Dott. Andrea Piana da 23 anni dentista a Verona

Errori dal dentista

PERCEPIRE LA QUALITÀ non è sempre facile. Spesso è solo il tempo e la mancanza di disagi che ci farà capire. Tuttavia è giusto anche soffermarsi su quello che è STATO FATTO MALE. Ecco qui un elenco (molto semplificato).

errori del dentista rottura strumento canalare

Errori del dentista: la rottura di uno strumento canalare

errori del dentista rottura strumento canalare

errori del dentista rottura strumento canalare

E’ inutile negarlo…la rottura di strumenti canalari chiamati files, reamers, spingipasta,raspe, lime, k-files, lentuli ecc. ecc.può capitare a tutti i dentisti. Infatti si tratta di piccoli aghi metallici molto sottili e delicati.

Tuttavia nella mia esperienza quotidiana quadri di multiple fratture di questi strumenti e cure canalari incongrue in gran numero sono associabili alle abitudini pressapochiste di alcuni colleghi.

La corsa al “prezzo” e la fretta sono senza dubbio i migliori alleati di queste porcherie.

Risoluzione dell'infezione

Guarigione dopo ritrattamento

Questo è un caso fortunato…infatti riuscire ad estrarre il pezzo rotto è un fatto non frequente. Talvolta se si riesce almeno a superare il pezzetto rotto con la propria cura canalare, si può avere la risoluzione dell’infiammazione creando un “tappo” oltre l’ostruzione.

Se non si riesce in questi intenti il dente può presentare infezioni presso l’apice del dente che obbligano spesso alla sua estrazione ….

 

 

Errori dentista tatuaggio gengivale

Errori del dentista: il tatuaggio gengivale

Errori dentista: il tatuaggio gengivale

Errori dentista: il tatuaggio gengivale

Pochi sanno che confezionando corone in metallo-ceramica usando metalli poco costosi (e scadenti), si hanno spesso delle colorazioni gengivali difficili ed a volte impossibili da togliere. Ciò è dovuto al rilascio di ossidi metallici scuri che creano il cosidetto “tatuaggio gengivale”. Lo sforzo delle ditte produttrici di metalli per uso odontoiatrico è tutto teso a non creare simili inconvenienti ed a garantire un colore “caldo” del dente. Se si guarda attentamente, la corona che ha colorato la gengiva ha anche una tonalità grigiastra, francamente brutta che deriva dal cattivo metallo e ….dal cattivo tecnico.

Purtroppo l’evento del tatuaggio si instaura dopo alcuni anni di permanenza del manufatto…..e allora? Allora occorre pensarci molto prima.

Corona con materiali pregiati

In zone a valenza estetica non bisogna rischiare. Bisogna usare metalli ottimi o meglio ancora zirconio-ceramica. Nella foto vediamo due corone in zirconio-ceramica che stanno beatamente al loro posto da anni senza colorare un bel niente!

Errori dentista: dentiera instabile

Errori dentista: dentiera instabile (e mobile…)

(…perchè non sta ferma?)

Errori dentista: dentiera instabile

Scarsa qualità

Contrariamente all’opinione comune, una dentiera è di costruzione molto complessa…spesso viene confezionata molto piccola, ma ciò accontenta solo l’immaginario del paziente e porta via poco tempo al dentista, che non ha bisogno di fare infiniti ritocchi e ribasature. Purtroppo non è “la soluzione”, infatti, il risultato sarà un riassorbimento osseo assai veloce(anni) ed una crescente mobilità protesica che incomincierà presto a far assomigliare la dentiera ad una caramella.

Dentiere ampie e ben regolate

Ottima qualità

Invece, una adeguata superficie di appoggio preserverà l’osso per molti anni in più e garantirà una stabilità eccellente. Tuttavia, questa politica necessita di ulteriori appuntamenti e forse anche ribasature.Le conclusioni potrete trarle da soli…..

Non riesco a contare le volte che mi è stata richiesta l’implantologia per ancorare le dentiere, e se ne sono andati con una semplice dentiera nuova pienamente soddisfatti!

errori dentista otturazione

Errori dentista: l’ otturazione

https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/d/db/GV-BLACK.JPG

classifica delle otturazioni

Esempio n°1

Siamo di fronte al piú frequente e rappresentativo corredo di errori i campo odontoiatrico…e dispiace dirlo, poiché un’otturazoone ben fatta non richiede sempre un impegno pazzesco, ma emplicemente un po’ di tempo e attenzione, per salvare il dente in modo veramente duraturo.

Non fatico a pensare che questo materiale sia stato spinto col dito ed in 5 minuti massimo senza alcun riguardo per il profilo del dente che presenta un grosso gradino debordante (vedi radiografia). Non meravigliatevi se si incastreranno cibi di ogni genere. Il filo interdentale si romperà e si impiglierà quando si tenterà di liberare lo spazio, con conseguente gengiva cronicamente infiammata…..forse è stata pagata poco….ma non preoccupatevi….sono stati comunque rubati!

errori dentista otturazione 3

otturazione debordante e mal fatta

ricostruzione lisca ed estetica

Rifacimento lege-artis dello stesso restauro

 

Tuttaltro criterio è stato usato per il rifacimento: rifinitura dei margini perfetta, estetica vincente, uso della diga di gomma….e finalmente la gengiva sarà rosea e sfiammata.

Esempio n°2

 

Due classici errori della fretta e dei materiali sbagliati: durante il riempimento, non viene curato con attenzione il contenimento del materiale che deborda con conseguente gradino e ovvia ritenzione di cibo e placca. La diretta conseguenza sarà una recidiva cariosa dello stesso dente, probabile carie nel dente vicino (come è successo nel nostro caso) e infiammazioni gengivali che col tempo generano perdita ossea e tasche parodontali. il secondo errore è stato nella forma da dare all’otturazione (per erronea scelta dei materiali). La mancanza di un contatto valido col vicino dente renderà il paziente schiavo dello stuzzicadenti.

otturazione sbagliata

Otturazione (ricostruzione) con margini debordanti

Otturazione con margini perfetti

Otturazione (ricostruzione) con margini perfetti

Ecco infine il rimedio ai nostri problemi. Quando usate spesso lo stuzzicadenti, Il filo interdentale si incastra fra i denti o non passa e le gengive sono perennemente infiammate fra un dente e l’altro…. andate a farvi controllare….siete vittime del classico errore: avete un’ otturazione sbagliata.

 

esempio n°3

 

 Infiltrazioni cariose si trovano spesso adicenti a vecchie otturazioni, spesso dipendenti da scarsa igiene del paziente, ma……!! Ciò accade anche se il restauro è stato fatto senza l’ausilio della diga di gomma. Infatti questi materiali sono assai sensibili all’umidità nella fase di apposizione in cui non sono ancora induriti.

 

Errori dentista: otturazione 2

Infiltrazione cariosa

Errori dentista: otturazione 2 rifacimento

Rifacimento del restauro

Rifatto tutto con estetica soddisfacente ed in ambiente asciutto

errori odontoiatrici: il perno moncone

Errori odontoiatrici i perni moncone

Ma cosa sono?

Struttura del perno moncone

Struttura del perno moncone

Qui diseguito un video che mostra il percorso per il recupero di un dente molto distrutto con il passaggio in cui viene collocato anche un perno moncone.

 

A cosa servono?

I perni moncone sono dei rinforzi che si collocano dentro il dente per ricostituirne il corpo dopo che questo è stato devitalizzato. Non tutti i denti devitalizzati debbono essere “pernati”, ma solo quelli che appaiono ideboliti per esempio da una eccessiva distruzione cariosa. 

La tentazione di eseguire cure veloci con materiali inadatti è sempre in agguato. E pensare che eseguire la ricostruzione di una radice con un perno moncone è un fatto fondamentale per la salute e durata del dente. Non dimenticherò mai qunti dubbi e libri ho digerito quando a suo tempo, decisi di abbandonare i perni moncone in metallo e passare alla fibra di carbonio o di vetro.

Perché farli bene è importante?

La ragione di tanta titubanza  è dovuta al fatto che sopra un perno moncone si cementano protesi anche complesse che non devono essere messe in pericolo dal cedimento di uno di questi restauri sottostanti. Ciononostante mi accorgo quotidianamente che le stesse attenzioni non vengono applicate da tutti! Il risultato finale sono le fratture della radice, il distacco della protesi, le infezioni per i fori dovuti al perno, e naturalmente il dolore e il disagio.

 

Alcuni esempi di perni moncone da non fare…

  Questi perni moncone sono grossi ( questo significa indebolire inutilmente la radice con il suo esagerato allargamento) , corti (avremo inevitabilmente una leva sfavorevole), rigidi (in caso di micromovimenti scaveranno la radice che è molto più morbida) e con allargamenti insensati del canale radicolare….insomma fatti di fretta e con materiali economici.  Sono queste le cause all’origine di fratture delle radici per le quali non rimane che l’estrazione e se si è più fortunati al “solo” distacco del manufatto sovrastante… ma la perdita della radice è solo rimandata.

errori odontoiatrici perno moncone

Esempi di perni moncone con qualità scadente

Qui sotto una cura ben fatta

Perno moncone con ottima qualià  (errori odontoiatrici perno moncone)

Perno moncone in fibra di carbonio

Questo perno moncone è fatto con una buona profondità, ma rispettando i canonici 5mm. finali e usando la flessibile fibra di carbonio che non frattura mai la radice, allargando il canale quel poco che basta, senza indebolirla. Difficilmente si avranno distacchi o danni alla radice. Per fare tutto questo la ricetta è sempre la stessa: Tempo, materiali, conoscenza e…..coscienza.

dentista a verona

Dott. Piana dentista a Verona

Pronto soccorso dentistico

Pronto soccorso dentistico

errori odontoiatrici: la devitalizzazione

Errori odontoiatrici: la devitalizzazione

(e cura canalare)

errori odontoiatrici: la devitalizzazione

Scarsa qualità

Fra gli errori odontoiatrici, la devitalizzazione con conseguente cura canalare, fatta frettolosamente, e che come nell’esempio non arriva alla punta della adice (la cura canalare è quella striscia bianca verticale all’interno della radice) ha creato un’infezione apicale (granuloma) con conseguente fistola (nel riquadro in alto), che tipicamente compare dopo 3-5 anni dalle cure, compromettendo spesso ciò che sta al disopra (ricostruzione,corona,perno moncone ecc.)

cura canalare (devitalizzazione) di qualità

Ottima qualità

Questa cura canalare e stata rifatta nel giusto modo (tutte dovrebbero essere fatte così già inizialmente…) e arriva giusta all’apice della radice. La possibilità che crei problemi nel tempo, è remota

Implantologia dentale rischi estetici

Implantologia dentale rischi estetici

Implantologia dentale rischi estetici

implantologia dentale rischi estetici

…Chissà cosa ha spinto il collega a posizionare un impianto in modo così grottesco (negligenza? imperizia? imprudenza? fretta?). L’impianto risulta fuori asse ed abnormemente vicino al dente attiguo. Per tentare di rimediare all’errore, la protesi ha una estensione di ceramica rosa che mima la gengiva nell’intento di coprire l’impianto malposizionato. Oltre il danno estetico è praticamente impossibile eseguire una corretta quanto necessaria igiene dell’area. Sta di fatto che rimediare ad una simile situazione è un calvario.

implantologia di ottima qualità

Implantologia dentale rischi estetici (posizione corretta)

Qui si intuisce come un impianto correttamente inserito, porti ad una risoluzione estetica ottimale, ad una esecuzione dell’igiene facile, senza vergognarsi di sorridere.

errori odontoiatrici: la corona in ceramica

Gli errori odontoiatrici e la corona in ceramica   (nonsoloestetica…)

errori odontoiatrici: la corona in ceramica

Scarsa qualità

Queste ceramiche, di recentissima fattura, porteranno col tempo a gravi problemi gengivali ed infiltrazioni cariose nella giunzione dente-ceramica, dove lo sporco sarà ineliminabile con qualsiasi mezzo di pulizia

corona in ceramica con margine preciso

Ottima qualità

Questo dente invece, perso per un trauma dopo che da 20 anni portava una splendida ceramica eseguita con grande precisione ed armonia nel confine dente-corona, dimostra che il tempo non ha influito sulla durata. Qui lo sporco sarà sempre facilmente eliminabile (e le gengive non grideranno aiuto!)