pulizia e chiederò un controllo con radiografia. Le farò sapere.

      Cordiali saluti.

      Cinzia

       

      Nota dott. Piana: perfetto. attenderò gli sviluppi

       

    • #10177 Rispondi
      Susanna
      Ospite

      Buongiorno, dopo diversi anni da panoramica è emerso che un impianto su un dente dell’arcara superiore dovrà essere rimosso perché l’osso si è arretrato e quindi non risulta più stabile. Mi è stato detto dal mio dentista che dovrà essere sostituito ma andrà fatta una rigenerazione ossea. La cosa mi preoccupa non poco, in quanto credo si tratti di qualcosa di piuttosto invasivo anche se mi dice che ormai e qualcosa di routine e viene fatta con materiali eterologi per così dire. Potrebbe darmi qualche ulteriore chiarimento in materia? Grazie Susanna

    • #10183 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      Buongiorno, dopo diversi anni da panoramica è emerso che un impianto su un dente dell’arcara superiore dovrà essere rimosso perché l’osso si è arretrato e quindi non risulta più stabile. Mi è stato detto dal mio dentista che dovrà essere sostituito ma andrà fatta una rigenerazione ossea. La cosa mi preoccupa non poco, in quanto credo si tratti di qualcosa di piuttosto invasivo anche se mi dice che ormai e qualcosa di routine e viene fatta con materiali eterologi per così dire. Potrebbe darmi qualche ulteriore chiarimento in materia? Grazie Susanna

      Rigenerare l’osso non è mai una passeggiata sia per le procedure non semplici sia per la risposta dell’organismo. Pur praticandola anche nel mio studio, la riservo ai casi dove davvero non esiste alternativa. Ora sinceramente non posso sapere se nel suo caso si possa fare diversamente. Ha fatto delle radiografie compresa una TAC?

    • #10412 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      Le scrivo per chiederLe un consiglio, se possibile. Mia mamma è stata trattata per un implantaggio ad un molare. Il dentista le ha fatto fare un esame accurato per valutare la densità ossea, dopo di che ha proceduto con l’inserimento dell’impianto a vite qualche settimana fa. Oggi, mentre mia mamma mangiava un frutto non masticando proprio sopra l’impianto, si è staccato e se l’è ritrovato tra i denti. Le chiedo se queste cose succedano di frequente, se sia normale una cosa del genere. Io mi sono spaventata perchè in teoria ci si potrebbe anche soffocare o rompere un dente masticando. Sono un po’ avvilita perchè non so a che rivolgermi. Ho visto in Internet la sua attività e le recensioni dei pazienti e, mi scuso, ma mi sono sentita di chiederLe un parere. Mi piacerebbe portare mia mamma da Lei ma noi abitiamo nel veneziano e preferirei che fosse seguita qui in zona, visto che ha quasi 80 anni. Comunque in definitiva le chiedo se l’implantologia avanzata eviti maggiormente problemi come quello che le ho esposto, oppure se questo si possa verificare in ogni caso. Il dentista che ha fatto il lavoro ha anche una buona reputazione, ma forse l’implantologia avanzata offre un livello di precisione maggiore…? Mi scuso tanto per essermi dilungata. Spero in una sua gentile risposta, se non fosse possibile La ringrazio comunque. Paola

       Sono io che la ringrazio per la fiducia che ripone nel mio parere.
      Come potrà comprendere non è facile capire senza vedere radiografie e paziente. Tuttavia dire che sono cose che possono succedere mi sembra eccessivo. Che un impianto possa fallire nel breve periodo ci può stare, ma che cada in bocca come è successo a sua madre a me personalmente non è mai accaduto. Ma è sicura che non si sia svitata la corona del dente soprastante? Perché mi pare anche improbabile che senza alcun sintomo o preavviso un impianto “cada” in bocca durante un pasto!

      Comunque l’esperienza nello stabilire i piani protesici giusti per le condizioni ossee esistenti è ovviamente importante e limita gli insuccessi, ma evitarli completamente è impossibile e chi dice di non averne mai avuti in una routine implantologica è semplicemente in malafede. Ha una radiografia da farmi vedere? Ha sentito il suo dentista dopo l’accaduto? Tutto sarebbe di aiuto….

    • #10461 Rispondi
      Loris
      Ospite

      Buona sera.

      Nel mio caso il problema  è lo svitamento del perno dalla base solo dopo appena  5 mesi.

      Non mi fa male ma il dentista  ha già provato in 2 sedute col martelletto  a rimuovere  la corona per poi riavvitare il perno. Sono già passate 3 settimane e non ce l’ha ancora fatta anzi ha deciso di cambiare stategia …
      Ora vorrebbe non so come bloccarlo con qualche pasta o cemento?

      Cosa mi consigliate…?

      Grazie

    • #10464 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      Buona sera. Nel mio caso il problema è lo svitamento del perno dalla base solo dopo appena 5 mesi. Non mi fa male ma il dentista ha già provato in 2 sedute col martelletto a rimuovere la corona per poi riavvitare il perno. Sono già passate 3 settimane e non ce l’ha ancora fatta anzi ha deciso di cambiare stategia … Ora vorrebbe non so come bloccarlo con qualche pasta o cemento? Cosa mi consigliate…? Grazie

      Avevo questo problema nel passato quando facevo corone avvitate direttamente all’impianto. Comunque sia se non si arriva alla testa della vite, occorre bucare la Corona soprastante per arrivare al canale della vite passante. Se si tratta di corona cementata.

      Nei casi peggiori è necessario distruggere completamente la corona rifarla.

       

    • #10467 Rispondi
      Loris
      Ospite

      Povero  me altri 500 euri allora …grazie

    • #10471 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      Povero me altri 500 euri allora …grazie

      Non vedo perché….la corona è lì da pochi mesi e gode quindi di ampia garanzia. Non è certo colpa sua se la corona si svita. Per quanto siano cose che succedono, quando capitano a me preferisco scusarmi per l’inconveniente è non fare gravare sul paziente alcun costo aggiuntivo….

    • #10486 Rispondi
      Loris
      Ospite

      Non voglio farle perdere altro tempo  ,ma purtroppo  ora a forza di masticarci  sopra il perno sé rotto .

      E ora come  dovrei agire?

      Il perno sarà  possibile  estrarlo?   E tutto  questo  sarà  a carico  mio o dello studio  dentistico?

      La ringrazio

      Loris

    • #10488 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      Non voglio farle perdere altro tempo ,ma purtroppo ora a forza di masticarci sopra il perno sé rotto . E ora come dovrei agire? Il perno sarà possibile estrarlo? E tutto questo sarà a carico mio o dello studio dentistico? La ringrazio Loris

      Con attenzione si toglie quasi sempre. Dal punto di vita delle responsabilità il quadro non cambia. Non può certo smettere di mangiare per salvaguardare un perno…. non le sembra?

    • #10535 Rispondi
      marta
      Ospite

      il 13 giugno mi sono stati impiantati 2 monconi protesici molari nella mandibola inferiore sinistra ,tolti i punti il 24 giugno. In questi ultimi giorni mi sono accorta che un moncone si muove e al tocco mi dà una sensazione di fastidio come un vero dente e che sta per fare male. Il mio dentista è in ferie : che cosa succede? Cosa devo fare? sono preoccupata,al momento dell’impianto mi è stao fatto un innesto alla gengiva. Mi può dare una risposta? GRAZIE ! Marta

    • #10541 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      il 13 giugno mi sono stati impiantati 2 monconi protesici molari nella mandibola inferiore sinistra ,tolti i punti il 24 giugno. In questi ultimi giorni mi sono accorta che un moncone si muove e al tocco mi dà una sensazione di fastidio come un vero dente e che sta per fare male. Il mio dentista è in ferie : che cosa succede? Cosa devo fare? sono preoccupata,al momento dell’impianto mi è stao fatto un innesto alla gengiva. Mi può dare una risposta? GRAZIE ! Marta

      Se ha avvitato sopra una specie di bulloncino (vite di guarigione), è facile che sia quest’ultimo ad essersi svitato ed in genere dà fastidio. Se può si faccia vedere da un altro dentista in modo che controlli che non vi sia altro e riavviti la vite di guarigione. Se invece si tratta di aspettare qualche giorno il suo dentista, penso che non corra rischi ulteriori 😉

    • #10690 Rispondi
      vittorio
      Ospite

      Dopo 4 anni ho un ovedenture con barra e tre perni endossei superiori , dopo 4 dicevo sento un forte dolore alla parte destra della gengiva tanto da non riuscire a muovere la protesi . Provvedo con augmentin oki e curasept dopo qualche giorno sono riuscito a togliere la protesi e pulirla , il giorno seguente esce la barra agganciata alla protesi con delle clip con dietro un perno endosseo e uno spezzato a meta’ ( quello dolorante ) . qui la foto della barra . cosa e’ successo ? di chi è la colpa ? perche ?

       

    • #10693 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      Dopo 4 anni ho un ovedenture con barra e tre perni endossei superiori….. 

      le ragioni per cui una protesi su impianti fallisce possono essere molteplici. Io metterei il punto soprattutto sulla progettazione che deve essere tale da tener conto della robustezza degli impianti e dell’osso che li ospita. Per quel che posso vedere sembra che la protesi soprastante si incastri rigidamente sui 3 impianti….. decisamente troppo pochi per sopportare la grande leva cui sono sottoposti. In questi casi è preferibile appoggiare la protesi su delle barre lasciandola libera di oscillare avanti e indietro sull’asse della stessa barra,  lasciando agli Impianti il solo compito di non far staccare la protesi con facilità.

      Tuttavia a prescindere dalla ragione per cui c’è stato il fallimento 4 anni cadono sicuramente nella garanzia legale italiana. Mi auguro quindi per lei che il lavoro sia stato eseguito da professionisti italiani.

    • #10904 Rispondi
      egidio
      Ospite

      Mi sono accorto che mi si muove leggermente un molare inferiore sinistro su un impianto in novembre scorso su un perno, messo contestualmente alla estrazione. Sarà la corona sul perno che si sta decementando oppure sarà il perno che si muove?

      • #11149 Rispondi
        vittorio
        Ospite

        Le chiedo scusa ma quanto e’ la garanzia legale italiana per un impianto? 5 o 10 anni ?

      • #12657 Rispondi
        vittorio
        Ospite

        vittorio wrote:
        Le chiedo scusa ma quanto e’ la garanzia legale italiana per un impianto? 5 o 10 anni ?
        Dovrebbe essere 10 anni per gli impianti e 5 per le protesi. Questo ovviamente non significa che se dopo 9 anni fallisce un impianto viene risarcito per intero, ma solo per il periodo non goduto (un decimo). Occorre però precisare che devono essere osservate alcune regole perché questo diritto venga osservato: regolari controlli dal dentista, assenza di vizi come il fumo o l’alcool, non devono essere subentrate malattie che inficiano la durata…per es. neoplasie, diabete, malattie autoimmunitarie o terapie farmacologiche particolari come immunosopressori o bifosfonati o antiblastici. Come vede le eccezioni sono molte, ma questo non significa che il medico non debba metterci del suo. Chiunque abbia un senso morale dovrebbe comprendere ed aiutare il paziente verso la soluzione del problema.

        purtroppo e’ stato fatto in italia e sono in causa con il dentista . Un disastro .

    • #10909 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      Mi sono accorto che mi si muove leggermente un molare inferiore sinistro su un impianto in novembre scorso su un perno, messo contestualmente alla estrazione. Sarà la corona sul perno che si sta decementando oppure sarà il perno che si muove?

      E’ molto probabile che si stia svitando il moncone perchè la decementazione crea quasi sempre un distacco brusco e completo della corona….tutto questo in assenza completa di altri sintomi ovviamente.

    • #10979 Rispondi
      Silvia
      Ospite

      Buongiorno . Dopo 3 mesi dall impianto mi han messo la vite di guarigione 2 settimane fa. Stasera me la sono trovata in bocca ( ieri han preso le impronte, forse Questa la causa ) . È grave ? Ho appuntamento fra 6 giorni per fissare il provvisorio . Devo andare al pronto soccorso già domani ?

    • #10982 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      Buongiorno . Dopo 3 mesi dall impianto mi han messo la vite di guarigione 2 settimane fa. Stasera me la sono trovata in bocca ( ieri han preso le impronte, forse Questa la causa ) . È grave ? Ho appuntamento fra 6 giorni per fissare il provvisorio . Devo andare al pronto soccorso già domani ?

      Non è il caso. È un fatto banale. Se riesce provi ad avvitare con le dita il pezzo. Se non ce la fa richiami il dentista e lo avverta e risolverà in 2 minuti. In questi casi la gengiva può parzialmente ricoprire il foro dell’impianto e poi è più fastidioso risolvere… comunque niente di ché.

    • #11019 Rispondi
      Anna
      Ospite

      Buongiorno,

      dopo 5 anni di impianto endosseo sul 46, il dente si è staccato. Recatami dal dentista e fatte le opportune verifiche hanno scoperto

      che la “base dell’esagono” è logorata/danneggiata. Premetto che ho anche scoperto che quando mi hanno messo il dente non hanno usato il “moncone Abutment” spero si dica così. Forse perchè già avevano capito di non poterlo inserire nell’esagono?

      Ora mi propongono: o la rimozione e sostituzione immediata dell’impianto oppure l’inserimento di un “rialzo” sull’esagono. In modi molto scortesi quando ho chiesto le garanzie della seconda proposta, mi son sentita dire che preferivano rimuoverlo e re-impiantarlo. Ora vorrei capire se la rimozione e il reimpianto è consigliabile e cosa comporta. Anche in relazione del nervo mandibolare che si trova in prossimità.

      Grazie infinite! Anna

       

    • #11026 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      Buongiorno, dopo 5 anni di impianto endosseo sul 46, il dente si è staccato. Recatami dal dentista e fatte le opportune verifiche hanno scoperto che la “base dell’esagono” è logorata/danneggiata. Premetto che ho anche scoperto che quando mi hanno messo il dente non hanno usato il “moncone Abutment” spero si dica così. Forse perchè già avevano capito di non poterlo inserire nell’esagono? Ora mi propongono: o la rimozione e sostituzione immediata dell’impianto oppure l’inserimento di un “rialzo” sull’esagono. In modi molto scortesi quando ho chiesto le garanzie della seconda proposta, mi son sentita dire che preferivano rimuoverlo e re-impiantarlo. Ora vorrei capire se la rimozione e il reimpianto è consigliabile e cosa comporta. Anche in relazione del nervo mandibolare che si trova in prossimità. Grazie infinite! Anna

      .

      Rimuovere un impianto ben integrato non è semplice ne conveniente quando si può tentare un’altra strada. Ricorrendo a vari artifici come per esempio elettrosaldando come in questo articolo, si possono recuperare dei monconi in modo stabile. Ricordo comunque che per legge la garanzia sugli impianti è fissata in 10 anni, quindi per me avrebbe comunque diritto ad un risarcimento del 50% avendo il suo impianto lavorato per la metà del tempo (5 anni). Certo sarebbe interessante capire il perché l’esagono sia rovinato! Scelga comunque molto bene le mani a cui si affida.

    • #11088 Rispondi
      Antonio
      Ospite

      Salve, ho trovato questo forum per caso e ne approfitto per farvi una domanda anch’io per conto della mia ragazza. Qualche giorno fa ha detto che masticando ha trovato qualcosa di più duro e ha avvertito come un colpetto al dente dell’impianto. Da allora dice di avvertire un dolore non molto forte, ma più che altro fastidioso nella guancia, e come un fastidio quando muove l’occhio, solo che l’impianto non sembra che si muova e se preme sul dente o sulla gengiva non avverte nessun dolore, quindi pensa che il dolore sia interno, e quindi nell’osso o in qualche nervo. Lei crede sia una cosa grave e da far vedere in fretta o si può risolvere con un antinfiammatorio in un po’ di giorni? Ha già preso 3 oki, uno al giorno.

    • #11090 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      Salve, ho trovato questo forum per caso e ne approfitto per farvi una domanda anch’io per conto della mia ragazza. Qualche giorno fa ha detto che masticando ha trovato qualcosa di più duro e ha avvertito come un colpetto al dente dell’impianto. Da allora dice di avvertire un dolore non molto forte, ma più che altro fastidioso nella guancia, e come un fastidio quando muove l’occhio, solo che l’impianto non sembra che si muova e se preme sul dente o sulla gengiva non avverte nessun dolore, quindi pensa che il dolore sia interno, e quindi nell’osso o in qualche nervo. Lei crede sia una cosa grave e da far vedere in fretta o si può risolvere con un antinfiammatorio in un po’ di giorni? Ha già preso 3 oki, uno al giorno.

      Non improvvisate niente. La prima cosa che occorre fare è una diagnosi. Fare come gli struzzi non aiuta di certo.

      Inizierei con una semplice visita dal suo dentista e poi qualche radiografia.

    • #11091 Rispondi
      Antonio
      Ospite

      Sicuramente approfondirà dal dentista, il problema è che è fuori sede per l’università e quindi purtroppo nn potrà farlo prima di una settimana (minimo), quindi speravo in qualche delucidazione, la ringrazio comunque.

    • #11093 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      Sicuramente approfondirà dal dentista, il problema è che è fuori sede per l’università e quindi purtroppo nn potrà farlo prima di una settimana (minimo), quindi speravo in qualche delucidazione, la ringrazio comunque.

      Non vorrei fraintendesse…..non è che non voglio fornirle una soluzione,  ma con gli elementi che mi ha fornito non è possibile farlo. Però, senza allarmismi, direi che è il caso di non dormirci sopra. Potrebbe essere anche una sciocchezza. Casomai vada da un altro almeno per tranquillizzarsi e poi torni dal suo con la diagnosi.

    • #11151 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      Le chiedo scusa ma quanto e’ la garanzia legale italiana per un impianto? 5 o 10 anni ?

      Dovrebbe essere 10 anni per gli impianti e 5 per le protesi. Questo ovviamente non significa che se dopo 9 anni fallisce un impianto viene risarcito per intero, ma solo per il periodo non goduto (un decimo). Occorre però precisare che devono essere osservate alcune regole perché questo diritto venga osservato: regolari controlli dal dentista, assenza di vizi come il fumo o l’alcool, non devono essere subentrate malattie che inficiano la durata…per es. neoplasie, diabete, malattie autoimmunitarie o terapie farmacologiche particolari come immunosopressori o bifosfonati o antiblastici.

      Come vede le eccezioni sono molte, ma questo non significa che il medico non debba metterci del suo. Chiunque abbia un senso morale dovrebbe comprendere ed aiutare il paziente verso la soluzione del problema.

    • #11189 Rispondi
      Paols
      Ospite

      Ho fatto impiantologia su arcata superiore 4 anni fa e già per 2 volte l’ intera arcata mi è caduta. Ho 72 anni ….Il lavoro e’ stato fatto male o puo succedere? Ho paura che mi succeda quando sono con altre persone….non e’ un bellissimo spettacolo.  Grazie per il suo parere

      No

    • #11192 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      Ho fatto impiantologia su arcata superiore 4 anni fa e già per 2 volte l’ intera arcata mi è caduta. Ho 72 anni ….Il lavoro e’ stato fatto male o puo succedere? Ho paura che mi succeda quando sono con altre persone….non e’ un bellissimo spettacolo. Grazie per il suo parere No

      Be di sicuro qualche problema c’è, ma le cause possono essere veramente tante e vanno dalla ritenzione degli impianti (la parte emergente dalle gengive) ai rapporti con i denti dell’arcata inferiore. Naturalmente non si può condannare a priori l’operato del collega. Quando è andato a ricementare il tutto che cosa le ha detto?

    • #11260 Rispondi
      Ilaria
      Ospite

      Salve.. ho 37 anni.

      6 anni fa ho messo un impianto sul penultimo molare a sx..

      Da 2 giorni si muove un po’ e fa un rumorino.. il mio nuovo dentista mi rivede tra 5 giorni con l’ortopanoramica.. pensa si stia staccando il perno dall’osso. Io non ho nessun dolore ma spingendo la gengiva è uscito un pochino di sangue.. e poi è “entrato” di 6mm..

      Mi dia un suo parere.. Si può salvare? Appena ho l’ortopanoramica (vado sabato mattina) gliela posto.

       

      Dice che forse di può salvare.. con laser e antibiotici..

    • #11264 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      Salve.. ho 37 anni. 6 anni fa ho messo un impianto sul penultimo molare a sx.. Da 2 giorni si muove un po’ e fa un rumorino.. il mio nuovo dentista mi rivede tra 5 giorni con l’ortopanoramica.. pensa si stia staccando il perno dall’osso. Io non ho nessun dolore ma spingendo la gengiva è uscito un pochino di sangue.. e poi è “entrato” di 6mm.. Mi dia un suo parere.. Si può salvare? Appena ho l’ortopanoramica (vado sabato mattina) gliela posto. Dice che forse di può salvare.. con laser e antibiotici..

      Proprio quel rumorino mi fa pensare che si stia semplicemente staccando la corona dall’impianto bisogna però escludere che quest’ultimo non si sia rotto. Quando ha la radiografia me la faccia vedere e capiremo meglio.

    • #11282 Rispondi
      antonio
      Ospite

      Salve,  ho un impianto da circa 10 anni,il mio dentista periodicamente (una o due volte l’anno) fa una lastra di controllo.

      l’ultima la settimana scorsa, con esito positivo, tutto ok, infatti io non avevo nessun problema, mi consiglia una detartrase,e io dico ok.

      il giorno dopo averla fatta mi accorgo che l’impianto si muove, prendo appuntamento , e appena mi vede mi dice che l’impianto è perso,

      ora le chiedo se è possibile che dalla lastra che mi fece (il giorno prima) tutto ok e qualche ora dopo ,appena passato l’effetto dell’anestesia,il mio impianto sia perso?

      Grazie

       

       

       

       

    • #11285 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      Salve, ho un impianto da circa 10 anni,il mio dentista periodicamente (una o due volte l’anno) fa una lastra di controllo. l’ultima la settimana scorsa, con esito positivo, tutto ok, infatti io non avevo nessun problema, mi consiglia una detartrase,e io dico ok. il giorno dopo averla fatta mi accorgo che l’impianto si muove, prendo appuntamento , e appena mi vede mi dice che l’impianto è perso, ora le chiedo se è possibile che dalla lastra che mi fece (il giorno prima) tutto ok e qualche ora dopo ,appena passato l’effetto dell’anestesia,il mio impianto sia perso? Grazie

      indubbiamente viene da pensare. Se ha dato un’occhiata nei post sopra può rendersi conto che un impianto si può perdere per svariate ragione (anche una rottura improvvisa). Visto che faceva radiografie 2 volte l’anno si faccia consegnare l’ultima di queste e la posti qui e sarò più esaudiente.

    • #11310 Rispondi
      Anna
      Ospite

      Salve dottore…ho fatto un impianto già la scorsa estate… ma solo dopo un po’ di mesi mi è stata messa la vite ..che  mi si è svitata già due volte facendomi anche venire un’infezione curata con antibiotici ..adesso ho rimesso la vite e dopo una settimana cementato il dente ,dopo un’altra settimana mi e caduto dente con vite attaccata.. sono un caso disperato o ho ancora qualche speranza…mi dica dottore perché succede tutto questo… Grazie mille.

    • #11316 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      Salve dottore…ho fatto un impianto già la scorsa estate… ma solo dopo un po’ di mesi mi è stata messa la vite ..che mi si è svitata già due volte facendomi anche venire un’infezione curata con antibiotici ..adesso ho rimesso la vite e dopo una settimana cementato il dente ,dopo un’altra settimana mi e caduto dente con vite attaccata.. sono un caso disperato o ho ancora qualche speranza…mi dica dottore perché succede tutto questo… Grazie mille.

      Non mi è chiaro se è venuto via l’impianto dall’osso o se si svita la parte sovrastante. Se avesse una radiografia potrei essere più esaustivo…

    • #11436 Rispondi
      Pamela
      Ospite

      Buonasera, lo scorso giugno ho messo per la seconda volta un impianto su di un molare inferiore. Il primo impianto, effettuato a settembre dell’anno precedente, era fallito per la mancata integrazione nell’osso. Per i primi mesi tutto ok, a marzo mi accorgo che il dente si muove senza alcun dolore, il dentista senza nemmeno guardarlo mi dice che si è svitato il moncone e che la cosa migliore è aspettare che la corona si stacchi da sola. Domenica scorsa la corona è caduta, lunedì vado dal dentista che avvita il moncone e cementa la corona. Sul momento sembrava tutto a posto, ma oggi, a distanza di soli due giorni, mi accorgo che il dente si muove di nuovo, seppur in maniera impercettibile. Inizio a pensare che ci sia un difetto nell’impianto, è possibile che la vite si sia nuovamente svitata a distanza di pochi giorni? Grazie

    • #11438 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      Buonasera, lo scorso giugno ho messo per la seconda volta un impianto su di un molare inferiore. Il primo impianto, effettuato a settembre dell’anno precedente, era fallito per la mancata integrazione nell’osso. Per i primi mesi tutto ok, a marzo mi accorgo che il dente si muove senza alcun dolore, il dentista senza nemmeno guardarlo mi dice che si è svitato il moncone e che la cosa migliore è aspettare che la corona si stacchi da sola. Domenica scorsa la corona è caduta, lunedì vado dal dentista che avvita il moncone e cementa la corona. Sul momento sembrava tutto a posto, ma oggi, a distanza di soli due giorni, mi accorgo che il dente si muove di nuovo, seppur in maniera impercettibile. Inizio a pensare che ci sia un difetto nell’impianto, è possibile che la vite si sia nuovamente svitata a distanza di pochi giorni? Grazie

      Sicuramente non è un problema di integrazione visto che non ha alcun dolore ed il suo dentista ha potuto verificare. Quindi rimane l’ipotesi che la corona tenda sempicemente a svitarsi. Il perchè questo accada è da ricercarsi sia nel tipo di impianto, ma anche nel modo in cui è stata serrata la corona ed infine nei rapporti masticatori. Ora però che è stata riavvitata per la seconda volta con questo “success0” occorrerà sicuramente cambiare strategia. E’ probabile che i piccoli e continui movimenti abbiano creato un piccolo gioco fra i componenti rendendo più evidente il problema. Vi sono molte strade per tentare di risolvere, ma che devono essere ovviamente vagliate dal professionista. Certo che la cosa da non fare è ripetere la stessa procedura:

      “Follia è fare sempre la stessa cosa e aspettarsi risultati diversi.”

      Albert Einstein

    • #11442 Rispondi
      Luisa
      Ospite

      Buongiorno,

      Circa tre  anni fa mi è caduto un dente a seguito di una terapia con il coumadin. La mia dentista mi aveva estratto ciò che era rimasto con la radice (sana e integra)  e sostituito con un dente fissato tramite un perno nell’osso (impianto).  Il dente,  un molare in alto a sinistra, mi ha però sempre dato fastidio. Non sono mai riuscita a mangiarci se non con cibi morbidi. A seguito di un altro intervento due mesi fa ho ripetuto l’epatica. ..e anche il dente finto sta cadendo…se cade rischio qualche infezione, emorragie od altro? Mi fa male, ma sopportabile. Non è  normale, ma ho una vera fobia di andare dal dentista per questo uso un’igiene molto accurata. ..grazie!!

    • #11445 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      Buongiorno, Circa tre anni fa mi è caduto un dente a seguito di una terapia con il coumadin. La mia dentista mi aveva estratto ciò che era rimasto con la radice (sana e integra) e sostituito con un dente fissato tramite un perno nell’osso (impianto). Il dente, un molare in alto a sinistra, mi ha però sempre dato fastidio. Non sono mai riuscita a mangiarci se non con cibi morbidi. A seguito di un altro intervento due mesi fa ho ripetuto l’epatica. ..e anche il dente finto sta cadendo…se cade rischio qualche infezione, emorragie od altro? Mi fa male, ma sopportabile. Non è normale, ma ho una vera fobia di andare dal dentista per questo uso un’igiene molto accurata. ..grazie!!

      Da quello che mi racconta direi che l’impianto non si è mai integrato ed ora sta cedendo. Al di là del rischio infezione, non così frequente, penso sia meglio rimuovere l’impianto perché il movimento può compromettere il terreno osseo che ha intorno e che ci permetterebbe di riposizionarne subito un altro. Quindi vinca le paure al più presto.  Riguardo le paure del dentista tempo fa qualcuno mi scrisse. .. Se vuole farci un’occhiata forse avrà qualche spunto😉

    • #12489 Rispondi
      Monica
      Ospite

      Buonasera sono 9 anni che ho nell arcata superiore destra 2 perni nell osso, e  mi sono accorta che i 4 denti collegati agli impianti si muovono leggermente, secondo voi si saranno allentate le viti? grazie

    • #12493 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      Buonasera sono 9 anni che ho nell arcata superiore destra 2 perni nell osso, e mi sono accorta che i 4 denti collegati agli impianti si muovono leggermente, secondo voi si saranno allentate le viti? grazie

      È molto probabile, sopratutto in assenza di sintomi.

    • #12560 Rispondi
      Barbara
      Ospite

      Buonasera
      dopo molta indecisione ho deciso di fare un doppio impianto agli ultimi due molari dell’ arcata superiore il 28 settembre tutto benissimo nessun dolore il dentista mi dice che ho anche abbastanza osso.Oggi quindi dopo 13 giorni avevo un appuntamento per opercolizzazione ma una vite gli rimane in mano e l’ altra sembra giri a vuoto…altro impianto più grande e altro antibiotico + antinfiammatori.
      Le chiedevo se secondo lei forse è stato troppo presto per permettere all’osso di fissarsi grazie mille

    • #12563 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      Buonasera
      dopo molta indecisione ho deciso di fare un doppio impianto agli ultimi due molari dell’ arcata superiore il 28 settembre tutto benissimo nessun dolore il dentista mi dice che ho anche abbastanza osso.Oggi quindi dopo 13 giorni avevo un appuntamento per opercolizzazione ma una vite gli rimane in mano e l’ altra sembra giri a vuoto…altro impianto più grande e altro antibiotico + antinfiammatori.
      Le chiedevo se secondo lei forse è stato troppo presto per permettere all’osso di fissarsi grazie mille

      Mettere mano ad impianti dopo poche settimane è una pratica che non comprendo perchè in quel periodo la stabiltá della vite è ai minimi storici. Probabilmente il collega non era convinto della buona riuscita al primo tentativo e ha deciso di non aspettare oltre e rimediare.Non ho altre spiegazioni.

    • #12662 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      purtroppo e’ stato fatto in italia e sono in causa con il dentista . Un disastro .

      Se fosse andato all’estero non avrebbe potuto neanche fare da un’azione legale. Comunque ha provato a parlare col professionista? e nel caso che cosa le hai risposto?

    • #12738 Rispondi
      Anna
      Ospite

      buongiorno

      ho un impianto a cui è legato un ponte che si attacca a un mio dente (impianto+capsula intermedia+dente mio)  che dura da tredici anni. Accanto al dente mio c’è un impianto singolo piu recente (circa 6 anni).   La corona di quest ultimo impianto singolo si è staccata perchè la vite si è svitata.  L’impianto con il ponte di tre denti da un paio d’anni si muove un po’.  Il mio dentista sostiene che sono le sollecitazioni di questo ponte che muove sull’impianto singolo che producono la caduta della vite e mi propone di rimuovere il ponte che muove per vedere come è la situazione del mio dente e decidere poi che fare.

      l’impianto muove, ma a me non da fastidio.  Non si potrebbe attendere ancora?  Il problema è che l’impianto singolo accanto è stato riavvitato e dopo un anno si è nuovamente svitato.  Secondo il mio dentista ciò non ha soluzione finchè non  risolviamo il problema del ponte.

      lei che ne pensa?   Grazie

      anna

    • #12746 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      buongiorno ho un impianto a cui è legato un ponte che si attacca a un mio dente (impianto+capsula intermedia+dente mio) che dura da tredici anni. Accanto al dente mio c’è un impianto singolo piu recente (circa 6 anni). La corona di quest ultimo impianto singolo si è staccata perchè la vite si è svitata. L’impianto con il ponte di tre denti da un paio d’anni si muove un po’. Il mio dentista sostiene che sono le sollecitazioni di questo ponte che muove sull’impianto singolo che producono la caduta della vite e mi propone di rimuovere il ponte che muove per vedere come è la situazione del mio dente e decidere poi che fare. l’impianto muove, ma a me non da fastidio. Non si potrebbe attendere ancora? Il problema è che l’impianto singolo accanto è stato riavvitato e dopo un anno si è nuovamente svitato. Secondo il mio dentista ciò non ha soluzione finchè non risolviamo il problema del ponte. lei che ne pensa? Grazie anna

      Un impianto o una dei suoi componenti protesivi con movimento va sempre indagato e rimediato. Le meccaniche che si innescano possono essere davvero tante. Quindi pur non potendomi esprimere a distanza sul vero problema, affermo con decisione che aspettare non le gioverà.

    • #12748 Rispondi
      Anna
      Ospite

      La ringrazio molto della risposta, ma è molto difficile staccare un ponte da un impianto ?  Mi pare che la mobilità del ponte sia sopprattutto localizzata sul dente ‘vero’.  Ho esperienza di quando mi hanno staccato un ponte su denti, ma ho un po’ di timore su quello che mi aspetta in questo caso…..

      grazie e molti cordiali saluti

      anna

    • #12750 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      La ringrazio molto della risposta, ma è molto difficile staccare un ponte da un impianto ? Mi pare che la mobilità del ponte sia sopprattutto localizzata sul dente ‘vero’. Ho esperienza di quando mi hanno staccato un ponte su denti, ma ho un po’ di timore su quello che mi aspetta in questo caso….. grazie e molti cordiali saluti anna

      Rispondendo sinteticamente posso dire a volte sí, ma quasi sempre no 😉

    • #13298 Rispondi
      Stella
      Ospite

      Salve dottore, esattamente 4 anni fa ho fatto impianto  con corona cementata in sede 14. Ieri improvvisamente e senza alcun sintomo di preavviso mangiando cibo molle si è staccata la corona. il resto metallico dell’impianto è ancora in sede, non mi duole ( piccolo fastidio di sensibilizzazione) e pare ancora fissato nella gengiva che non è arrossata. Cosa può essere accaduto?  Grazie molte e saluti.

    • #13300 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      Salve dottore, esattamente 4 anni fa ho fatto impianto con corona cementata in sede 14. Ieri improvvisamente e senza alcun sintomo di preavviso mangiando cibo molle si è staccata la corona. il resto metallico dell’impianto è ancora in sede, non mi duole ( piccolo fastidio di sensibilizzazione) e pare ancora fissato nella gengiva che non è arrossata. Cosa può essere accaduto? Grazie molte e saluti.

      La risposta puo trovarla probabilmente rileggendo i post in alto. Se vuole un mio parere dovrebbe almeno mandarmi un’immagine della parte staccata e di ciò che è rimasto in bocca.

      • #13309 Rispondi
        Stella
        Ospite

        Gentile dottor Piana, ho provato a fotografare ma come immaginavo il risultato in qualità è modesto.Le invio comunque le immagini. Nel mentre, attendo di vedere il medico di Bologna che ha mi ha impiantato il dente. Le porgo ringraziamenti sentiti e saluti.

    • #13311 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      Gentile dottor Piana, ho provato a fotografare ma come immaginavo il risultato in qualità è modesto….

      Mi pare di vedere in bocca il perno moncone dell’impianto. Se così fosse direi che c’è stata solo una decementazione e quindi tutto sommato una banalità.

      P.s. un consiglio spassionato: non si dedichi alla fotografia😂

      • #13312 Rispondi
        Stella
        Ospite

        Grazie mille Dottore! (e niente selfie per il mio futuro!)

    • #13356 Rispondi
      Paolo
      Ospite

      Salve Dottore,

      Ho fatto impiantare due viti nell’arcata superiore (molari) con i relativi copri viti (si aspetta l’osteointegrazione delle viti per montare le capsule), ma dopo qualche giorno avevo un leggero fastidio alla lingua perché i copriviti erano troppo lunghi , comunicandolo al dentista, mi ha sostituito quest’ultimi con copriviti piu corti.  Nello svitare, ahimé, con uno di questi ha dovuto forzare perché era stato serrato molto forte in antecedenza quindi mi ha sottoposto ad anestesia, per non farmi provare dolore nello svitare. Tutto sembrava essere risolto ma dopo un mese questo coprivite dondola al tocco, e ho un leggero fastidio alla gengiva. Ne ho parlato col dentista il quale mi ha fissato un nuovo appuntamento per la prox settimana per valutare il caso.

      Secondo lei la vite é da sostituire perché si é allargato lo spazio osseo con la forzatura o é solo il coprivite che dondola perché si é svitato?

      Se dovesse reintervenire con una nuova vite questo é a mie spese? O tutto é sotto garanzia?

    • #13361 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      Salve Dottore, Ho fatto impiantare due viti nell’arcata superiore (molari) con i relativi copri viti (si aspetta l’osteointegrazione delle viti per montare le capsule), ma dopo qualche giorno avevo un leggero fastidio alla lingua perché i copriviti erano troppo lunghi , comunicandolo al dentista, mi ha sostituito quest’ultimi con copriviti piu corti. Nello svitare, ahimé, con uno di questi ha dovuto forzare perché era stato serrato molto forte in antecedenza quindi mi ha sottoposto ad anestesia, per non farmi provare dolore nello svitare. Tutto sembrava essere risolto ma dopo un mese questo coprivite dondola al tocco, e ho un leggero fastidio alla gengiva. Ne ho parlato col dentista il quale mi ha fissato un nuovo appuntamento per la prox settimana per valutare il caso. Secondo lei la vite é da sostituire perché si é allargato lo spazio osseo con la forzatura o é solo il coprivite che dondola perché si é svitato? Se dovesse reintervenire con una nuova vite questo é a mie spese? O tutto é sotto garanzia?

      Probabilmente si è solo svitata la vite di copertura (o vite di guarigione…) Se così fosse è un intervento banale e privo di costi.

    • #13491 Rispondi
      Vincenzo
      Ospite

      Buonasera Dottore,

      Ho un impianto con corona inserita tramite una vite, mi sono accorto che quando chiudo la bocca e presso, e poi la riapro e vado con la lingua a fare un poco di pressione sulla corona questa Si muove in maniera leggerissima, è una cosa normale dato che è passato solo un giorno da quando mi hanno messo la corona? Ho aspettato un anno e mezzo questo momento, tra ricostruzione ossea, impianto e poi la corona. Sono un poco preoccupato, sulla natura della causa, dato che è passato solo un giorno. Il mio dentista ha sempre fatto tutti i controlli comprese le radiografie. Ora dovrei andare per il primo controllo il 10 giugno, ma non so se chiedere lumi subito senza aspettare quella data, in quanto non vorrei che la situazione possa peggiorare.

      Mi può aiutare a capire quale possa essere la causa?

       

      La ringrazio anticipatamente

      Cordiali saluti

    • #13494 Rispondi
      Di Vitto
      Ospite

      rximpianto

    • #13498 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      Buonasera Dottore, Ho un impianto con corona inserita tramite una vite, mi sono accorto che quando chiudo la bocca e presso, e poi la riapro e vado con la lingua a fare un poco di pressione sulla corona questa Si muove in maniera leggerissima, è una cosa normale dato che è passato solo un giorno da quando mi hanno messo la corona? Ho aspettato un anno e mezzo questo momento, tra ricostruzione ossea, impianto e poi la corona. Sono un poco preoccupato, sulla natura della causa, dato che è passato solo un giorno. Il mio dentista ha sempre fatto tutti i controlli comprese le radiografie. Ora dovrei andare per il primo controllo il 10 giugno, ma non so se chiedere lumi subito senza aspettare quella data, in quanto non vorrei che la situazione possa peggiorare. Mi può aiutare a capire quale possa essere la causa? La ringrazio anticipatamente Cordiali saluti

      Potrebbe essere solo un allentamento della capsula, ma naturalmente solo la visità potrà dirimere il dubbio. Per completezza comunque va detto che solo quando si monta la capsula (e lei lo ha fatto appunto ora…) si può capire se l’impianto ha avuto una buona integrazione. Inutile fasciarsi la testa prima di averla rotta, oltretutto quasi sempre si può rimediare;-)

    • #13499 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      Dopo qualche anno è probabile il solo svitamento della capsula. Oltretutto i denti protesici singoli sono più soggetti allo svitamento. Roba da pochi minuti.

      • #13500 Rispondi
        Di Vitto
        Ospite

        Grazie mille dottore per la su risposta. Quindi la parte di maschio esagonale che si vede è fuoriuscita dalla parte esagonale femmina sottostante, se ho ben capito. Grazie ancora per il suo tempo..

      • #13502 Rispondi
        Dott. Piana Dentista Verona
        Amministratore del forum

        Grazie mille dottore per la su risposta. Quindi la parte di maschio esagonale che si vede è fuoriuscita dalla parte esagonale femmina sottostante, se ho ben capito. Grazie ancora per il suo tempo..

        Diciamo che è l’eventualità più frequente nei casi come il suo.

    • #14465 Rispondi
      ivan
      Ospite

      Buongiorno dottore,

      due mesi fa all incirca ,il mio dentista mi ha messo tre impianti a carico immediato sui quali ha poi posizionato una protesi fissa di 5 elementi.

      Passati quasi due mesi dall intervento,io mi sento ancora la gengiva gonfia anche se non lo e ,inoltre ,nonostante non mi sembra di avvertire dei movimenti nella protesi,la sento come un corpo estraneo.Sento inoltre dei sapori poco piacevoli provenire dalla gengiva.Sapori come di marcio e di resina dei provvisori,secondo lei e normale e devo solo aspettare la normale integrazione degli impianti o ce qualcosa che le fa pensare il contrario?

      La ringrazio.

       

    • #14468 Rispondi
      Dott. Piana Dentista Verona
      Amministratore del forum

      Buongiorno dottore, due mesi fa all incirca ,il mio dentista mi ha messo tre impianti a carico immediato sui quali ha poi posizionato una protesi fissa di 5 elementi. Passati quasi due mesi dall intervento,io mi sento ancora la gengiva gonfia anche se non lo e ,inoltre ,nonostante non mi sembra di avvertire dei movimenti nella protesi,la sento come un corpo estraneo.Sento inoltre dei sapori poco piacevoli provenire dalla gengiva.Sapori come di marcio e di resina dei provvisori,secondo lei e normale e devo solo aspettare la normale integrazione degli impianti o ce qualcosa che le fa pensare il contrario? La ringrazio.

      Non posso sapere che tipo di intervento è stato fatto né in che condizioni. Certo però che dopo 2 mesi mi aspetterei tessuti guariti e una certa stabilità generale. Cerchi di tenere il tutto il più pulito possibile e lo faccia presente al suo dentista e se non la convince…..anche ad un altro.

Visualizzazione 62 filoni di risposte
Rispondi a: Il mio impianto si muove (subito o dopo anni?)

You can use BBCodes to format your content.
Your account can't use Advanced BBCodes, they will be stripped before saving.

Le tue informazioni: