Dott. Andrea Piana da 25 anni dentista a Verona

Frattura premolare ed estrazione ma dolore persistente

Odontoiatria Implantare a Verona Forum Dottore ho un problema ai denti. Puo’ spiegarmi? Frattura premolare ed estrazione ma dolore persistente

Questo argomento contiene 5 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  Dott. Piana Dentista Verona 20 Ottobre 2017 at 12:40.

Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #10887 Risposta

    anna

    Buongiorno dottore;

    ho visto la chiarezza con cui risponde ed avrei un quesito che sembra un rompicapo per il mio dentista.

    Due anni fa mi è stato devitalizzato un premolare molto cariato, a seguito della terapia però il dente mi ha sempre fatto male alla masticazione e alla percussione, non so come spiegare bene avevo un dolore interno nella parte alta del dente, dove c’era la radice.

    Stanca del dolore il dentista si è deciso ad estrarlo ed è risultato rotto all’apice anche se dalla radiografia non si vedeva.

    Pensavo che con l’estrazione passasse tutto invece il dolore è ancora presente. Non mi fa male spontaneamente ma se mastico qualcosa di un po’ più duro con il dente accanto il dolore alto c’è ugualmente. Se con il dito si preme contro la gengiva del dente estratto sento un dolore interno forte, come se qualcosa all’interno fosse ancora infiammato. Il mio dentista sta prendendo tempo per vedere se passa o se è coinvolto il seno mascellare o che cos’altro, so solo che da due anni mi fa male.

    Mi ha palesato l’ipotesi anche di fare una tac.

    cosa ne pensa lei? Grazie

     

    #10894 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Buongiorno dottore; ho visto la chiarezza con cui risponde ed avrei un quesito che sembra un rompicapo per il mio dentista. Due anni fa mi è stato devitalizzato un premolare molto cariato, a seguito della terapia però il dente mi ha sempre fatto male alla masticazione e alla percussione, non so come spiegare bene avevo un dolore interno nella parte alta del dente, dove c’era la radice. Stanca del dolore il dentista si è deciso ad estrarlo ed è risultato rotto all’apice anche se dalla radiografia non si vedeva. Pensavo che con l’estrazione passasse tutto invece il dolore è ancora presente. Non mi fa male spontaneamente ma se mastico qualcosa di un po’ più duro con il dente accanto il dolore alto c’è ugualmente. Se con il dito si preme contro la gengiva del dente estratto sento un dolore interno forte, come se qualcosa all’interno fosse ancora infiammato. Il mio dentista sta prendendo tempo per vedere se passa o se è coinvolto il seno mascellare o che cos’altro, so solo che da due anni mi fa male. Mi ha palesato l’ipotesi anche di fare una tac. cosa ne pensa lei? Grazie

    Direi che la TAC avrebbe dovuto farla da tempo. Mi aggiorni dopo che l’avrà fatta.

    #11013 Risposta

    anna

    Buongiorno dottore, volevo aggiornarla circa la situazione.

    Il dentista ha ritenuto sufficiente farmi una radiografia al dente quindi niente tac.

    Dalla radiografia era emersa in effetti una zona più scura nella parte alta, la dove c’era la radice del dente, non era sicuro fosse granuloma ma visto il colore più scuro ha ritenuto che un’infezione ci fosse.

    Ha proceduto quindi ieri  a un curettaggio l’ha chiamato lui, cioè  da quello che ho capito mi ha tagliato la gengiva e ha grattato l’osso.

    Finto mi ha detto che in effetti una parte di tessuto osseo era effettivamente più “morbido??” rispetto al normale segno che era infetto ma ha grattato via tutto ed ora dovrebbe essere a posto.

    Chiedo gentilmente conferma a lei, secondo la sua esperienza posso aspettarmi la risoluzione del problema o altre sorprese?

    Mille grazie.

    #11015 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Buongiorno dottore, volevo aggiornarla circa la situazione. Il dentista ha ritenuto sufficiente farmi una radiografia al dente quindi niente tac. Dalla radiografia era emersa in effetti una zona più scura nella parte alta, la dove c’era la radice del dente, non era sicuro fosse granuloma ma visto il colore più scuro ha ritenuto che un’infezione ci fosse. Ha proceduto quindi ieri a un curettaggio l’ha chiamato lui, cioè da quello che ho capito mi ha tagliato la gengiva e ha grattato l’osso. Finto mi ha detto che in effetti una parte di tessuto osseo era effettivamente più “morbido??” rispetto al normale segno che era infetto ma ha grattato via tutto ed ora dovrebbe essere a posto. Chiedo gentilmente conferma a lei, secondo la sua esperienza posso aspettarmi la risoluzione del problema o altre sorprese? Mille grazie.

    ….Ma dal primo post mi pare avesse già fatto una radiografia, quindi la mia domanda è: quella zona scura non era già evidente la prima volta prima di estrarre il primo dente?

    #11016 Risposta

    anna

    Non so leggere bene le radiografie e sinceramente non ricordo se mi avesse detto che già c’era, posso dire che quest’ultima radiografia è stata fatta con un macchinario più potente nel suo secondo studio.

    Ricordo una cosa però, dopo avermi tolto il dente mi aveva detto che solitamente anche se c’è un’ infezione data dal dente devitalizzato rotto solitamente questa si risolve una volta tolto perché interviene il sistema immunitario e che quindi pensava si risolvesse tutto senza dovermi riaprire.

    Leggevo però anche che quando si toglie un dente, soprattutto se già devitalizzato e rotto si dovrebbe procedere sempre a un curettage dell’osso per pulire tutta l’eventuale infezione  è corretto? Temo che il dolore ritorni.

    Ora mi ritrovo un po’ gonfia dopo l’operazione ma , per ora, senza dolore.

     

     

    #11018 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Non so leggere bene le radiografie e sinceramente non ricordo se mi avesse detto che già c’era, posso dire che quest’ultima radiografia è stata fatta con un macchinario più potente nel suo secondo studio. Ricordo una cosa però, dopo avermi tolto il dente mi aveva detto che solitamente anche se c’è un’ infezione data dal dente devitalizzato rotto solitamente questa si risolve una volta tolto perché interviene il sistema immunitario e che quindi pensava si risolvesse tutto senza dovermi riaprire. Leggevo però anche che quando si toglie un dente, soprattutto se già devitalizzato e rotto si dovrebbe procedere sempre a un curettage dell’osso per pulire tutta l’eventuale infezione è corretto? Temo che il dolore ritorni. Ora mi ritrovo un po’ gonfia dopo l’operazione ma , per ora, senza dolore.

    Il curettaggio non è obbligatorio, ma va valutato al momento dal professionista. Ormai direi che non può che aspettare…possibilmente senza ansia 😉

Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)
Rispondi a: Frattura premolare ed estrazione ma dolore persistente

You can use BBCodes to format your content.
Your account can't use Advanced BBCodes, they will be stripped before saving.

Le tue informazioni: