Dott. Andrea Piana da 25 anni dentista a Verona

Ascesso dentale senza carie

Questo argomento contiene 3 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  Dott. Piana Dentista Verona 2 Maggio 2016 at 12:00.

Stai vedendo 4 articoli - dal 1 a 4 (di 4 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #6308 Risposta

    Andrea Z.

    Buonasera. A 45 anni non ho mai avuto carie e vedevo il dentista (ulss) solo per la pulizia. Da qualche mese sento male alla base del primo molare inferiore quando faccio pressione e la sensibilità e aumentata fino a non sopportare più neanche l’acqua fredda di rubinetto. Poi è arrivato un ascesso curato con Augmentin. Da un primo controllo la lastra non evidenzia nulla se non che il dentè è sano, quindi viene ipotizzata una frattura interna invisibile da verificare in un prossimo futuro ed eventualmente risolvibile solo con l’estrazione. Dopo 2 settimane segue un secondo ascesso e a un secondo controllo eseguito abbastanza velocemente da altro dentista mi viene detto che il dente non è più vitale e va curato con cura canale ed eventuale cura di una tasca. La ipotetica frattura neanche presa in considerazione. Eventualmente da verificare con lastra dopo la cura canalare. A questo punto ho 2 diagnosi diverse e non so a chi credere anche se sarò costretto a fidarmi della seconda ipotesi. Attualmente sto curando l’ascesso e provo fastidio alla pressione del dente in profondità sul nervo. Può esprimere un suo consiglio? Grazie

    #6314 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Buonasera. A 45 anni non ho mai avuto carie e vedevo il dentista (ulss) solo per la pulizia. Da qualche mese sento male alla base del primo molare inferiore quando faccio pressione e la sensibilità e aumentata fino a non sopportare più neanche l’acqua fredda di rubinetto. Poi è arrivato un ascesso curato con Augmentin. Da un primo controllo la lastra non evidenzia nulla se non che il dentè è sano, quindi viene ipotizzata una frattura interna invisibile da verificare in un prossimo futuro ed eventualmente risolvibile solo con l’estrazione. Dopo 2 settimane segue un secondo ascesso e a un secondo controllo eseguito abbastanza velocemente da altro dentista mi viene detto che il dente non è più vitale e va curato con cura canale ed eventuale cura di una tasca. La ipotetica frattura neanche presa in considerazione. Eventualmente da verificare con lastra dopo la cura canalare. A questo punto ho 2 diagnosi diverse e non so a chi credere anche se sarò costretto a fidarmi della seconda ipotesi. Attualmente sto curando l’ascesso e provo fastidio alla pressione del dente in profondità sul nervo. Può esprimere un suo consiglio? Grazie

    Indubbiamente ogni tanto capitano delle diagnosi da “rompicapo”…Su un dente sano la prima cosa da valutare è la presenza di tasche e/o tartaro profondo. 45 anni sono un’età dove qualche problema parodontale potrebbe affacciarsi. Le fratture interne in un dente sano sono piuttosto rare ed anche rognose da diagnosticare. Per questo ci vorrebbe una scansione con tac-cone-beam che fa vedere molto di più.
    Invece la necrosi in un dente sano può capitare….magari conseguente a traumi avvenuti molto tempo prima dei sintomi. Occorre peró precisare che un dente necrotico NON avverte il freddo, quindi sul suo dente è presente una pulpite (infiammazione dolorosa dell’interno del dente con estrema sensibilità agli stimoli termici). L’ascesso, se la radiografia non fa vedere niente, potrebbe essere parodontale, ovvero legato a problemi piú superficiali.
    Comunque alla fine dei conti, sia che lei abbia una necrosi, sia che abbia una pulpite importante, la cosa da fare è sempre una devitalizzazione e cura canalare. Una radiografia dopo questo passaggio permette di vedere molto meglio eventuali piccole fratture prima non osservabili, grazie ai materiali radio-opachi che si usano per queste cure. È anche probabile che durante l’apertura del dente, si veda di più e si possa quindi andare sul problema più direttamente (il suo dentista usa ingrandimenti?).
    Non sarei invece propenso all’estrazione come prima scelta terapeutica se non abbiamo una diagnosi certa. In ultima analisi esplorerei la cavità ascessuale anche chirurgicamente, poiché conduce al problema quasi sempre….ma queste sono considerazioni rivolte più ad un collega che ad un paziente.
    Se mi farà sapere i risvolti gliene sarò grato.

    #6360 Risposta

    Andrea Z.

    Attualmente, con la cura antibiotica (1 settimana con 3 capsule di Augmentin al giorno), mi ritrovo col dolore ai linfonodi ed al dente quasi spariti.
    Sento solo una specie di scossa alla base anteriore della radice, quanto premo con gli altri denti, il dente dall’alto.
    Si è creata sulla gengiva, anteriormente al dente un rigonfiamento, privo dei punti gialli che vedo spesso in rete, che attualmente non mi fa dolore.
    Stasera ho appuntamento col dentista per la cura canalare programmata, vedremo cosa succederà.
    Approfitto per ringraziare della precedente riposta, molto chiarificativa e tranquillizzante, almeno per me che di dentista ne so poco.
    Non mancherò di scrivere come evolverà e spero si risolverà velocemente la situazione.
    Grazie ancora.

    #6362 Risposta

    Dott. Piana Dentista Verona
    Amministratore del forum

    Direi che per ora è ciò che mi aspettavo…vedremo l’evoluzione. Grazie a te

Stai vedendo 4 articoli - dal 1 a 4 (di 4 totali)
Rispondi a: Ascesso dentale senza carie

You can use BBCodes to format your content.
Your account can't use Advanced BBCodes, they will be stripped before saving.

Le tue informazioni:




Dicono di noi....

Franco Boschini
Franco Boschini
12:01 13 Sep 19
Ottimo professionista sempre disponibile Io e mia moglie frequentiamo lo studio da qualche anno ci ha praticato alcuni implanti con ottimi risultati mai avuto problemi
GIULIA SATTIN
GIULIA SATTIN
14:40 20 Mar 19
Personale molto competente, ambiente confortevole. Prestazioni di qualità eccellente, il miglior centro secondo la mia esperienza.
jack lucky
jack lucky
15:05 01 Feb 19
Ho avuto un urgenza per il figlio, anche se clinicamente urgente non era, ma nonostante tutto il dott Piana vista la mia preoccupazione mi ha ricevuto nel giro di 3 ore! Grazie, grazie davvero. Competenza, professionalità e tanta disponibilità. Consigliatissimo!
Pietro Fanton
Pietro Fanton
20:28 18 Jan 19
Sono venuto allo studio dal dott. Piana dopo avere visto le ottime recensioni in internet. Era una emergenza e lui è stato molto disponibile. Un eccelente professionale. Ho avuto la conferma delle 5 stelle. Grazie al dott. Andrea Piana e al suo staff.
Maurizio Perotti
Maurizio Perotti
18:00 07 Jan 19
Mi sono trovato molto bene. Il migliore!
Barbara Di Martino
Barbara Di Martino
19:08 30 Apr 18
Oltre ad essere una persona gentile e anche molto comprensiva, e' anche un ottimo professionista! Ho avuto altre esperienze con altri dentisti... ma pulizia e professionalita' l'ho trovata in lui.... mi ha risolto problemi nn da poco con una finezza professionale eccellente! Ti ringrazio Andrea.... grazie davverro immensamente!
Altre recensioni