Crea topic

Dott. Andrea Piana da 25 anni dentista a Verona

Denti del giudizio quando toglierli?

Stai visualizzando 11 post - dal 1 a 11 (di 11 totali)
  • Autore
    Post
  • #10605 Rispondi
    Alessio
    Ospite

    Salve.Ho 36 anni .Ho fatto varie visite dentistiche quest’anno.Ogni dentista propone una cosa diversa ma l’ultimo mi ha parlato di estrazione dei denti del giudizio guardando una panoramica.Quando vanno estratti questi denti?Cosa potrebbe comportare e quali le complicanze?Grazie

    quando estrarre i denti del giudizio

    quando estrarre i denti del giudizio

    #10608 Rispondi
    Andrea Piana
    Amministratore del forum

    Non è una domanda banale…ha per caso una foto della radiografia?

    Comunque vorrei, senza scrivere un poema, cercare di spiegare in quali casi è meglio estrarlo e a quali complicanze si potrebbe andare incontro.

     

    Toglierlo sempre?

    La risposta è semplice: NO!

    Il perchè è presto detto. Pur rappresentando un intervento chirurgico molto conosciuto e quasi sempre banale, non è però privo di rischi e farli correre senza una evidente ragione, significa agire con leggerezza.

    I disturbi del dente del giudizio

    Sono vari ed a volte molto poco attribuibili alla sua presenza. Fra i più comuni annoveriamo:

    • Dolore spontaneo nella regione o ai denti vicini. Eventualità presente spesso quando il dente, per mancanza di spazio non fuoriesce completamente e creando aree poco pulibili nella gengiva adiacente cui segue presto o tardi una complicanza settica (infezione). Stiamo parlando della peri-coronarite. In questo caso si potrebbe agire anche solo sulla gengiva, facendo una plastica. Personalmente riservo questo trattamento quando il problema è di lieve entità sennò non rimane che l’estrazione.
    • Ronzii auricolari e dolore nell’area dell’orecchio ed anche cefalee. Questo tipo di disturbo si verifica quasi esclusivamente quando viene interessato il dente del giuzio superiore ed è dovuto ad infiammazione dell’area o a spinte anomale sui denti vicini (estrarre)
    • Dolori vaghi ai denti vicini (anche 2 o 3 denti dopo!). Cio è quasi sempre dovuto a spinte anomale ed a collisione del dente del giudizio che non trova il suo spazio. Eventualità questa molto più frequente di quanto non si possa immaginare ed aggiungerei spesso misconosciuta. (estrarre)
    • Dolori franchi nell’area. Appannaggio questo dei casi in cui l’infiammazione è forte, spesso con complicanze ascessuali e pus. Ma non dimentichiamo che il dente del giudizio può rovinare i denti vicini portandoli alla carie ed a questo punto il dolore è realmente causato dal dente lesionato. (estrazioni spesso di entrambi i denti)
    • Carie del dente del giudizio e sua sintomatologia. Non potevo non ricordare che al pari di altri denti, anche questo si può cariare. Anzi, poichè è per la sua posizione anche più difficile da pulire, la carie è spesso il motivo che porta alla sua estrazione.
      pericoronarite

      pericoronarite

    Quando non da sintomi si toglie?

    Potrebbe essere necessario levarlo se per la sua posizione potrebbe rovinare i denti attigui (estrazione preventiva) o perchè dovendo eseguire ortodonzia, si ritiene che possa disturbare l’esito della terapia.

    Casi che implicano cautela

    coronectomia del dente del giudizio

    Il rapporto con strutture delicate, come classicamente la vicinanza col nervo mandibolare inferiore per i denti del giudizio inferiori e la vicinanza del seno mascellare per i denti del giudizio superiori, possono aumentare notevolmente il rischio operatorio e suggerire interventi alternativi, meno radicali ma più conservativi, come la coronectomia o le resezioni gengivali dove possibile.

    Cosa è un dente incluso? (e va sempre tolto?)

     

    Per dente incluso si intende un dente  che non “esce” oltre i tempi fisiologici in cui avrebbe dovuto farlo e rimane dunque visibile solo con una radiografia. Le ragioni per cui debbono essere estratti tali denti non sono diverse da quelle elencate qui sopra e senza le quali NON devono essere estratti!

    Altre cause meno frequenti

    I casi particolari, ma meno frequenti, sono rappresentati da tumori benigni o no, e cisti  odontogene. Non mi dilungo su questi casi particolari  perchè molto più rari ed appannaggio del chirurgo maxillo-faciale.

     

     

     

    Complicanze varie

    E motivo per cui non andrebbero estratti senza una valida motivazione. Attenzione, stiamo parlando di casi rari, ma reali……

    • lesioni nervose varie, ma classicamente a carico del nervo alveolare inferiore (estraendo i giudizi inferiori)
    • dislocazioni del dente o parti di esso nel seno mascellare (denti del giudizio superiori)
    • fistole tra cavo orale e sono mascellare (estrazione dei denti del giudizio superiori)
    • fratture varie
    • danni a carico dei denti vicini
    • alveolite post-estrattiva (infezione dell’osso che ospitava il dente)
    • emorragia
    • dolore e gonfiore post-operatorio (passeggero)
    • contrattura dei muscoli masticatori (trisma), (passeggero, ma parecchio seccante)
    • lividi

    Concludo dunque affermando che i vantaggi di una estrazione del dente del giudizio possono davvero essere tanti, ma non è giustificabile (a parer mio), l’estrazione sistematica di questi denti. Naturalmente la parola spetta sempre al professionista che, ricordo ancora una volta, deve essere di fiducia.

    #10610 Rispondi
    Giovanni
    Ospite

    I miei denti del giudizio andrebbero estratti?

    #10619 Rispondi
    Andrea Piana
    Amministratore del forum

    I miei denti del giudizio andrebbero estratti? 

    A giudicare dalla radiografia e se in assenza di sintomi direi di no, ma non è l’unica discriminante.

    #10620 Rispondi
    Giovanni
    Ospite

    Lui vorrebbe estrarli per fare ” spazio ” ortodontico.

    #10635 Rispondi
    Andrea Piana
    Amministratore del forum

    Lui vorrebbe estrarli per fare ” spazio ” ortodontico.

    Queste valutazioni può farle solo chi ti visita a fondo….

    #10651 Rispondi
    Giovanni
    Ospite

    L’ultimo dentista che mi ha visitato mi ha detto che non ho bisogno dell’apparecchio e i denti del giudizio non sono da estrarre..Ho solo una carie sul dente del giudizio superiore che mi otturera’..Forse il dentista precedente non e’ stato deontologicamente corretto..Avrebbe estratto 4 denti sani senza motivo e avrei speso 4500 euro inutilmente..Purtroppo si trova anche sta gente in giro..

    #11169 Rispondi
    Emanuele
    Ospite

    Salve, il mio dentista è motivato ad estrarre i denti del giudizio che a suo dire, specie quelli inferiori, creerebbero in futuro problemi. Dopo aver richiesto e visto ortopanoramica e tac beam mi ha messo in guardia sui rischi dell’operazione in quanto i denti poggiano sul nervo mandibolare. Il referto della tac dice che gli ottavi inferiori presentano appoggio coronale sul colletto del molare contiguo. Le radici determinato effetti compressivi sul canale del nervo mandibolare a destra dal tomogramma 15 al 24 ed a sinistra dal 139 al 149. Secondo lei l’estrazione è necessaria ? Quanti rischi ci sono di ledere il nervo ? Non so che fare, il dentista mi ha spiegato che l’operazione durerebbe dalle 2 alle 3 ore e che sarà costretto a fare ” a pezzetti ” il dente un po’ per volta.

    #11173 Rispondi
    Andrea Piana
    Amministratore del forum

    Salve, il mio dentista è motivato ad estrarre i denti del giudizio che a suo dire, specie quelli inferiori, creerebbero in futuro problemi. Dopo aver richiesto e visto ortopanoramica e tac beam mi ha messo in guardia sui rischi dell’operazione in quanto i denti poggiano sul nervo mandibolare. Il referto della tac dice che gli ottavi inferiori presentano appoggio coronale sul colletto del molare contiguo. Le radici determinato effetti compressivi sul canale del nervo mandibolare a destra dal tomogramma 15 al 24 ed a sinistra dal 139 al 149. Secondo lei l’estrazione è necessaria ? Quanti rischi ci sono di ledere il nervo ? Non so che fare, il dentista mi ha spiegato che l’operazione durerebbe dalle 2 alle 3 ore e che sarà costretto a fare ” a pezzetti ” il dente un po’ per volta.

    Occorre precisare che per alcuni l’estrazione presenta difficoltà e per altri no! Detto questo se realmente vi fossero rischi di danno al nervo alveolare  io non gradirei correre il rischio e lo farei solo se costretto da una urgenza reale (parere personale).

    #16061 Rispondi
    Ely
    Ospite

    Buonasera Gentile Dottore,

    Inizio col dire che apprezzo tantissimo questo spazio da lei creato e la gentilezza nelle sue risposte!

    Ho 39 anni, 2 denti del giudizio inferiori orizzontali, uno leggermente più obliquo, l’altro completamente sdraiato.

    Parlando di quest’ultimo, dalla cone-bean, sembra che le radici abbraccino il nervo… Insomma, una bella “fortuna”.

    In tutti questi anni, non ha mai dato particolari fastidi, ma da qualche giorno, improvvisamente, sento un lieve dolore quando vengo a contatto con qualcosa di caldo o freddo, per un secondo circa… (Un cibo caldo oppure quando sciacquo i denti con l’acqua fredda del rubinetto). Solo “la prima toccata”, non diventa un dolore costante.

    Un paio di anni fa, dopo la solita igiene dal dentista, per 50 giorni il dente “ghiacciava”, anche solo respirando.. o bevendo qualcosa a temperatura ambiente (era Luglio e faceva molto caldo). Il mio dentista mi disse che era per l’igiene fatta e perché la gengiva si era abbassata…Cmq dopo è passato tutto ed ho tirato un sospiro di sollievo.

    Adesso questo piccolo dolorino che le sto raccontando, mi preoccupa… Molto.

    L’altro dente del giudizio inferiore, quello “apparentemente messo meglio, perché obliquo e non completamente sdraiato”, sono 18 anni che mi dà fastidio.. si gonfia se ci entra cibo (c’è un piccolo buchino sulla gengiva, a differenza dell’altro), generalmente una volta al mese dà un po’ di fastidio e poi passa. Conviviamo bene perché so gestirlo.. ma non mi ha mai dato problemi al caldo ed al freddo… Nemmeno nei momenti di fastidio acuto e prolungato.

    Ho paura che questa sensibilità sia dovuta ad una carie… Forse dove c’è la gengiva abbassata(che io non noto), qualcosa è riuscito a passare ed il dente si è cariato.. non saprei.

    Il mio dentista, negli ultimi 2 decenni, mi ha sempre consigliato di non levarli finché non mi faranno estremamente male.. perché levarli è molto rischioso data la vicinanza al nervo.. Anche la ragazza che mi ha fatto la Tac 3D mi ha detto la stessa cosa..

    Io ovviamente, che sono fifona (ma dal dentista vado sempre lo stesso), ho accettato subito, perché poter rimanere con una parestesia perenne mi spaventa tantissimo.

    Però, nel caso fosse cariato, credo che sarà inevitabile..

    La domanda che le pongo è: potrebbe essere una carie secondo lei? So che senza vedermi può solo azzardare un’ipotesi.. però dal sintomo, cosa pensa?

    Aggiungo che sono nella settimana pre-ciclo ed uso la pillola. Lo dico perché mi sembra che in questa settimana generalmente ho le gengive più sensibili…

    A me andrebbe bene vivere x sempre con qualche uggetta ogni tanto e non dover estrarre mai nessuno dei due denti… Ma è possibile? Quali fattori dovrebbero esserci per fare in modo che i denti siano silenti per sempre?

    Io per tenere la bocca pulita, oltre a lavare i denti ogni volta che mangio (anche solo un salatino), fare la pulizia dentale ogni sei mesi ( a parte quest’anno che non sono stata per via della pandemia), faccio da più di 2 anni oil pulling con olio di cocco tutte le mattine… Ho sostituito il colluttorio con acqua e sale, faccio cicli di integrazione di Q10, acido ialuronico (2/3 volte l’anno)… Oltre a vit D, magnesio e K2 tutti i giorni.

    Oltre a fare tutto questo… Non so più che altro provare….

    Scusi se mi sono dilungata, ma sono veramente frustrata…

    Grazie per l’attenzione, un caro saluto.

     

     

     

    #16066 Rispondi
    Andrea Piana
    Amministratore del forum

    Buonasera Gentile Dottore, Inizio col dire che apprezzo tantissimo questo spazio da lei creato e la gentilezza nelle sue risposte! Ho 39 anni….

    Bongiorno. Ritengo che il dente in questione sia incluso, ovvero non visibile o solo parzialmente visibile. Se così fosse, la sensibilità potrebbe attribuirsi al dente immediatamente davanti che in questi casi e poi quello che subisce i danni ad opera del dente del giudizio inclinato. Questo accade solitamente perché la parte dura del giudizio sfrega con la radice del dente che ha davanti decisamente più morbida.Ottavo Incluso Ora siamo naturalmente nel campo delle ipotesi, ma sta di fatto che quando i denti del giudizio incominciano a creare problemi, difficilmente mollano la presa. Mi piacerebbe vedere qualche immagine significativa della radiografia cone-beam per capire il rapporto nervo-radice che qualche volta viene sopravvalutato. Esistono comunque interventi alternativi come per esempio la coronectomia che lascia le radici al loro posto ma elimina la corona che poi è la parte che crea il problema. Mentre in altri casi sarebbe addirittura meglio eliminare il dente adiacente e lasciare il giudizio! Insomma la valutazione può essere molto diversa da caso a caso.

    Concludendo direi che sarebbe meglio programmare con un chirurgo che sa il fatto suo ( anche in un reparto maxillo- faciale se vuole), l’estrazione di tutto o parte del dente….atto che purtroppo non può essere sostituito da nessun olio, massaggio, sale ecc ecc.

    Se riesce a mandare qualche immagine sarò più preciso.

Stai visualizzando 11 post - dal 1 a 11 (di 11 totali)
Rispondi a: Denti del giudizio quando toglierli?

You can use BBCodes to format your content.
Your account can't use Advanced BBCodes, they will be stripped before saving.

Le tue informazioni: