Dott. Andrea Piana da 25 anni dentista a Verona

Incisivo sinistro (cure a mia insaputa) | che soluzioni?

Questo argomento contiene 14 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Dott. Piana Dentista Verona 29 Aprile 2018 at 17:50.

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 15 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #11355 Risposta

    Connie

    Salve Dottore , vorrei avere info sulla mia situazione.

    In data 03/12/2016 ho fatto una pulizia dei denti generale che si è focalizzata in modo aggressivo sugli incisivi nella parte posteriore ai denti (avendo il morso aperto) che mi ha creato molto dolore a livello del nervo centrale ma che mi è stata motivata e giustificata come normale e momentanea in realtà dopo 1/2 giorni il fastidio è andato via e non ho fatto più caso alla cosa.

    In data 04/05/2017 mi sono recata dal dentista che tramite lastra (allegata) è intervenuto con una nuova pulizia sempre dolorosa sugli incisivi internamente e con 2 estrazioni 1 del dente del giudizio inferiore sinistro con 5 punti di sutura riassorbibili e 1 del molare superiore destro. Finito il tutto in realtà non ho avuto fastidi anche perché per prassi il Dott. mi ha fatto prendere per 2/3 giorni un antidolorifico. Successivamente ho iniziato a sentire fastidio e dolore nella parte incisiva della bocca sia a livello di denti che a livello di osso e gengiva (in realtà non riesco bene a spiegarlo) comunque come giustificazione mi è stata data sempre la stessa.. tutto ok passerà.

    In data 16/03/2018 mi sono recata in un altro studio medico che ha immediatamente provveduto a farmi lastre su denti incisivi riscontrando quello che si evince dalla lastra. A mia completa insaputa erano intervenuti sull’incisivo sinistro … Non so se recando più danni che altro …comunque non mi sono completamente accorta ne di inserimento di paste ne tanto meno dell’apparecchio a luce blu che si adopera per indurire le paste (come è possibile questo sono certissima che non abbiano fatto ciò) … in ogni caso la situazione è questa… come si potrebbe intervenire per salvare il dente ed evitare la devitalizzazione? In quali tempi per non farla aggravare maggiormente? Se si interviene tempestivamente avrei più possibilità di salvarlo? In caso di devitalizzazione come procedere per evitare problemi estetici? Quali prospettive a questo? Mi hanno detto che se non mi fanno anestesia e non aprono il dente non si può sapere come intervenire è vero? L’eventuale otturazione o devitalizzazione si effettuano nella stessa seduta ossia si decide al momento? È possibile che tutto ciò sia potuto avvenire per la prima pulizia fatta in maniera aggressiva? Può essere che abbia creato il primo danno che dopo è degenerato? La Ringrazio anticipatamente e attendo riscontro medico.

    Lastre del 04/05/2017

    Lastre del 16/03/2018

    Lastre del 16/03/2018

    Lastre del 16/03/2018

    #11361 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Salve Dottore , vorrei avere info sulla mia situazione……

    Buongiorno Connie,

    Ho analizzato le radiografie valutando le date. Nella panoramica (quella con tutti i denti) di maggio 2017, non appare alcun problema al dente in oggetto,  mentre a distanza di circa un anno compare una grossa lesione (cariosa?). Nelle radiografie che mi hai mandato non si evidenzia alcuna otturazione, quindi stai tranquilla perché nessuno ha eseguito cure senza informarti. Rimane però il punto sulle informazioni…. possibile che il collega non ti abbia sollecitato a fare le importanti cure di cui necessiti? Vedo tante carie, una radice “dimenticata” ed in preda ad una infezione e svariate altre otturazioni con infiltrazioni cariose che sembrano eseguite grossolanamente. Ora capisco che ti soffermi sul dente “a vista”, ma stai attenta perché col tempo trascurare il resto della bocca porta ripercussioni anche sull’estetica dei denti frontali.

    Per tornare alle tue domande, direi che oramai la devitalizzazione di quell’incisivo sembra inevitabile. La cosa non è tragica a patto che venga eseguita perfettamente,  mentre il restauro dovrà essere completato qualche giorno dopo.

    Sinceramente dare la colpa ad una seduta di igiene mi pare quantomeno azzardato,  dalla tua situazione generale comprendo invece che hai una bocca che ha bisogno di una “filosofia” diversa sia nella qualità delle cure e sia nel suo mantenimento quotidiano. Non tardare troppo perché i denti non sono poi così numerosi come sembrano 😉

     

     

    Opt iniziale

     

    Endorale

    Valutazione generale

     

    #11362 Risposta

    Connie

    Caro Dott. Buongiorno e grazie mille per la tempestiva risposta………omissis ……….. La Ringrazio nuovamente e se mi può dare delucidazioni più precise su come affrontare il problema del dente incisivo e sul suo futuro intervento estetico per non farlo diventare un ulteriore problema La ringrazio ancor di più.  Bacioni e buon lavoro

    #11363 Risposta

    Connie

    Buongiorno Dott. ho dimenticato di chiederLe, nella precedente, a cosa si riferisse con restauro del dente incisivo dopo la devitalizzazione? In cosa consiste? Qual è la procedura corretta da seguire? È riferita al fattore estetico o a quello curativo? Potrebbe indicarmi i passaggi? Ringrazio nuovamente e chiedo venia ma sono alquanto preoccupata.

    #11367 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Caro Dott. Buongiorno e grazie mille per la tempestiva risposta………omissis ……….. La Ringrazio nuovamente e se mi può dare delucidazioni più precise su come affrontare il problema del dente incisivo e sul suo futuro intervento estetico per non farlo diventare un ulteriore problema La ringrazio ancor di più. Bacioni e buon lavoro

    Buongiorno Dott. ho dimenticato di chiederLe, nella precedente, a cosa si riferisse con restauro del dente incisivo dopo la devitalizzazione? In cosa consiste? Qual è la procedura corretta da seguire? È riferita al fattore estetico o a quello curativo? Potrebbe indicarmi i passaggi? Ringrazio nuovamente e chiedo venia ma sono alquanto preoccupata.

    L’intervento sul dente dipende da molti fattori ed anche dall’approccio del professionista. Non posso ipotizzare con affidabilità come intervenire senza una visita. Parrebbe che la lesione sia alquanto nascosta sotto gengiva, se così fosse occorrerebbe innanzitutto concordare una fase chirurgica per “mettere in chiaro” la parte da curare….e qui onestamente entriamo in particolari troppo tecnici. Hai una foto frontale dei tuoi denti anteriori?

     

    #11368 Risposta

    Connie

    Salve Dott. Le invio foto , attendo delucidazioni . Ringrazio nuovamente e Le auguro sinceramente una serena Pasqua

          

    Le chiedo scusa ma non sapevo valutare quali le più esaustive. A presto

    Nota moderatore: salvo solo queste 2 che sono le migliori

    #11374 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Salve Dott. Le invio foto , attendo delucidazioni . Ringrazio nuovamente e Le auguro sinceramente una serena Pasqua. Le chiedo scusa ma non sapevo valutare quali le più esaustive. A presto Nota moderatore: salvo solo queste 2 che sono le migliori

    Ora il quadro incomincia a delinearsi. Vedo dalle foto che le gengive sono belle e l’igiene appare (per quanto possibile dalle foto) soddisfacente.

    Temo che la “carie” sia in realtà un riassorbimento radicolare esterno, abbastanza tipico nelle zone cervicali e sotto la gengiva e che si sviluppa generalmente senza sintomi. Le cause sono spesso misconosciute, ma i ricercatori propendono per traumatismi retrodatati anche di anni.

    Qualunque sia la ragione, occorre intervenire velocemente per non perdere il dente. Per capire meglio ti rimando al LINK di un caso trovato in rete che ti farà comprendere la tipologia di intervento.

    Se hai piacere fammi sapere come andrà a finire.

     

    #11376 Risposta

    Connie

    Buongiorno Dott. e grazie ancora … anche se le mie preoccupazioni aumentato così come le domande da porLe . Come mai i colleghi che hanno esaminato il dente mi hanno parlato di carie sottogengivale e non di altro? Sarà il caso di rivolgermi altrove? La devitalizzazione è comunque da fare? L’intervento propostomi era quello di anestetizzare e vedere al momento aprendo il dente ed eventualmente incidere con laser la gengiva superiore per avere più spazio per entrare per poi o otturate o devitalizzare … è così o da quello che Lei mi prospetta è tutto sbagliato? La sua diagnosi da quello che da inesperta ho capito è completamente diversa. Quali i tempi di attesa … mi è stata fissata visita il 17/04/2018 … è troppo tempo? Provvedo ad anticipare? Come posso intervenire da sola con eventuali farmaci o altro per disinfettare e curare (antibiotici ecc…? Se esiste un protocollo da seguire come mai nessuno si è preoccupato di salvare il dente per evitare il peggio? Quali i costi per l’intervento?(anche su questo ho molti dubbi). È possibile tutto ciò in soli 7 mesi? Visto che il tutto è partito con quella dolorosa pulizia dei denti in quel punto preciso in cui si è creato il danno è possibile che sia stata quella la causa magari intaccano il dente o toccando la radice con strumenti hanno innescato il tutto o facendomi prendere infezioni (con eventuali strumenti non sterilizzati o altro)? Rimango sempre più incredula e spaventata sul da fare … spero ancora nei suoi consigli e sicuramente avrò il piacere di riferirLe il proseguo. A presto

     

    #11391 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Farsi prendere dall’ansia aiuta poco. Sia la diagnosi che la terapia nonché i relativi costi possono variare da medico a medico con visuali non univoche quindi io non mi meraviglierei più di tanto di vedere conclusioni differenti da parte dei colleghi. Ripeto che la cosa cui devi stare attenta è solo la scelta del professionista che deve avere la necessaria esperienza per curarti senza creare altri problemi soprattutto perchè parliamo di aree estetiche dove l’approccio chirurgico deve essere fatto con grande sapienza per non lasciare inestetismi difficili da correggere.  Non farti prendere dalla frenesia perché qualche settimana di tempo per fare la giusta scelta non cambierebbe la prognosi.

    Giova ricordare comunque che le diagnosi fatte da qui possono solo essere sospetti…. Non dimenticarlo.

    Alla tua ultima domanda (…è stata la dolorosa detartrasi a….) ho solo una risposta: non lo so!

    Se vuoi aggiornare l’evoluzione del tuo caso, ben volentieri pubblicherò

     

    #11392 Risposta

    Connie

    Buongiorno Dott. Purtroppo l’ansia è dovuta proprio dai pareri discordanti che sto ricevendo sia per l’approccio curativo e chirurgico (come già riferito) che per quello estetico … chi mi parla di sbiancamento endodontico chi di capsule chi di faccette … purtroppo la scelta del professionista è un terno al lotto per quanto mi possa affidare a mani esperte non saprò mai quale sia la scelta migliore e soprattutto cosa andrà a combinare al mio dente. A presto

    #11395 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Buongiorno Dott. Purtroppo l’ansia è dovuta proprio dai pareri discordanti che sto ricevendo sia per l’approccio curativo e chirurgico (come già riferito) che per quello estetico … chi mi parla di sbiancamento endodontico chi di capsule chi di faccette … purtroppo la scelta del professionista è un terno al lotto per quanto mi possa affidare a mani esperte non saprò mai quale sia la scelta migliore e soprattutto cosa andrà a combinare al mio dente. A presto

    Guarda un po’ cosa fanno nei rispettivi siti internet…non è molto, ma spesso si capisce parecchio dai loro casi clinici.

    #11439 Risposta

    Connie

    Buongiorno Dott. Rieccomi qui … il mio dente è stato purtroppo devitalizzato … Non si poteva fare altrimenti dalla teoria siamo passati alla pratica. Mi sembra di aver trovato un bravo collega almeno x il momento. Mi ha spiegato che sono stata molto sfortunata il dente è stato aggredito a livello di sottogengivale da un batterio molto aggressivo che nel giro di poco tempo (ossia quasi un mese dovuto ai tempi di attesa di prenotazione x intervenire) ha causato ulteriori danni … facendomi perdere altra parte del dente (sempre sottogengivale) … si era creata una sacca paradontale molto brutta … purtroppo le nuove immagini ai raggi x le ha salvare Lui su computer e non ho materiale da mostrarLe a Suo dire non ha mai visto nel giro di poco un evolversi cosi aggressiva di una situazione… quindi anche il tempo ha fatto il resto anche questo è stato sottovalutato. Comunque ha sfatato tutto quello che mi era stato detto … (toccato ricostruito otturato ecc..) per Lui il danno probabilmente è stato in parte procurato da quelle famose pulizie dentali dolorosissime che avrebbero sollecitato qualcosa che era agli esordi e che non è stato diagnosticato ma sottovalutato, facendo poi degenerare il tutto … Lui dalla nuova radiografia è riuscito a riportare e ad evidenziare anche sulla panoramica intera del Maggio 2017 il danno già esistente ma difficile da diagnosticare se non in collegamento con la recente fatta . La morale della storia e che mi ritrovo il dente devitalizzato e ricostruito con inserimento di un perno in fibra vetro (così mi sembra di aver capito) x rinforzare il tutto . Il collega mi aveva preventivato un intervento con scollamento gengivale e punto di sutura ma in realtà almeno in questo dice che sono stata fortunata perché tramite uno strumento che ha isolato il dente e alzato la gengiva (non conosco il nome) è riuscito a ricostruire il sottogengivale senza dover incidere e suturare. Mi ha consigliato di evitare x sempre gli strappi con incisivo perché potrebbe nonostante l’inserimento del perno spezzarsi. Adesso mi tocca aspettare la riuscita dell’intervento a livello di ricostruzione … mi ha spiegato che adesso bisogna vedere se la gengiva riesce ad accettare il corpo estraneo o vada in infezione. Spero di no …. intanto vado avanti con altro lavoro. La mia domanda però è questa : siccome mi ha prospettato lo scurimento del dente incisivo , non poteva già in fase di ricostruzione procedere con lo sbiancamento endodontico? In caso di infezione gengivale come si dovrebbe procedere … quali prospettive?
    Grazie Dott. A presto

    #11441 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Buongiorno Dott. Rieccomi qui … il mio dente è stato purtroppo devitalizzato … Non si poteva fare altrimenti dalla teoria siamo passati alla pratica……..

    Condivido pienamente ogni passaggio che ha fatto quest’ultimo collega. Devitalizzare un dente non è una tragedia, sopratutto quando è in ballo la sopravvivenza stessa del dente.

    Per quanto riguarda lo sbiancamento invece (a parte che non ha senso farlo quando il dente non è ancora scuro), sottolineo che con un perno cementato internamente non sarà possibile in futuro fare sbiancamenti interni, ma non è assolutamente sicuro che poi diventi scuro 😉 Quando e se accadrà ci si penserà.

    P.s. Grazie per l’aggiornamento

    #11446 Risposta

    Connie

    Grazie mille a Lei Dott. per la sua professionalità e disponibilità… a presto…spero di proseguire serenamente le cure … confido comunque nei Suoi consigli qualora ne avessi necessità

    #11448 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Grazie mille a Lei Dott. per la sua professionalità e disponibilità… a presto…spero di proseguire serenamente le cure … confido comunque nei Suoi consigli qualora ne avessi necessità

    Non ne dubiti 😊

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 15 totali)
Rispondi a: Incisivo sinistro (cure a mia insaputa) | che soluzioni?

You can use BBCodes to format your content.
Your account can't use Advanced BBCodes, they will be stripped before saving.

Le tue informazioni: